Unione Sportiva Avellino 1944-1945

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Unione Sportiva Avellino.

U.S. Avellino
Stagione 1944-1945
AllenatoreItalia Luigi Strada (1ª-11ª), poi
Italia Pietro Affabile (12ª), poi
Italia Orazio Sola (13ª-16ª), poi
Italia Castelli (spareggi)
PresidenteItalia Alfonso Argenio

Questa voce raccoglie le informazioni riguardanti l'Unione Sportiva Avellino nelle competizioni ufficiali della stagione 1944-1945.

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

La società approfittò della pausa forzata per motivi bellici per ridefinire statuto e ruoli. Antonio Picone lasciò la carica di Presidente a Alfonso Argenio, e il 2 dicembre 1944 avvenne il cambio di denominazione in Unione Sportiva Avellino.

Con l'Italia ancora in guerra e i campionati nazionali sospesi, in Campania fu organizzato un torneo maggiore misto (comprendente compagini di Serie B e Serie C, oltre a due club di Prima Divisione e un team della Polizia Militare) e un torneo minore di Prima Divisione a cui presero parte tutte le altre squadre campane, tra cui l'Avellino, che venne inserito nel Girone E. Il torneo iniziò nel mese di gennaio 1945, per concludersi a settembre dello stesso anno[1], nell'immediata vigilia dei campionati della stagione 1945-1946.

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore|
Italia P Canonico
Italia P Corraretti I
Italia P Silba
Italia P Sinatti
Italia C Brunetti
Italia C Canazzi
Italia C Cucciniello
Italia C Lazzarini
Italia C Spagnuolo
Italia C Biagio Stella
Italia A Pietro Affabile
Italia A Franzese
Italia A Isidoro Rescigno
Italia Borriello
Italia Dell'Aquila
N. Ruolo Giocatore
Italia Ferrara
Italia Arnaldo Ferrari
Italia Pasquale Greco
Italia Izzo
Italia Lepore
Italia Cesare Maffei
Italia Manolo
Italia Masi
Italia Preziosi
Italia Scalone
Italia Tedesco
Italia Troncone
Italia Ucci
Italia Verniello
Italia Villani

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Leondino Pescatore, Avellino che storia, 100 anni da Lupi: dal niente alla serie A", 3 volumi, Lps Editore, Avellino, dicembre 2012

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Alfonso Carpenito e Leondino Pescatore, Avellino: una squadra, una storia (1912-1985), Poligrafica Ruggiero Editore, Avellino, 1985

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]