Undici (Stranger Things)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Jane Hopper
Undici.jpg
Undici (Millie Bobby Brown) in Stranger Things
UniversoStranger Things
Alter egoJane Ives (nome vero)
Soprannome
  • Undici
  • Undi (da Mike)
  • La stramba (da Dustin e Lucas)
1ª app. inCapitolo primo: La scomparsa di Will Byers
Interpretata da
Voce italianaChiara Fabiano
SessoFemmina
Luogo di nascitaHawkins, Indiana
Data di nascita1971
Poteri
  • Telecinesi
  • Telepatia
  • Proiezione astrale
  • Levitazione (tramite telecinesi)

Undici (nata Jane Ives, in seguito Jane Hopper) è un personaggio della serie televisiva Stranger Things, prodotta da Netflix e creata dai fratelli Duffer. È una ragazzina dotata di poteri psicocinetici, che nel novembre del 1983, fugge dal laboratorio nel quale è tenuta prigioniera e verrà salvata da un gruppo di ragazzi, aiutandoli a cercare il loro amico scomparso misteriosamente.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Antefatti[modifica | modifica wikitesto]

Jane Ives nasce nel 1971 da Teresa "Terry" Ives, una delle partecipanti agli esperimenti del progetto MKULTRA, condotto dalla CIA. Appena nata, Jane viene strappata a sua madre dal dottor Martin Brenner, uno dei capi del progetto, il quale assumerà il ruolo di padre adottivo della piccola, con lo scopo di monitorare ed accrescere i suoi poteri, da utilizzare poi in campo militare. Jane, ribattezzata poi "Undici", come il numero identificativo che le è stato assegnato e marcato sul polso sinistro, dimostra sin dalla giovane età di possedere poteri psicocinetici, con i quali può spostare e distruggere oggetti con la sola forza del pensiero. Tramite l'immersione in una vasca di deprivazione sensoriale, può inoltre sprigionare il potere della proiezione astrale, che le consente di entrare in contatto con chiunque voglia e di poterlo osservare, anche senza che venga percepita dai suoi obiettivi. La notte del 6 novembre 1983, sempre grazie alla proiezione astrale, accede involontariamente ad una dimensione parallela, nella quale vive una creatura sconosciuta, con cui riesce a stabilire un contatto. L'evento causa uno squarcio interdimensionale tra il mondo reale e la dimensione parallela, che consente alla creatura di entrare nell'altro mondo e di uccidere gran parte del personale del laboratorio.

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Approfittando della confusione, Undici riesce a fuggire dal laboratorio ed entra in un fast food, dove incontra il proprietario che, credendola una trovatella, contatta i servizi sociali. A rispondere alla richiesta è però un'agente del laboratorio, la quale uccide l'uomo e tenta di catturare la ragazzina, che riesce a fuggire e a far perdere le proprie tracce nascondendosi nei boschi. Qui viene trovata da Mike Wheeler, Dustin Henderson e Lucas Sinclair, un gruppo di ragazzini che sta cercando l'amico Will Byers, scomparso da alcuni giorni.

I ragazzi la chiamano Undici a causa del tatuaggio sul suo polso sinistro e Mike decide di nasconderla nel suo seminterrato, con l'iniziale intenzione di farla trovare da sua madre che avrebbe gestito la situazione, ma cambia idea quando scopre i suoi poteri e che potrebbe aiutare lui e gli altri a trovare Will. Qualche giorno dopo, alla cava cittadina viene recuperato il corpo di un ragazzo che sembra essere Will e Mike va su tutte le furie, pensando che Undici gli abbia mentito con il solo scopo di essere ospitata e nutrita, ma la ragazza, grazie ai suoi poteri, riesce a mettersi in contatto con Will tramite il walkie talkie di Mike, seppur per breve tempo. Undici svela al gruppo che Will è ancora vivo e si trova in un mondo parallelo che lei chiama "Sottosopra", una dimensione in tutto e per tutto uguale alla nostra, abitata però da feroci creature, una delle quali (ribattezzata dai ragazzi "Demogorgone") è riuscita a catturare Will e trasportarlo nel suo mondo. L'unico modo per accedervi è tramite la porta interdimensionale che lei stessa ha inavvertitamente aperto, così i ragazzi chiedono al loro insegnante di scienze, il signor Clarke, informazioni circa le porte dimensionali, scoprendo che queste generano una quantità di energia tale in grado di alterare fattori come il magnetismo e la gravità. Mentre i ragazzi discutono su come trovare la porta, Dustin si rende conto che la sua bussola indica il nord in modo errato, così come quelle di Mike e Lucas e i tre realizzano che, grazie alle bussole, potrebbero trovare la porta. Undici, che non ha mai rivelato ai ragazzi l'ubicazione della porta, sa che questa si trova nei sotterranei del laboratorio di Hawkins, così decide di alterare le bussole per impedire ai tre di trovare il varco, timorosa che Brenner possa trovarla di nuovo.

Quando Lucas la scopre, la accusa di averli traditi e usati ed ha una breve colluttazione con Mike, nella quale Undici si intromette con i suoi poteri, scaraventando via Lucas e facendogli perdere conoscenza. Spaventata per quello che ha fatto, Undici fugge e si rintana nei boschi, ma il giorno dopo si riunisce a Dustin e Mike, aiutandoli a liberarsi di due bulli. Poco dopo, i tre scoprono che Brenner e il governo sono sulle loro tracce, così si riuniscono a Lucas e scappano dai federali. Durante la fuga, Undici usa i suoi poteri per sbalzare in aria un furgone degli agenti. Successivamente, i quattro si danno alla macchia, nascondendosi in un bus situato in un deposito veicoli. Qui vengono contattati al walkie talkie dal capo della polizia Jim Hopper, il quale sta indagando con Joyce Byers, madre di Will, sulla scomparsa del ragazzo. Hopper li raggiunge al deposito e li salva da 3 agenti che li stavano cercando, portandoli poi tutti a casa Byers. Undici, provata dall'utilizzo dei suoi poteri durante la fuga, non riesce a trovare Will così, su sua indicazione, i ragazzi, aiutati da Hopper, Joyce, Jonathan (fratello di Will) e Nancy (sorella di Mike), si recano alla scuola cittadina e costruiscono una rudimentale vasca di deprivazione sensoriale, impiegando ingenti quantità di sale. Una volta immersa, la ragazza riesce a trovare Will, dicendogli di tenere duro e che da lì a poco sarebbero andati nel Sottosopra per riportarlo a casa.

Undici esce sfinita dalla vasca e resta quindi alla scuola con Dustin, Lucas e Mike per recuperare le forze, mentre Hopper e Joyce si recano alla porta sotto il laboratorio per entrare nel Sottosopra. Mike la bacia e le dice che, quando tutto sarà finito, la inviterà al ballo della scuola. Improvvisamente, sul posto giungono i federali capeggiati da Martin Brenner, che cercano di rapire Undici, ma alla scuola si manifesta il Demogorgone, che uccide gli agenti e segue i ragazzini. Con l'ultimo barlume di forza, Undici scaraventa il mostro al muro e lo disintegra, scomparendo con esso, non prima di aver detto addio a Mike.

Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]

Undici si risveglia nel Sottosopra, dal quale riesce a fuggire grazie ad uno squarcio apertosi nel muro della scuola. Si reca così a casa di Mike ma, vedendola circondata da federali che la stanno ancora cercando, decide di andarsene e si rifugia nei boschi, dove sopravvive grazie ad alcune provviste lasciate da una persona ignota. Qualche giorno dopo scopre che colui che le lascia il cibo è Jim Hopper, così si presenta a lui, che decide di portarla ad un rifugio di sua proprietà in mezzo ai boschi. Jim, al fine di proteggerla, le proibisce di uscire e di stabilire un qualsiasi contatto con Mike o con gli altri ragazzi, istruendola ed aiutandola a controllare meglio i suoi poteri. In questo periodo di tempo impara ad utilizzare la proiezione astrale senza l'ausilio di una vasca di deprivazione sensoriale, utilizzando solo una benda per coprirsi gli occhi.

Dopo quasi un anno di isolamento forzato, Undici vorrebbe riunirsi a Mike e dopo un'accesa discussione con Hopper, abbandona la casa e si reca alla scuola. Qui vede Mike interagire con Max e, pensando che questa stia flirtando con lui, usa i suoi poteri per farla cadere dallo skateboard, per poi tornare al rifugio, dove ha un'altra lite con Jim e distrugge parte della casa con la telecinesi. Il giorno successivo, obbligata da Hopper a sistemare tutto, Undici trova accidentalmente dei fascicoli, che rivelano il suo vero nome (Jane), l'identità della sua vera madre (Terry Ives) e che essa è ancora viva, contrariamente a quanto Jim le ha sempre detto, così decide di volerla incontrare. Giunta alla sua abitazione, Terry, accudita dalla sorella, è in uno stato di apparente catatonia, ma Undici, grazie ai suoi poteri, scopre ciò che accadde quando lei nacque. Terry, a cui dissero che la figlia era morta, non credette a questa versione e andò al laboratorio di Hawkins per riprendersela, ma venne fermata da Brenner e dai suoi uomini, i quali la sottoposero ad una seduta di elettroshock, rendendola catatonica. Durante queste visioni, Undici scopre di non essere stata l'unico soggetto degli esperimenti e che esiste un'altra ragazza come lei che venne sottoposta agli esperimenti di Brenner, così decide di cercarla.

Sempre grazie ai suoi poteri Undici trova la ragazza, la quale si chiama Kali ed ha il numero 8 tatuato sul braccio sinistro. Le sue capacità consistono nell'alterare la mente delle persone, creando delle visioni. Kali fa parte di un gruppo di emarginati, con i quali si sta organizzando per farla pagare a tutti coloro che hanno fatto loro del male e rivela ad Undici che per utilizzare al meglio i propri poteri deve concentrare tutto il suo odio sui suoi obiettivi. Quando le due scovano uno degli assistenti di Brenner, che aveva contribuito a fare del male a Terry, Undici lo strozza con i suoi poteri, ma decide di graziarlo quando scopre che questo ha una famiglia di cui occuparsi, ed impedisce a Kali di ucciderlo, togliendole la pistola dalle mani. Tornata al rifugio del gruppo, Undici scopre che Mike e gli altri sono in grave pericolo e che necessitano del suo aiuto e, mentre sta fuggendo con gli altri dalla polizia, che da diverso tempo è sulle loro tracce per vari crimini, decide di lasciare Kali per tornare ad Hawkins ad aiutare i suoi amici.

Recatasi a casa Byers, Undici uccide alcuni Democani (dei Demogorgoni con sembianze canine) e si riunisce a Mike e al gruppo, a quasi un anno dal loro ultimo incontro. Undici scopre che Will è posseduto dal Mind Flayer, una pericolosa entità del Sottosopra che ha intenzione di penetrare nel nostro mondo per dominarlo, così si rende conto che l'unico modo per fermarlo è chiudere definitivamente la porta situata sotto il laboratorio. Jim la accompagna sul posto e, nonostante qualche difficoltà e un ulteriore assalto dei Democani, Undici dà fondo a tutti i suoi poteri incanalando il suo odio, come le aveva indicato Kali, e chiude definitivamente la porta. Grazie ai suoi sforzi e a quelli di Hopper, il Dr. Owens, uno degli scienziati del laboratorio, per sdebitarsi con Jim, riesce a procurargli un falso documento di nascita sul quale c'è il nuovo nome di Undici: Jane Hopper. Poco dopo, Undici va al ballo della scuola con Mike, dove balla con lui per poi baciarlo. Tuttavia, pochi secondi dopo la scena si sposta nel sottosopra dove il Mind Flayer è ancora vivo e si erge imponente sulla scuola.

Terza stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nell'estate del 1985, Undici ha una relazione con Mike da diversi mesi, ma questa cosa disturba non poco Jim, il quale è convinto che il ragazzo generi una cattiva influenza su di lei. Così Hopper, a insaputa di Undici, minaccia Mike e gli dice di ridurre il più possibile il tempo che passano insieme. Intimorito, Mike inventa delle scuse per non vedere Undici, la quale si confida con Max che, per tirarla su di morale, passa del tempo con lei e la porta a fare shopping allo Starcourt Mall, il nuovo centro commerciale cittadino. Qui incontra Mike e, convinta che lui le abbia mentito, decide di mollarlo. Tornate a casa, le ragazze decidono di usare la proiezione astrale per spiare i loro conoscenti e la scelta ricade su Billy, fratellastro di Max, ma quando Undici riesce ad entrare in contatto con lui, nota che sta facendo qualcosa di strano e sente l'urlo di una ragazza, per poi vedere Heather, collega di lavoro di Billy, cercare disperatamente aiuto.

Le due si recano nella stanza di Billy, dove trovano la borsa da pronto soccorso da bagnino di Heather. Non trovandoli alla piscina cittadina, rintracciano la casa di Heather ed entrano aspettandosi il peggio, ma in realtà vi trovano i due ragazzi cenare tranquillamente con i genitori di lei. Nonostante le sensazioni di Undici, che avverte qualcosa di strano in Billy, per Max si è trattato semplicemente di un errore di valutazione, così lasciano perdere la vicenda. Il giorno dopo tuttavia vengono contattate da Mike e i ragazzi, che le avvertono di un grave pericolo all'orizzonte: il ritorno del Mind Flayer, percepito più volte da Will, che in qualche modo è rimasto connesso all'entità. Il gruppo capisce che il Mind Flayer, quando fu forzato a lasciare il corpo di Will, non se ne andò mai del tutto, ma rimase nel nostro mondo in forma "dormiente", in attesa di rientrare in contatto con la sua forma originaria per riattivarsi e prendere possesso di un nuovo ospite, il quale si rivela essere Billy. Dal momento che la creatura si è dimostrata intollerante alle alte temperature, i ragazzi tendono una trappola a Billy e a rinchiuderlo in una sauna, dalla quale però riesce a liberarsi grazie ad una forza sovrumana, arrivando quasi ad uccidere Undici, che riesce a respingerlo e a costringerlo alla fuga. In seguito si riuniscono con Jonathan e Nancy, che li informano del fatto che il Mind Flayer avrebbe sotto controllo una donna anziana all'ospedale, che sembrerebbe collegata mentalmente all'entità e che potrebbe condurli da Billy. Recatisi all'ospedale tutti insieme, i ragazzi scoprono che altri due uomini sono controllati dalla creatura, ovvero Tom e Bruce, giornalisti impiegati nel giornale cittadino. I due vengono apparentemente uccisi da Jonathan e Nancy, ma i loro corpi subiscono una sorta di decomposizione e si fondono in una massa organica, generando una creatura, che viene fermata in extremis da Undici.

Per trovare il Mind Flayer ed eliminarlo una volta per tutte, Undici usa i suoi poteri per localizzare Billy, scrutando nella sua mente. Dopo aver visto il passato traumatico del ragazzo, Undici scopre che il Mind Flayer sta formando un esercito e che il suo obiettivo primario è uccidere lei stessa, dato che rappresenta una minaccia troppo grande. L'entità scopre l'ubicazione dei ragazzi, alla capanna di Jim, e raduna tutte le persone sotto il suo controllo e le fonde insieme, per dare vita alla sua gigantesca forma corporea. Undici riesce a respingere l'attacco della creatura e salvare i suoi amici, ma rimane ferita durante lo scontro, così i ragazzi si recano in un supermercato per medicarle la gamba. Qui vengono contattati da Dustin tramite walkie talkie, il quale cerca di spiegare loro la situazione in cui si trova, non riuscendoci del tutto a causa dell'esaurimento della batteria. Undici usa i suoi poteri e rileva la posizione dell'amico, che si trova sotto lo Starcourt Mall.

I ragazzi giungono appena in tempo per salvare Dustin e il suo gruppo, formato da Steve, Robin (collega di lavoro di Steve) ed Erica (sorella di Lucas), da un attacco di quelli che sembrano essere agenti speciali. Dustin e gli altri rivelano di aver scoperto che sotto il centro commerciale è stata costruita una base segreta dai russi, utilizzata per creare e sperimentare un macchinario in grado di aprire le porte tra il mondo reale e il Sottosopra, cosa che avrebbe permesso al Mind Flayer di entrare di nuovo in contatto con la sua parte dormiente. In seguito, il gruppo si riunisce anche con Hopper, Joyce e Murray, che a loro volta hanno scoperto le macchinazioni dei russi, intenzionati ad espandere i loro laboratori ad Hawkins, comprando diverse proprietà e corrompendo il sindaco. Mentre Hopper, Joyce e Murray decidono di scendere nella base segreta per distruggere il macchinario, Undici rimane con Mike e gli altri per recuperare le forze e i suoi poteri, drasticamente diminuiti dopo averli utilizzati intensamente nelle ultime ore, ma Billy e il Mind Flayer hanno nel frattempo scoperto la sua ubicazione, così attaccano i ragazzi allo Starcourt Mall. Undici, ancora molto indebolita, viene catturata da Billy, il quale la porta davanti al Mind Flayer per far sì che la creatura la uccida ma, con un ultimo sforzo, la ragazza riesce a penetrare nella mente di Billy, facendolo tornare in sé. Poco prima che il Mind Flayer sferri il suo attacco, Billy gli si para davanti e si sacrifica per salvare Undici. Contemporaneamente, Joyce riesce a distruggere il macchinario, causando la chiusura della porta e la morte istantanea della creatura, ma anche l'apparente decesso di Jim, il quale era rimasto intrappolato vicino al macchinario dopo uno scontro con un agente russo.

Tre mesi dopo Undici, che nel frattempo è stata presa in affidamento da Joyce, trova una lettera sulla quale vi era scritto il discorso che Jim avrebbe voluto farle tempo prima, ma che non ha mai avuto occasione di dirle. Nella lettera afferma di volerle molto bene e che non deve farsi scoraggiare dai cambiamenti che, per quanto dolorosi, sono necessari per crescere e per costruire la propria vita. Dopo averla letta, Undici confessa il suo amore a Mike e lascia Hawkins, in seguito alla decisione di Joyce (già presa da diverso tempo) di trasferirsi.

Aspetto e personalità[modifica | modifica wikitesto]

All'inizio della prima stagione, Undici è una ragazzina di aspetto esile e con i capelli rasati, probabilmente a causa dei reiterati esperimenti effettuati su di lei nel corso degli anni. Fino alla fuga, è nata e cresciuta nel laboratorio segreto di Hawkins, perciò i suoi rapporti umani erano molto limitati e riguardavano principalmente il dottor Brenner, gli scienziati e, per un breve periodo della sua infanzia, un'altra ragazzina con poteri psichici di nome Kali. Questo ha avuto ripercussioni anche sul suo linguaggio, infatti Undici possiede un vocabolario molto limitato e sembra avere difficoltà a capire discorsi più articolati, nonché i modi di dire e i giochi di parole. Quando viene trovata dai ragazzi, stringe immediatamente un rapporto molto forte con Mike, che la protegge e la ospita nel suo seminterrato, all'insaputa dei suoi stessi genitori.

Nella seconda stagione, durante la quale viene nascosta da Jim nel suo rifugio, ottiene una maggiore padronanza dei suoi poteri e lo stesso Hopper la istruirà circa le parole nuove da imparare, le insegnerà l'alfabeto morse e le concederà diverso tempo davanti alla televisione, impedendole tuttavia di riallacciare i rapporti con chiunque, per timore che il governo possa ritrovarla e imprigionarla di nuovo. In questo periodo, i capelli iniziano a ricrescere e si vestirà con abiti prevalentemente maschili. Quando, per un breve periodo, si unisce a Kali, cambia temporaneamente il suo look, con abiti scuri, capelli pettinati all'indietro con gel e trucco agli occhi. Nonostante Kali cerchi di convincerla che l'odio è l'unico modo per vivere e padroneggiare i propri poteri, Undici riesce a mantenere un proprio autocontrollo, tanto che, mentre è in procinto di strangolare con i suoi poteri uno scienziato che aveva, anni addietro, fatto male a sua madre, decide di graziarlo quando si rende conto che l'uomo ha famiglia.

Nella terza stagione si avvicinerà molto a Max, l'altra ragazza del gruppo, che si era unita a loro l'anno precedente e che inizialmente non vedeva di buon occhio, dato che temeva potesse essere una rivale in amore. Qui Undici assumerà comportamenti tipici di un'adolescente, alle prese con il primo amore e a continui litigi con Hopper, che vorrebbe passasse molto meno tempo con Mike perché timoroso che abbia una cattiva influenza su di lei.

Poteri e abilità[modifica | modifica wikitesto]

Undici possiede poteri soprannaturali, probabilmente sin dalla nascita, a causa degli esperimenti del progetto MKULTRA a cui la madre si sottopose in periodo di gravidanza. Il potere che usa più frequentemente è quello della telecinesi, grazie alla quale può spostare e manovrare gli oggetti con la forza del pensiero. Inoltre, questo potere le consente anche di uccidere le persone in svariati modi, come spezzando loro il collo oppure, come visto alla fine della prima stagione contro gli agenti governativi nella scuola, provocando quelli che sembrano essere degli ictus mortali. Undici possiede inoltre il potere della proiezione astrale, che però può utilizzare solo se viene immersa in una vasca di deprivazione sensoriale. Grazie a questo potere, può proiettare se stessa lontano dal suo corpo e vedere persone che si trovano anche a grandi distanze, senza che queste se ne accorgano, a meno che lei non voglia. Una volta raggiunte le persone desiderate, può anche far si che le loro voci vengano emanate da apparecchi audio a lei vicini, come altoparlanti o walkie talkie. In certi casi, il potere le può essere utile anche per leggere nella mente o per vedere il passato delle persone da lei raggiunte. La proiezione astrale è però anche il potere che la fa entrare in contatto involontariamente con il Sottosopra, causando l'apertura della porta tra i due mondi. Nella seconda stagione riesce ad utilizzare la proiezione astrale semplicemente bendandosi gli occhi e concentrandosi, senza quindi avere più bisogno della vasca. Nella terza stagione sembra essere in grado di manipolare la mente, quando fa rivedere a Billy i suoi ricordi d'infanzia, facendolo rinsavire.

L'utilizzo dei poteri ha però effetti collaterali su Undici. Se usati con una certa intensità, le provocano prima epistassi dal naso e poi un'improvvisa stanchezza, che varia a seconda dello sforzo profuso. Per poter utilizzare di nuovo i poteri, Undici ha bisogno di massimo riposo e tempo per "ricaricarsi". Tuttavia, alla fine della terza stagione, dopo il essere stata infettata dal mindflayer perde tutti i suoi poteri.

Creazione e sviluppo[modifica | modifica wikitesto]

La base iniziale per il personaggio di Undici si è formata quando i Duffer Brothers hanno immaginato un soggetto sopravvissuto ai test del progetto MKUltra fortemente influenzato da E.T. [1] Tuttavia, volevano anche mantenere un sottostante senso di pericolo e instabilità, dicendo che:«Undici non è una ragazza normale, e non è nemmeno una gentile aliena che raccoglie piante. Ha imprevedibili poteri soprannaturali che sicuramente metteranno a rischio i nostri ragazzi». Di conseguenza, hanno anche incorporato elementi dell’anime Elfen Lied e del film anime del 1988 ‘’Akira’’ nel suo personaggio, anche se con "meno spargimenti di sangue". È anche molto probabile che Undici sia stato ispirato da personaggi delle opere di Stephen King, come Carrie White di Carrie e Charlie McGee di Firestarter, sebbene questi non siano stati citati come influenze specifiche.[2]

In un'intervista, i Duffer hanno rivelato che originariamente lo show era pensato per un pubblico adulto, soprattutto per quanto riguarda i poteri di Undici. Ross ha detto: "Il personaggio di Undici, il tipo di poteri che ha e di avere un giovane protagonista violento - non è E.T. Non è una situazione felice. Sta uccidendo delle persone, e anche brutalmente".[3] In una featurette successivamente pubblicata da Netflix, i fratelli Duffer rivelarono che Undici era sostanzialmente il canovaccio di un personaggio durante la produzione della prima stagione. È stato il carisma e la performance istintiva della Brown che ha inventato i gesti iconici di Undici, con i Duffer che affermavano: “Quello che fa con gli occhi, quello che fa con il viso, quello che fa con un certo sguardo - tutto il potere di Undici, che ora è tipo di famoso, le mani, il giro del collo - tutto questo è stato progettato da una ragazza di 11 anni." [4]

Inizialmente, Stranger Things era progettata per essere una serie limitata, e si prevedeva che Undici si sarebbe sacrificata nell'ultimo episodio della serie. Tuttavia, Netflix desiderava che lo show continuasse nella seconda stagione, e quindi i fratelli decisero di mantenere vivo il personaggio.[5]

Millie Bobby Brown, l'attrice scelta per interpretare il ruolo di Undici

Caratterizzazione e casting[modifica | modifica wikitesto]

Tra tutti i ruoli, quello di Undici è stato il più difficile da interpretare a causa del fatto che doveva trasmettere varie emozioni con pochi dialoghi. Il ruolo richiedeva anche di rimanere nel personaggio anche se non parlava. I Duffer temevano che non sarebbero stati in grado di trovare qualcuno che potesse rimanere concentrato su un'intera scena. 246 giovani attrici sono state viste per il ruolo di Undici, tuttavia, quando incontrarono Millie Bobby Brown quelle paure svanirono e i Duffer dichiararono persino che aveva un "talento naturale". Per alleviare le sue preoccupazioni sulla rasatura della testa, i Duffer mostrarono a Millie le foto di Charlize Theron in Mad Max: Fury Road, nel ruolo di Imperatrice Furiosa.[2]

La versione più giovane di Undici mostrata in "Dig Dug" e "The Lost Sister" è stata interpretata da due gemelline, Charlotte e Clara Ward, che tuttavia non sono mai state accreditate per il ruolo.[6]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il personaggio e l'interpretazione di Millie Bobby Brown hanno ricevuto il plauso universale da parte della critica. Alice Vincent del The Daily Telegraph ha scritto che "Millie Bobby Brown continua ad essere la star della serie: ha ispirato fan art e tatuaggi, ha ricevuto un riconoscimento mondiale dagli Eggos, ovvero i waffle che il suo personaggio divora e ha dato una nuova vita alla frase 'mouth breather'".[7] Ashley Hoffman della rivista Time ha proposto Undici come mascotte per il National Waffle Day.[8] Tuttavia, Lenika Cruz del The Atlantic ha affermato che "nonostante abbia una ricca storia alle spalle, Undici è la protagonista più scarsamente sviluppata".[9]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) ’Stranger Things’ creators explain it all about season 1, in UPROXX, 27 luglio 2016. URL consultato il 4 novembre 2018.
  2. ^ a b (EN) 'Stranger Things': The Duffer Brothers explain how they found Eleven, in EW.com. URL consultato il 4 novembre 2018.
  3. ^ Stranger Things Was Originally More “R-Rated”, su vulture.com. URL consultato il 29 luglio 2019.
  4. ^ How Millie Bobby Brown Invented Eleven’s Gestures, su slashfilm.com. URL consultato il 29 luglio 2019.
  5. ^ (EN) Alex McLevy, Stranger Things almost killed off Eleven in season 1, but not for a stupid reason, in The A.V. Club, 8 novembre 2017. URL consultato il 4 novembre 2018.
  6. ^ major Netflix series casting calls for a flashback scene, su projectcasting.com.
  7. ^ (EN) Alice Vincent, Eleven out of 10: how Stranger Things star Millie Bobby Brown charmed the world, in The Telegraph, 24 settembre 2016. URL consultato il 29 luglio 2019.
  8. ^ (EN) No One Loved Waffles More Than Eleven From Stranger Things, su Time. URL consultato il 29 luglio 2019.
  9. ^ (EN) Lenika Cruz, Where 'Stranger Things' Loses Its Magic, su The Atlantic, 26 luglio 2016. URL consultato il 29 luglio 2019.