Unione Sportiva Bari 1927-1928

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Associazione Sportiva Bari.

1leftarrow blue.svgVoce principale: Football Club Liberty.

Bari Football Club - Unione Sportiva Bari
Stagione 1927-1928
AllenatoreItalia Franco Galesi fino al 13/3/'28 per il Bari FC, Austria-Ungheria Ferenc Plemich fino a fine campionato per l'US Bari.
PresidenteItalia Franco Galesi fino al 13/3/'28 per il Bari FC, Italia Alfredo Atti fino a fine campionato per l'US Bari
Prima DivisioneBari FC: 1º nel girone D; US Bari: 3º nel girone finale dopo gli spareggi (promosso in Divisione Nazionale).
Maggiori presenzeCampionato: De Carli, Corengia (21)
Miglior marcatoreCampionato: Costantino (11)

Questa voce raccoglie le informazioni relative alla stagione 1927-1928 del Bari Football Club (ex Liberty Bari), nonché dell'Unione Sportiva Bari, nata in seguito alla fusione, avvenuta nel mezzo della stagione, fra l'Unione Sportiva Ideale e il Bari Football Club.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Disputa del girone D da parte del "Bari FC"[modifica | modifica wikitesto]

Il "Bari Football Club" (nome che ha sostituito quello precedente, Liberty, solo da alcuni mesi) deve ricominciare una nuova stagione in Prima Divisione, dopo aver sfiorato l'ingresso in massima serie (la Divisione Nazionale) nell'annata precedente. I commercianti baresi che gestiscono la società investono cospicue somme per il rafforzamento della rosa (anche con l'aiuto della federazione fascista), nel tentativo di facilitare la promozione.[1] Si punta molto anche sul "reuccio" Raffaele Costantino.[1]

A sorpresa, nella stagione '27-'28 viene inclusa nel girone meridionale di prima divisione la Fiorentina (alcuni giornali sostengono che tale iniziativa sia presa per facilitare la promozione ai toscani, giacché le formazioni meridionali sono considerate dalla critica meno forti di quelle settentrionali).[1]

Nelle prime sei giornate il Bari raccoglie cinque vittorie e un pareggio (quello esterno di Taranto, risultato di una gara combattuta).[1] In settima giornata (l'ultima d'andata) i biancoblu giocano a Firenze la prima trasferta di una formazione barese, a una distanza maggiore a quella di Roma.[1] La notte prima della partita, mentre dorme in albergo Costantino si lussa un braccio in un movimento scomposto e quindi non è disponibile contro i fiorentini,[2] che poi vincono siglando un rigore allo scadere. Comunque i biancoblu chiudono il girone d'andata a quota 11, con due punti di vantaggio sui toscani.[2]

Nella prima di ritorno a Foggia, Costantino è ancora indisponibile perché consegnato in caserma (il ragazzo è di leva al militare; inizialmente elude il turno ma a seguito di segnalazione dei foggiani viene prelevato dai superiori)[2] e il Bari perde per 1-2. Dopo la seconda sconfitta consecutiva i biancoblu sono stressati e demoralizzati;[2] vincono di misura il derby contro l'Ideale ma immeritatamente.[2] I nero-verdi volevano dedicare l'incontro al compagno Peppino Ugenti, scomparso qualche giorno prima.[2]

Le formazioni in campo sono: Bari FC - De Carli, Castellano, Minunno, Lella III, Brezzi, A. Lella, Bellomo, Costantino, Corengia, Piccinni, Rastelli; Ideale - Lodolo, Alboreto, Moretti, Spilotros, Plemich, Lamastra, Petrillo, Salonna, Coda, Chirico, Zito.[2]

Al termine della gara i giocatori delle due squadre baresi (rivali da diversi anni) si stringono la mano.[2] In seguito i biancoblu vincono due gare (questa volta il Taranto è battuto 3-0) e ne pareggiano una a Terni, prima dell'incontro al vertice con i gigliati all'ultima giornata. Già da qualche settimana i giornali parlano di una lotta per il primo posto ormai circoscritta a Bari e Fiorentina;[2] le due squadre affrontano l'incontro entrambe con 18 punti (in testa alla classifica)[2] ma i baresi dovrebbero recuperare la gara contro il Savoia. In occasione di Bari-Fiorentina si ha la prima prevendita di biglietti della storia.[2] Siamo al 15 gennaio 1928: sono passati esattamente vent'anni da quando Floriano Ludwig fondava il FBC Bari, in un modesto locale nei pressi della stazione centrale del capoluogo, assieme ad altri oriundi.[2]

Queste le formazioni delle due contendenti: Bari FC - De Carli, Castellano, Minunno, Lella III, Brezzi, Vescina, Costantino, Abriani, Corengia, Bellomo, Rastelli. Fiorentina: Sernagiotto, Calzolari, Romeo, Pratoverde, Staccione, Salvatorini, Scazzola, Bernetti, Miconi, Bassi, Rivolo.[2]

Le due squadre giocano con ardore[2] ma alla fine prevale il Bari, che quindi stacca di due lunghezze i gigliati e ottiene una storica promozione in Divisione Nazionale. A partita terminata i tifosi baresi regalano ai giocatori toscani, goliardicamente, ceste di finocchi e limoni.[2] Una settimana dopo viene vinto a tavolino anche il recupero contro il Savoia.

Nascita dell'"US Bari" e sconfitta negli spareggi per il titolo[modifica | modifica wikitesto]

La squadra dell'U.S. Bari (ancora con le maglie bianco-blu) prima della partita contro la Pistoiese vinta per 4-0, il 13 maggio 1928. In piedi da sinistra: l'accompagnatore Enrico Storelli, A. Lella, Vescina, Minunno, Abriani, Corengia, Brezzi; in ginocchio: Monti, De Carli, Castellano, Rastelli; a terra: Lella III. Manca Costantino perché partito con il Bologna per una tournée in Sud America.[2]

La sera del 27 febbraio 1928, nella sede della federazione fascista di Bari si riuniscono il podestà Araldo di Crollalanza, Raffaele Gorjux (per la stampa) e i proprietari di Bari e Ideale, convocati tutti dal segretario federale D'Addabbo. Lo stesso segretario, dopo aver disposto una discussione sull'unificazione dei programmi, ordina la fusione delle due società nell'Unione Sportiva Bari.[2] Dunque la fusione è inizialmente dettata per volere e secondo i programmi del regime (non solo nel caso del Bari).[2] Nell'ambiente dell'Ideale sono diversi i malumori per questa fusione ma col passare del tempo si ridurranno gradatamente.[2]

La nuova società calcistica prevede anche una rivoluzione dei quadri dirigenziali: Alfredo Atti, già presidente dell'Ideale lo è ora della nuova U. S. Bari; Franco Gallesi ne diventa direttore sportivo, Plemich allenatore.[2]

Con Plemich i biancoblu concludono il girone finale a quattro squadre, allo stesso punteggio delle altre tre (6 punti).[2] A Roma, nell'incontro d'eliminazione diretta sono sconfitti 0-2 dalla Pistoiese: il primo goal nasce da una palla mal trattenuta da De Carli,[2] il secondo da un'autorete di Lella III.[2]

Maglie[modifica | modifica wikitesto]

Le divise per la stagione '27-'28 furono le seguenti:

Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Prima divisa
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Calzettoni
Seconda Divisa

[3]

Organigramma societario[modifica | modifica wikitesto]

Area direttiva

  • Presidente: Franco Galesi per il Bari F.C., Alfredo Atti per la nuova U.S. Bari

Area tecnica

  • Direttore sportivo: Enrico Storelli per il Bari F.C., Franco Galesi per la nuova U.S. Bari
  • Allenatore: Franco Galesi per il Bari F.C., Ferenc Plemich per la nuova U.S. Bari

[3][4]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Giovanni De Carli
Italia D Giovanni Brezzi
Italia D Dino Castellano
Italia D Lella III
Italia D Vito Minunno
Italia D Ardito Monti
Italia C Gaetano De Marzo
Italia C Antonio Lella (II)
Italia C Salvatore Vescìna
N. Ruolo Giocatore
Italia A Dante Corengia
Italia A Pietro Bellomo
Italia A Raffaele Costantino (capitano)
Italia A Francesco Rastelli
Italia ? Ariberto Abriani
Italia ? Felice Albanese
Italia ? Cattaneo
Italia ? Lella IV
Italia ? Giuseppe Piccinni

Calciomercato[modifica | modifica wikitesto]

Sessione estiva[modifica | modifica wikitesto]

Acquisti
R. Nome da Modalità
P Giovanni De Carli Vigevanesi definitivo[5]
D Ardito Monti G.S. Ferrovieri Milano definitivo[6]
D Giovanni Brezzi Vigevanesi definitivo[3]
A Francesco Rastelli Alessandria definitivo[3]
A Dante Corengia Pro Patria definitivo[7]
Cessioni
R. Nome da Modalità
P Ciro Visciano Savoia[8] ?
A Domenico Locatelli Lecce[9] ?

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Prima Divisione[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Prima Divisione 1927-1928 § Girone D.

Girone di andata[modifica | modifica wikitesto]

Bari
25 settembre 1927
1ª giornata
Bari FC 600px pentasection HEX-0071BC White.svg2 – 1FoggiaCampo degli Sports

Bari
2 ottobre 1927
2ª giornata
Ideale0 – 3600px pentasection HEX-0071BC White.svg Bari FCCampo San Lorenzo[10]
Arbitro:  Magliulo (Livorno)

Tivoli
9 ottobre 1927
3ª giornata
Tivoli1 – 2600px pentasection HEX-0071BC White.svg Bari FCCampo "Gregoriano"

Bari
16 ottobre 1927
4ª giornata
Bari FC 600px pentasection HEX-0071BC White.svg2 – 1Blu Savoia e Giallo Ombreggiato.png TerniCampo degli Sports

Taranto
23 ottobre 1927
5ª giornata
Taranto2 – 2
referto
600px pentasection HEX-0071BC White.svg Bari FCmotovelodromo Corvisea
Arbitro:  Osti (Ferrara)

Bari
30 ottobre 1927
6ª giornata
Bari FC 600px pentasection HEX-0071BC White.svg2 – 0SavoiaCampo degli Sports

Firenze
13 novembre 1927
7ª giornata
Fiorentina 600px Bianco e Rosso con giglio.png1 – 0600px pentasection HEX-0071BC White.svg Bari FCStadio Velodromo Libertas
Arbitro:  Mastellari[11] (Bologna[11])

Girone di ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Foggia
20 novembre 1927
8ª giornata
Foggia2 – 1600px pentasection HEX-0071BC White.svg Bari FCCampo sportivo del Littorio (via Ascoli)
Arbitro:  Carrano (Firenze)

Bari
27 novembre 1927
9ª giornata
Bari FC 600px pentasection HEX-0071BC White.svg1 – 0IdealeCampo degli Sports
Arbitro:  Serra

Bari
4 dicembre 1927
10ª giornata
Bari FC 600px pentasection HEX-0071BC White.svg6 – 0TivoliCampo degli Sports

Terni
11 dicembre 1927
11ª giornata
Terni Blu Savoia e Giallo Ombreggiato.png1 – 1600px pentasection HEX-0071BC White.svg Bari FCCampo Sportivo di viale Brin

Bari
18 dicembre 1927
12ª giornata
Bari FC 600px pentasection HEX-0071BC White.svg3 – 0
referto
TarantoCampo degli Sports
Arbitro:  Mattea (Torino)

22 gennaio 1928
25ª giornata
Savoia0 – 2600px pentasection HEX-0071BC White.svg Bari FC

Bari
15 gennaio 1928
14ª giornata
Bari FC 600px pentasection HEX-0071BC White.svg5 – 3600px Bianco e Rosso con giglio.png FiorentinaCampo degli Sports
Arbitro:  Mauro (Domodossola)

Girone finale[modifica | modifica wikitesto]

Andata[modifica | modifica wikitesto]

Bari
29 aprile 1928
1ª giornata
US Bari 600px pentasection HEX-0071BC White.svg1 – 0AtalantaCampo degli Sports
Arbitro:  Berra

Biella
6 maggio 1928
2ª giornata
Biellese2 – 0600px pentasection HEX-0071BC White.svg US BariStadio Lamarmora

Bari
13 maggio 1928
3ª giornata
US Bari 600px pentasection HEX-0071BC White.svg4 – 0PistoieseCampo degli Sports

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]

Bergamo
20 maggio 1928
4ª giornata
Atalanta6 – 0600px pentasection HEX-0071BC White.svg US BariCampo della Clementina

Bari
27 maggio 1928
5ª giornata
US Bari 600px pentasection HEX-0071BC White.svg2 – 0BielleseCampo degli Sports
Arbitro:  Scarpi (Dolo-Mira)

Pistoia
3 giugno 1928
6ª giornata
Pistoiese4 – 0600px pentasection HEX-0071BC White.svg US BariCampo San Pietro Agliana

Semifinale[modifica | modifica wikitesto]

Roma
10 giugno 1928
US Bari 600px pentasection HEX-0071BC White.svg0 – 2PistoieseStadio della Rondinella

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche di squadra[modifica | modifica wikitesto]

Competizione Punti In casa In trasferta Totale DR
G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs G V N P Gf Gs
Scudetto.svg Prima Divisione 28 10 10 0 0 28 5 11[12] 3 2 6 11 22 21 13 2 6 39 27 +12

Statistiche dei giocatori[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore Prima Divisione
Presenze Reti Ammonizioni Espulsioni
Abriani, E. E. Abriani 84??
Albanese, F. F. Albanese 30??
Bellomo, P. P. Bellomo 205??
Brezzi, G. G. Brezzi 152??
Castellano, D. D. Castellano 190??
Cattaneo, Cattaneo 10??
Costantino, R. R. Costantino 1211??
Corengia, D. D. Corengia 217??
De Carli, G. G. De Carli 21-12??
De Marzo, G. G. De Marzo 122??
Lella (II), A. A. Lella (II) 140??
Lella III, Lella III 180??
Lella IV, Lella IV 50??
Minunno, V. V. Minunno 161??
Monti, A. A. Monti 100??
Piccinni, G. G. Piccinni 90??
Rastelli, F. F. Rastelli 136??
Vescìna, S. S. Vescìna 141??

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e Gianni Antonucci,  pp. 89-90.
  2. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w Gianni Antonucci,  pp. 91-94.
  3. ^ a b c d Gianni Antonucci,  pp. 89-100.
  4. ^ Gianni Antonucci,  p. 1141.
  5. ^ Elenco dei giocatori italiani autorizzati a cambiare società nella prossima stagione, da «Il Littoriale», 16 agosto 1927
  6. ^ Elenco dei giocatori italiani autorizzati a cambiare società nella prossima stagione, da «Paese Sportivo», 10 agosto 1927
  7. ^ nella pagina 90 del testo "90 Bari" G. Antonucci sostiente (sulla base delle fonti a lui pervenute) che tale calciatore fosse stato acquistato dal Vigevano ma sulla scheda del campionato 1926-27 del sito bustocco.it, supportato da altre fonti si cita la sua presenza nella Pro Patria nell'anno precedente. In questo caso, in mancanza di dettagli più precisi sul movimento di mercato che ha portato al suo acquisto, il sito bustocco.it è ritenuto più credibile.
  8. ^ Savoia storia e leggenda dall'Oncino al Giraud (Calvelli, Lucibelli, Schettino), dicembre 2000, Stampa Democratica '95 editore - pp. 65-68.
  9. ^ Gianni Antonucci,  pp. 111-120.
  10. ^ Gianni Antonucci,  per momentanea inagibilità del Campo degli Sports. p. 89-90.
  11. ^ a b Gianni Antonucci,  p. 120.
  12. ^ compresa la finale in campo neutro

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Gianni Antonucci, 1908-1998: 90 anni di Bari, Bari, Uniongrafica Corcelli, 1998.