Una canzone per te

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando il brano musicale, vedi Canzone per te.
Una canzone per te
Una canzone per te.JPG
Emanuele Bosi ed Agnese Claisse in una scena del film
Lingua originale italiano
Paese di produzione Italia
Anno 2010
Durata 102'
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1,85:1
Genere commedia romantica
Regia Herbert Simone Paragnani
Soggetto Valerio Cilio
Herbert Simone Paragnani
Sceneggiatura Valerio Cilio
Herbert Simone Paragnani
Produttore Marco Chimenz, Giovanni Stabilini, Riccardo Tozzi
Casa di produzione Cattleya in collaborazione con MTV Italia
Distribuzione (Italia) Universal Pictures Italia
Fotografia Marcello Montarsi
Montaggio Luciana Pandolfelli
Effetti speciali Visualogie
Musiche Cristiano Grillo
Andrea Lai
Tema musicale L'applauso del cielo dei Lost
Scenografia Maurizio Leonardi
Costumi Francesca Leondeff
Trucco Jana Carboni
Interpreti e personaggi

Una canzone per te è un film italiano diretto da Herbert Simone Paragnani uscito nella sale il 28 maggio 2010 e in DVD il 17 novembre 2010.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il lungometraggio, una commedia romantica contaminata da un tocco di fantasy, è diretto dal regista Herbert Simone Paragnani, prodotto dalla Cattleya in collaborazione con MTV Italia e distribuito dalla Universal Pictures Italia. La storia del film è liberamente ispirata al film Due volte ieri di Maria Ripoll del 1998[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Roma, giugno 2010. Nella palestra di un liceo va in scena un concerto di band giovanili, che viene seguito anche da Caterina, un'inviata del Mtv New Talent, un importante contest che dà alle nuove promesse della musica la possibilità di farsi conoscere. Davide, come al solito, è in ritardo e le organizzatrici del concerto fanno salire sul palco Lisa, una ragazza timida ed emarginata ma dotata di un talento naturale per la musica. Davide è il frontman dei Nais Nois, la band più cool della scuola: finalmente arriva e, insieme ai suoi tre amici, sale di prepotenza sul palco di fatto cacciando via Lisa, che a causa della sua scarsa popolarità non viene sostenuta da nessuno e deve lasciare spazio al rock travolgente dei Nais Nois. Davide è un ragazzo sfrontato e sicuro di sé, il cui sogno è sfondare nella musica. È fidanzato con la bellissima Silvia e sembra non aver paura di niente. Ma non esistono solo musica e ragazze: c'è anche una scuola da finire e un esame di maturità da affrontare. Davide non ha voglia di studiare, i suoi voti sono bassi e rischia di perdere l'anno: decisivo è l'ultimo compito in classe di letteratura, per il quale fa affidamento a Gino, il "secchione" della classe, bravissimo negli studi ma sempre impacciato, mal vestito e snobbato dalle ragazze. Quella mattina, però, Gino non viene a scuola: è stato investito per strada da un mezzo adibito al lavaggio delle strade ed è finito in ospedale con un braccio rotto. Davide piomba nella disperazione. La professoressa di lettere entra in aula e assegna un tema su Foscolo. Davide prova a chiedere aiuto a Lisa, che siede nel banco accanto, ma lei, memore del trattamento ricevuto al concerto, non ha alcuna intenzione di aiutarlo. Così Davide non trova altro spunto che disegnare sul foglio un ritratto di Jimi Hendrix e consegna così in bianco. Suona la campanella e nel cortile della scuola esplode la gioia degli studenti perché è l'ultimo giorno. Silvia, accompagnata dall'invidiosa amica del cuore Irene, vuole portare Davide a un incontro di orientamento per la scelta dell'università, ma lui rifiuta, perché è stato segretamente invitato a casa di Veronica, una ragazza tutta curve in cerca di avventure sessuali. A causa di Veronica, che fa provare a Davide il sesso tantrico senza troppo successo, lui fa tardi a un importante provino musicale per l'Mtv New Talent e per questo viene allontanato dai suoi amici e membri dei Nais Nois. Nel frattempo perde anche Silvia, in quanto Irene ha saputo dell'avventura di Davide con Veronica e le ha spifferato tutto. Scuola, amici e fidanzata: in un giorno Davide sembra aver perso tutto. Va a confidarsi con Gino e per sfogarsi lancia il cellulare contro un muro. Gino allora gli suggerisce un "tipo strano" che ripara i cellulari sulle panchine dei giardini di Piazza Vittorio: Davide incontra questo particolare personaggio, apparentemente un uomo sui cinquant'anni con barba e capelli lunghi e brizzolati, che gli ripara il telefono e poi misteriosamente scompare. Davide torna a casa e trova sul suo cellulare un videogioco che prima non c'era:

Musiche[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora del film è firmata da Cristiano Grillo e Andrea Lai, autori del Tema d'Amore.
Il film si avvale di brani come L'applauso del cielo dei Lost[2], ma anche di pezzi di altri artisti italiani come P.F.M., Zero Assoluto e L'Aura, nonché di brani di Stranglers, Ramones, Cat Stevens, Eddie & The Hot Rods, Harry Chapin.
Il brano Sai cosa c'è, cantato da Agnese Claisse, che interpreta il personaggio di Lisa, è stato scritto da L'Aura, mentre i Sonohra hanno firmato Nuovo Amore, il pezzo che Emanuele Bosi/Davide canta alla fine del film.

Passaggi TV[modifica | modifica wikitesto]

Dopo essere passato sui canali a pagamento Premium Cinema, il 1º settembre 2012 alle 16 il film viene trasmesso in prima tv in chiaro ed in HD da Italia Uno, ottenendo 830.000 spettatori per uno share del 7,9%, buon risultato per la fascia oraria della rete.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Una canzone per te, MySpace. URL consultato l'08-05-2010.
  2. ^ L'applauso del cielo, YouTube. URL consultato l'08-05-2010.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]