Una magnum per McQuade

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una magnum per McQuade
Una magnum per McQuadе.png
Una scena del film
Titolo originale Lone Wolf McQuade
Paese di produzione USA
Anno 1983
Durata 107 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85 : 1
Genere azione, drammatico
Regia Steve Carver
Soggetto Steve Carver
Sceneggiatura H. Kaye Dyal, B.J. Nelson
Produttore Yoram Ben-Ami, Steve Carver
Casa di produzione Orion Pictures
Distribuzione (Italia) Medusa Distribuzione
Fotografia Roger Shearman
Montaggio Anthony Redman
Musiche Francesco De Masi
Scenografia Robert L. Zilliox
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Una magnum per McQuade (Lone Wolf McQuade) è un film del 1983 diretto da Steve Carver, con Chuck Norris, David Carradine e Barbara Carrera.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

J.J. McQuade, un Texas Ranger, ha una figlia, separato dalla moglie. Considerato uno dei migliori ranger del Texas, McQuade è alle prese con Rawley Wilkes, uno spietato criminale e trafficante d'armi, capo di una organizzazione criminale in combutta con Falcon, un boss della mafia messicana. Il ranger comincia una missione senza sosta, durante la quale viene affiancato da Tyler, un'agente appartenente all'FBI di e da un agente del DPS Kayo. McQuade cattura un criminale al corrente degli affari di Wikes, e chiede aiuto a un suo amico, Dakota, un ranger in pensione, di tenerlo d'occhio. Ma Wikes, capito le intenzioni del ranger, gli organizza un agguato, uccidendo sia l'amico che il testimone. McQuade, nel frattempo si è innamorato di Lola, la compagna di Rawley e , anche se estromesso dal caso, è deciso a non arrendersi, ma il Rawley, come ultima mossa gli rapisce la figlia.

McQuade, non potendo contare sui membri del suo distretto, decide di andare a riprendersi sua figlia insieme a Kayo e all'agente federale. Saranno aiutati da Falcon, l'ex socio di Wikes, che vuole vendicarsi e nel contempo recupera le sue armi. I tre, armati fino ai denti, compiono un'azione di forza nel Quartier generale di Wikes ed eliminano tutti i suoi scagnozzi. Una volta ripresa la figlia, McQuade e Wilkes ingaggiano un feroce combattimento di arti marziali, al termine del quale il ranger riesce ad ottenere la meglio. Wikes, nel tentativo di uccidere Mc Quade, uccide per sbaglio Lola, e a sua volta viene ucciso dal ranger, che torna a casa col corpo della donna, insieme alla figlia.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film partì con un budget di 5 milioni di dollari, e venne prodotto dalla Orion Pictures e dallo stesso regista Steve Carver. La pellicola vedeva come protagonista l'allora neo attore Chuck Norris, già noto e molto apprezzato dal pubblico per i suoi film verso la fine degli anni '70 e l'inizio degli anni '80. Egli venne affiancato da due attori già noti al pubblico di allora, David Carradine e Barbara Carrera.

Il personaggio di McQuade anticipa molte caratteristiche di Cordell Walker, sempre interpretato da Chuck Norris nella serie tv degli anni '90 Walker Texas Ranger.

Il film ha ottenuto critiche molto positive, le quali lo hanno paragonato a molte pellicole del filone degli spaghetti-western di Sergio Leone[1][2][3].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è uscito nelle sale americane il 15 aprile 1983. In Italia è arrivato il 6 agosto dello stesso anno, e verso fine anno è uscito anche in altre parti del mondo tra cui Cina, Germania, Regno Unito (in cui però venne ridistribuito una seconda volta nel 1986), Giappone, Finlandia, Portogallo, Spagna (in versione ridotta a 94 minuti per problemi di copyright), Cile, Norvegia e Corea del Sud. In Ungheria venne distribuito il 7 luglio 1989 e, come in altre parti del mondo, il titolo venne modificato in McQuade: Lupo solitario, che sarebbe la coretta traduzione inglese del titolo del film. La versione italiana invece rimanda molto al film del 1973 Una 44 Magnum per l'ispettore Callaghan.

Costato 5 milioni di dollari,[4] il film fu un successo al botteghino guadagnando in una sola settimana $ 8.603.107 dollari, e chiudendo dioi un mese con una media di ben $ 12.350.158 dollari, superando di gran lunga molti fenomeni dell'epoca quali Staying Alive di Sylvester Stallone. In Italia è stato trasmesso varie volte sulle reti Mediaset: la prima volta su Canale 5 nel 1988 (8.305.000 spettatori e il 34% di share), la seconda sempre su Canale 5 nel 1991 (4.061.000 spettarori, share 21,04%), la terza su Italia 1 nel 1993 (2.366.000 spettaroi, share 14,5%), e infine su Rete 4 negli anni successivi.[5] È uscito poi in DVD in Italia distribuito da Medusa Film il 22 marzo 1999.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Chuck Norris e David Carradine rifiutarono di usare delle controfigure per il loro scontro finale.
  • La sceneggiatura venne realizzata in parte da John Milius, che però non venne accreditato nei titoli
  • Negli anni è sorta la voce riguardo al film di alcuni dissapori tra Norris e Carradine durante le riprese del loro combattimento. Secondo queste voci, Norris avrebbe litigato con Carradine perché a sua detta durante il combattimento egli tirava colpi con troppa forza, e gli chiese di smetterla. Quando l'attore replicò un'ennesima volta, Norris lo colpì con un pugno. Successivamente Carradine in uno dei suoi libri disse che nessuno dei due aveva toccato l'altro durante le riprese dello scontro, quindi la voce era totalmente infondata, testimoniata anche dalla grande amicizia che i due attori svilupparono dopo il film e che proseguì sino alla morte di Carradine nel 2009.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Lone Wolf McQuade, Chicago Sun Times. URL consultato il 3 gennaio 2011.
  2. ^ Lone Wolf McQuade, Variety, 31 dicembre 1982. URL consultato il 3 gennaio 2011.
  3. ^ Vincent Canby, Villainy dispatched in el paso, The New York Times, 16 aprile 1983. URL consultato il 21 gennaio 2011.
  4. ^ [1]
  5. ^ [2]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema