Un mondo a parte (film 2024)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Vai alla navigazione Vai alla ricerca
Un mondo a parte
Agnese (Virginia Raffaele) e Michele (Antonio Albanese) in una scena del film
Lingua originaleitaliano
Paese di produzioneItalia
Anno2024
Durata113 min
Rapporto2,39:1
Generedrammatico, commedia
RegiaRiccardo Milani
SceneggiaturaRiccardo Milani, Michele Astori
ProduttoreLorenzo Gangarossa, Mario Gianani, Roberto Leone
Produttore esecutivoSaverio Giuseppe Guarascio, Gianluca Mizzi, Mandella Quilici
Casa di produzioneWildside
Distribuzione in italianoMedusa Film
FotografiaSaverio Guarna
MontaggioPatrizia Ceresani, Francesco Renda
MusichePiernicola Di Muro
Interpreti e personaggi
  • Antonio Albanese: insegnante Michele Cortese
  • Virginia Raffaele: vicepreside Agnese
  • Sergio Meogrossi: sindaco Ezechia
  • Corrado Oddi: preside Gaetano
  • Sergio Saltarelli: collaboratore scolastico Nunzio
  • Duilio Antonucci: giovane agricoltore Duilio
  • Alessandra Barbonetti: Maria Antonietta
  • Enzo De Sanctis: Cesidio
  • Donatella La Cesa: Quirina
  • Franca Di Cicco
  • Solidea Pistilli
  • Bianca Maria Macro
  • Gianmarco Borsa
  • Guglielmo Casale
  • Andrea Decina Di Pirro
  • Carmelo Gentile
  • Tiziano Gentile
  • Paolo Setta

Un mondo a parte è un film del 2024 scritto e diretto da Riccardo Milani.[1][2]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Michele, insegnante nella scuola romana "Alberto Moravia", insoddisfatto della vita professionale condotta nella grande città, decide di dare una svolta alla propria esistenza trasferendosi nel piccolo paese marsicano di Rupe, nome di fantasia di Opi, nel cuore del parco nazionale d'Abruzzo. Insieme alla vicepreside Agnese dovrà tentare tutto il possibile per mantenere aperta la piccola scuola intitolata a Cesidio Gentile, il poeta e pastore abruzzese noto come "Jurico". La scuola pluriclasse, a causa del calo demografico particolarmente accentuato nelle aree interne e quindi per scarsità di nuove iscrizioni, sembra essere destinata alla soppressione e al conseguente accorpamento con la realtà scolastica di un centro turistico dell'Alto Sangro, il paese immaginario di Castel Romito (toponimo che richiama Castel di Sangro). Attraverso alcuni stratagemmi e il particolare impegno degli insegnanti, la scuola verrà invece salvata, divenendo così un simbolo di speranza per il futuro dei piccoli comuni delle aree montane.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato girato in Abruzzo nelle località montane del parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise di Pescasseroli, Opi, val Fondillo, Villetta Barrea, lago di Barrea e Civitella Alfedena, nel paese abbandonato di Sperone e nella piana del Fucino a Gioia dei Marsi. Alcune scene, con l'utilizzo di neve artificiale, sono state girate lungo la strada statale 83 Marsicana e nella città dell'Aquila, mentre quelle iniziali sono state realizzate a Roma.[3][4]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

La colonna sonora originale è stata composta da Piernicola Di Muro e si compone di undici tracce. Le due canzoni del cantautore abruzzese Ivan Graziani presenti nel film sono Agnese e Taglia la testa al gallo, entrambe incluse nell'album Agnese dolce Agnese pubblicato nel 1979.[5]

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film è stato diffuso il 28 febbraio 2024.[6]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film è stato presentato in anteprima assoluta nel cinema Ettore Scola di Pescasseroli il 21 marzo 2024,[7] e nei cinema multisala abruzzesi di Avezzano, L'Aquila, Chieti e della provincia di Pescara ma anche a Roma, a Milano e in altri centri laziali e lombardi.[8] Le anteprime cinematografiche sono state precedute da un tour realizzato in alcuni istituti scolastici del Lazio e delle Marche.[9] Il film è stato distribuito nelle sale cinematografiche italiane da Medusa Film il 28 marzo 2024.

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Incassi[modifica | modifica wikitesto]

Il film al 19 maggio 2024 ha incassato 7007847 .[10]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Il film ha ottenuto recensioni favorevoli da parte dalla critica cinematografica italiana, che ne ha apprezzato la regia e sceneggiatura, oltre che l'interpretazione di Albanese e Raffaele.[11][12][13]

Flavio Natalia di Ciak afferma che la regia di Milani basata sul «raccontare l’umanità delle persone con la chiave della commedia» riesce a «calarci in realtà rurali molto più diffuse di quanto si pensi».[14] Anche Mauro Donzelli di Comingsoon.it scrive che il regista «mettere in luce un fenomeno spesso trascurato come la scomparsa di comunità rurali e montane», affermando che vi siano solo «un paio di situazioni che interrompono il ritmo oliato della storia» riguardo alla tematica. Apprezza inoltre l'intervento di «credibili attori per un giorno», sostenuti da una «credibile» Raffaele e «la mimica da fuoriclasse» di Albanese.[15]

Valerio Sammarco del Cinematografo afferma che il film mantiene in tutta la durata «un’indiscutibile vitalità», trovando tuttavia «qualche linea narrativa di troppo» come il tema dell'omosessualità adolescenziale. Il recensore sottolinea che sia leggibile la «consueta cifra» del regista, sebbene vi siano affinità riguardo agli aspetti culturali visibili in Io speriamo che me la cavo e Benvenuti al Sud.[16]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Filmato audio 'Un mondo a parte', Antonio Albanese e Virginia Raffaele nel nuovo film di Riccardo Milani, in la Repubblica, GEDI News Network S.p.A., 22 marzo 2024. URL consultato il 22 marzo 2024.
  2. ^ Un Mondo a Parte, il nuovo film di Milani con Albanese-Raffaele, su Agenzia ANSA, 28 febbraio 2024. URL consultato il 16 aprile 2024.
  3. ^ Lucrezia Leombruni, Un mondo a parte: Antonio Albanese e Virginia Raffaele a Pescasseroli per la première, su DIRE, 22 marzo 2024. URL consultato il 25 marzo 2024.
  4. ^ Vittoria Romagnuolo, Cinema. Un mondo a parte, su tg24.sky.it, Sky TG24, 27 marzo 2024. URL consultato il 1º aprile 2024.
  5. ^ Catello Masullo, Un mondo a parte, su cinecircoloromano.it. URL consultato il 1º aprile 2024.
  6. ^ Davide Di Francesco, Un mondo a parte, trailer e data di uscita del film di Riccardo Milani con Antonio Albanese e Virginia Raffaele, su Ciak, 28 febbraio 2024. URL consultato il 23 marzo 2024.
  7. ^ Valerio Di Fonso, "Un mondo a parte", il regista Milani e il cast a Pescasseroli per l'anteprima del film, su il Germe, il Germe S.r.l.s., 21 marzo 2024. URL consultato il 22 marzo 2024.
  8. ^ Anteprime Un mondo a parte con il cast in sala, su medusa.it. URL consultato il 2 aprile 2024.
  9. ^ Lorenzo Ciofani, Una scuola aperta salva una comunità: con Riccardo Milani nei luoghi di Un mondo a parte, su cinematografo.it, 22 marzo 2024. URL consultato il 2 aprile 2024.
  10. ^ Classifica dei film al cinema, su Comingsoon.it. URL consultato il 22 maggio 2024.
  11. ^ Max Cassani, “Un mondo a parte”: quando la montagna è vera vince anche al cinema, su La Stampa, 4 aprile 2024. URL consultato il 16 aprile 2024.
  12. ^ Paola Casella, Un mondo a parte - Recensione, su MYmovies.it, 22 marzo 2024. URL consultato il 16 aprile 2024.
  13. ^ Paolo Mereghetti, "Un mondo a parte" con Albanese: la recensione di Paolo Mereghetti, su iO Donna, 30 marzo 2024. URL consultato il 16 aprile 2024.
  14. ^ Flavio Natalia, Un mondo a parte, la recensione del nuovo film di Milani con Virginia Raffaele e Antonio Albanese, su Ciak, 29 marzo 2024. URL consultato il 16 aprile 2024.
  15. ^ Mauro Donzelli, Un Mondo a Parte Recensione, su Comingsoon.it, 28 marzo 2024. URL consultato il 16 aprile 2024.
  16. ^ Valerio Sammarco, Un mondo a parte, su Cinematografo, 22 marzo 2024. URL consultato il 16 aprile 2024.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema