Unione Sionista

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Unione Sionista
(HE) המחנה הציוני
Zionist Union.svg
LeaderIsaac Herzog (2014-2017)
Tzipi Livni (2014-2019)
Avi Gabbay (2017-2019)
StatoIsraele Israele
SedeYigal Alon Street 56 - Tel Aviv
Fondazione10 dicembre 2014
Dissoluzione1º gennaio 2019
PartitoPartito Laburista
HaTnuah
Movimento Verde
IdeologiaLiberalismo sociale
Progressismo
Sionismo
Soluzione dei due Stati
CollocazioneCentro-sinistra
Seggi massimi Knesset
24 / 120
(2015)
Sito webhamahanehazioni.co.il/ e hamahanehazioni.co.il/zionist/?lang=en

L'Unione Sionista (in ebraico המחנה הציוני, traslitterato HaMaḥaneh HaTziyoni) è stata una lista elettorale di centrosinistra presentata alle elezioni parlamentari in Israele del 2015, costituita dal Partito Laburista Israeliano di Isaac Herzog e da HaTnuah di Tzipi Livni.[1]

L'accordo prevedeva inizialmente che, in caso di vittoria della lista, Herzog e la Livni si sarebbero alternati, due anni a testa, nella carica di Primo ministro di Israele;[2] la stessa Livni rinunciò però alla rotazione il 16 marzo 2015, alla vigilia delle elezioni.[2]

La lista ha ottenuto il 18,67%, eleggendo 24 parlamentari alla Knesset, venendo sconfitta dal Likud del premier uscente Benjamin Netanyahu.[1]

Risultati elettorali[modifica | modifica wikitesto]

Voti % Seggi
Parlamentari 2015 786 075 18,67 24[3]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Ha vinto Netanyahu, il Post, 18 marzo 2015. URL consultato il 20 marzo 2015.
  2. ^ a b (EN) Marissa Newman, Livni forgoes rotating premiership with Herzog, The Times of Israel, 16 marzo 2015. URL consultato il 20 marzo 2015.
  3. ^ (EN) Final Unofficial results of the Elections for the Twentieth Knesset, su bechirot20.gov.il, Central Elections Committee, 19 marzo 2015. URL consultato il 20 marzo 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]