Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Un marzo da leoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un marzo da leoni
3月のライオン
(Sangatsu no raion)
Un marzo da leoni 1.jpg
Copertina del primo volume dell'edizione italiana, raffigurante il protagonista Rei Kiriyama
Genere commedia, drammatico, spokon (shogi)
Manga
Autore Chika Umino
Editore Hakusensha
Rivista Young Animal
Target seinen
1ª edizione 13 luglio 2007 – in corso
Tankōbon 12 (in corso)
Editore it. Panini Comics - Planet Manga
1ª edizione it. 10 febbraio 2011 – in corso
Volumi it. 11 / 12 Completa al 92%
Serie TV anime
March Comes in like a Lion
Regia Akiyuki Shinbō
Composizione serie Akiyuki Shinbō, Fuyashi Tō
Char. design Nobuhiro Sugiyama
Musiche Yukari Hashimoto
Studio Shaft
Rete NHK G
1ª TV 8 ottobre 2016 – in produzione
Episodi 22 (in corso)
Aspect ratio 16:9
Durata ep. 25 min
Distributore it. Dynit
Streaming it. VVVVID (sottotitolata)

Un marzo da leoni (3月のライオン 3-gatsu no raion?), anche noto come March Comes in like a Lion, è un manga scritto e disegnato da Chika Umino, serializzato sul Young Animal di Hakusensha dal 13 luglio 2007[1]. Un adattamento anime, prodotto da Shaft, ha iniziato la trasmissione televisiva in Giappone l'8 ottobre 2016[2], mentre un omonimo film live action, diviso in due parti, è previsto per il 18 marzo e il 22 aprile 2017[3]. In Italia il manga è edito da Planet Manga[4], mentre i diritti dell'anime sono stati acquistati da Dynit per VVVVID[5].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ambientata a Tokyo, la storia segue le vicende di Rei Kiriyama, giocatore di shogi di diciassette anni, che vive da solo, essendo orfano e quasi senza amici. La sua famiglia è formata da alcuni conoscenti: una giovane donna di nome Akari e le sue due sorelline Hinata e Momo.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Rei Kiriyama (桐山 零 Kiriyama Rei?)
Doppiato da: Kengo Kawanishi
Akari Kawamoto (川本 あかり Kawamoto Akari?)
Doppiata da: Ai Kayano
Hinata Kawamoto (川本 ひなた Kawamoto Hinata?)
Doppiata da: Kana Hanazawa
Momo Kawamoto (川本 モモ Kawamoto Momo?)
Doppiata da: Misaki Kuno

Media[modifica | modifica wikitesto]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Il manga, scritto e disegnato da Chika Umino, ha iniziato la serializzazione sulla rivista Young Animal di Hakusensha il 13 luglio 2007[1]. Il primo volume tankōbon è stato pubblicato il 22 febbraio 2008[6] e al 29 settembre 2016 ne sono stati messi in vendita in tutto dodici[7]. In Italia la serie è stata annunciata al Romics 2010 da Planet Manga[4] e pubblicata da febbraio 2011[8].

Volumi[modifica | modifica wikitesto]

Data di prima pubblicazione
Giappone Italia
1 22 febbraio 2008[6] ISBN 978-4-592-14511-0 10 febbraio 2011[8] ISBN 978-88-6346-940-0
2 28 novembre 2008[9] ISBN 978-4-592-14512-7 10 marzo 2011[10] ISBN 978-88-6589-071-4
3 12 agosto 2009[11] ISBN 978-4-592-14513-4 7 aprile 2011[12] ISBN 978-88-6589-094-3
4 9 aprile 2010[13] ISBN 978-4-592-14514-1 5 maggio 2011[14] ISBN 978-88-6589-192-6
5 26 novembre 2010[15] ISBN 978-4-592-14515-8 9 giugno 2011[16] ISBN 978-88-6589-230-5
6 22 luglio 2011[17] ISBN 978-4-592-14516-5 5 aprile 2012[18] ISBN 978-88-6589-851-2
7 23 marzo 2012[19] ISBN 978-4-592-14517-2 4 aprile 2013[20] ISBN 978-88-6304-841-4
8 14 dicembre 2012[21] ISBN 978-4-592-14518-9 14 novembre 2013[22] ISBN 978-88-912-5260-9
9 27 settembre 2013[23] ISBN 978-4-592-14519-6 4 settembre 2014[24] ISBN 978-88-912-5606-5
10 28 novembre 2014[25][26]
(ed. regolare & speciale)
ISBN 978-4-592-14520-2 (ed. regolare)
ISBN 978-4-592-14750-3 (ed. speciale)
3 settembre 2015[27] ISBN 978-88-912-5976-9
11 25 settembre 2015[28][29]
(ed. regolare & limitata)
ISBN 978-4-592-14521-9 (ed. regolare)
ISBN 978-4-592-14777-0 (ed. limitata)
21 aprile 2016[30] ISBN 978-88-912-6164-9
12 29 settembre 2016[7][31]
(ed. regolare & speciale)
ISBN 978-4-592-14522-6 (ed. regolare)
ISBN 978-4-592-14778-7 (ed. speciale)
27 aprile 2017[32]

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Un adattamento anime di ventidue episodi[33], prodotto da Shaft e diretto da Akiyuki Shinbō, è stato trasmesso su NHK General TV tra l'8 ottobre 2016 e il 18 marzo 2017[2]. Le sigle di apertura e chiusura, entrambe interpretate dai Bump of Chicken, sono rispettivamente Answer (アンサー Ansā?, lett. "Risposta") e Fighter (lett. "Combattente")[34]. In Italia gli episodi sono stati trasmessi col titolo inglese March Comes in like a Lion in streaming in simulcast da Dynit su VVVVID[5], mentre in altre parti del mondo i diritti sono stati acquistati da Daisuki[35], Crunchyroll[36], Aniplex of America[37] e Anime Limited[38]. Una seconda stagione, annunciata al termine dell'ultimo episodio della prima, è prevista per ottobre 2017[39].

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Titolo italiano
GiapponeseKanji」 - Rōmaji
In onda
Giappone[40]
1 Kiriyama Rei
「桐山 零」 - Kiriyama Rei
La città sulla sponda del fiume
「河沿いの町」 - Kawazoi no machi
8 ottobre 2016
2 La città sulla sponda del fiume (continuazione)
「河沿いの町(承前)」 - Kawazoi no machi (shōzen)
Akari
「あかり」 - Akari
Al di là del ponte
「橋の向こう」 - Hashi no mukō
15 ottobre 2016
3 Harunobu
「晴信」 - Harunobu
Oltre il cielo notturno
「夜空のむこう」 - Yozora no mukō
22 ottobre 2016
4 Hina
「ひな」 - Hina
Versus
「ブイエス」 - Buiesu
29 ottobre 2016
5 Patto
「契約」 - Keiyaku
Nel nido del cuculo
「カッコーの巣の上で」 - Kakkō no su no ue de
5 novembre 2016
6 Il figlio di Dio (parte 1)
「神さまの子供(その①)」 - Kamisama no kodomo (sono 1)
Il figlio di Dio (parte 2)
「神さまの子供(その②)」 - Kamisama no kodomo (sono 2)
Il figlio di Dio (parte 3)
「神さまの子供(その③)」 - Kamisama no kodomo (sono 3)
12 novembre 2016
7 Il figlio di Dio (parte 3) - continuazione
「神さまの子供(その③)承前」 - Kamisama no kodomo (sono 3) shōzen
Persone preziose, cose preziose.
「大切なもの。大切なこと。」 - Taisetsu na mono. Taisetsu na koto.
Insegnami lo shogi
「将棋おしえて」 - Shōgi oshiete
19 novembre 2016
8 Insegnami lo shogi - continuazione
「将棋おしえて(承前)」 - Shōgi oshiete (shōzen)
Un volto nostalgico
「面影」 - Omokage
Tuoni lontani (1)
「遠雷①」 - Enrai 1
3 dicembre 2016
9 Tuoni lontani (2)
「遠雷②」 - Enrai 2
Tuoni lontani (3)
「遠雷③」 - Enrai 3
10 dicembre 2016
10 Ciò che fu regalato (1)
「贈られたもの①」 - Okurareta mono 1
Ciò che fu regalato (2)
「贈られたもの②」 - Okurareta mono 2
17 dicembre 2016
11 L'anno che va
「ゆく年」 - Yuku toshi
L'anno che viene
「くる年」 - Kuru toshi
24 dicembre 2016
12 Ciò che sta sull'altra riva
「対岸にあるもの」 - Taigan ni aru mono
Il fiume nero (1)
「黒い河①」 - Kuroi kawa 1
7 gennaio 2017
13 Il fiume nero (2)
「黒い河②」 - Kuroi kawa 2
Oltre la porta
「扉の向こう」 - Tobira no mukō
14 gennaio 2017
14 Oscurità accecante
「まぶしい闇」 - Mabushii yami
Un sorso d'acqua
「ほんの少しの水」 - Hon no sukoshi no mizu
21 gennaio 2017
15 Chiaro di luna
「月光」 - Gekkō
Un ammasso di ego
「自我のカタマリ」 - Jiga no katamari
28 gennaio 2017
16 Correndo nella notte
「夜を駆ける」 - Yoru o kakeru
In mezzo alla discesa
「坂の途中」 - Saka no tochū
4 febbraio 2017
17 Fili d'argento
「銀の糸」 - Gin no ito
La superficie dell'acqua
「水面」 - Suimen
Le profondità di una notte azzurra
「青い夜の底」 - Aoi yoru no soko
11 febbraio 2017
18 Acque impetuose
「奔流」 - Honryū
Il tempo passa
「経る時」 - Heru toki
18 febbraio 2017
19 Viaggiando nella notte
「夜を往く」 - Yoru o iku
Kyoto (1)
「京都①」 - Kyōto 1
25 febbraio 2017
20 Kyoto (2)
「京都②」 - Kyōto 2
Kyoto (3)
「京都③」 - Kyōto 3
4 marzo 2017
21 Quando sbocciano i fiori di ciliegio
「桜の花の咲く頃」 - Sakura no hana no sakukoro
Un flebile sussurro
「小さなつぶやき」 - Chiisa na tsubuyaki
11 marzo 2017
22 Il nuovo trimestre
「新学期」 - Shingakki
Fighter
「ファイター」 - Faitā
18 marzo 2017

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

La serie è stata nominata al 2° Manga Taishō nel 2009[41] e ha vinto l'omonimo premio nel 2011[42]; sempre nello stesso anno, ha ottenuto il Premio Kodansha per i manga nella categoria generale assieme a Uchu kyodai - Fratelli nello spazio di Chūya Koyama[43] e ha vinto la diciottesima edizione del Premio culturale Osamu Tezuka[44].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Honey & Clover's Chika Umino's Latest to Start July 13, Anime News Network, 22 giugno 2007. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  2. ^ a b (EN) March comes in like a lion Anime Premieres on October 8, Anime News Network, 2 settembre 2016. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  3. ^ (EN) Live-Action March comes in like a lion Films' Additional Cast, March & April Openings Revealed, Anime News Network, 11 settembre 2016. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  4. ^ a b Planet Manga: annunci Romics 2010 – Manga Winter Wonderland., Nanodà, 5 ottobre 2010. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  5. ^ a b VVVVID annuncia il palinsesto streaming dell'autunno 2016 - video integrale dell'incontro, AnimeClick.it, 1º ottobre 2016. URL consultato il 2 ottobre 2016.
  6. ^ a b (JA) 3月のライオン 1, Hakusensha. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  7. ^ a b (JA) 3月のライオン 12, Hakusensha. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  8. ^ a b Un marzo da leoni 1, Panini Comics. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  9. ^ (JA) 3月のライオン 2, Hakusensha. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  10. ^ Un marzo da leoni 2, Panini Comics. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  11. ^ (JA) 3月のライオン 3, Hakusensha. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  12. ^ Un marzo da leoni 3, Panini Comics. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  13. ^ (JA) 3月のライオン 4, Hakusensha. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  14. ^ Un marzo da leoni 4, Panini Comics. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  15. ^ (JA) 3月のライオン 5, Hakusensha. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  16. ^ Un marzo da leoni 5, Panini Comics. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  17. ^ (JA) 3月のライオン 6, Hakusensha. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  18. ^ Un marzo da leoni 6, Panini Comics. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  19. ^ (JA) 3月のライオン 7, Hakusensha. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  20. ^ Un marzo da leoni 7, Panini Comics. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  21. ^ (JA) 3月のライオン 8, Hakusensha. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  22. ^ Un marzo da leoni 8, Panini Comics. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  23. ^ (JA) 3月のライオン 9, Hakusensha. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  24. ^ Un marzo da leoni 9, Panini Comics. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  25. ^ (JA) 3月のライオン 10, Hakusensha. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  26. ^ (JA) 3月のライオン 10 [BUMP OF CHICKEN]CD付特装版, Hakusensha. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  27. ^ Un marzo da leoni 10, Panini Comics. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  28. ^ (JA) 3月のライオン 11, Hakusensha. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  29. ^ (JA) 3月のライオン 11 手帳&フリクションボールノック付き限定版, Hakusensha. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  30. ^ Un marzo da leoni 11, Panini Comics. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  31. ^ (JA) 3月のライオン 12 西尾維新コラボ小説付き特装版, Hakusensha. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  32. ^ Un marzo da leoni 12, Panini Comics. URL consultato il 5 marzo 2017.
  33. ^ (EN) Shaft's March comes in like a lion Anime Listed With 22 Episodes, Anime News Network, 15 luglio 2016. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  34. ^ (EN) March comes like a lion TV Anime's Promo Video Previews Bump of Chicken's Song, Anime News Network, 18 settembre 2016. URL consultato l'11 ottobre 2016.
  35. ^ (EN) Daisuki to Stream Long Riders!, Magic of Stella, March comes in like a lion, Occultic;Nine Anime, Anime News Network, 30 settembre 2016. URL consultato il 30 settembre 2016.
  36. ^ (EN) Crunchyroll to Stream March comes in like a lion, Occultic;Nine Anime, Anime News Network, 1º ottobre 2016. URL consultato il 1º ottobre 2016.
  37. ^ (EN) Aniplex USA Licenses March comes in like a lion, Occultic;Nine Anime, Anime News Network, 2 ottobre 2016. URL consultato il 2 ottobre 2016.
  38. ^ (EN) Anime Limited Acquisitions, Anime News Network, 28 ottobre 2016. URL consultato il 28 ottobre 2016.
  39. ^ (EN) March comes in like a lion Manga Gets 2nd TV Anime Series in October, Anime News Network, 18 marzo 2017. URL consultato il 20 marzo 2017.
  40. ^ (JA) 3月のライオン: 放送時間, Shoboi Calendar. URL consultato il 27 novembre 2016.
  41. ^ (EN) 10 Titles Nominated for 2nd Manga Taisho Awards, Anime News Network, 18 gennaio 2009. URL consultato il 12 giugno 2009.
  42. ^ (EN) Umino's March comes in like a lion Wins Manga Taisho, Anime News Network, 17 marzo 2011. URL consultato il 17 marzo 2011.
  43. ^ (EN) March comes in like a lion, Space Bros. Win Kodansha Manga Awards, Anime News Network, 12 maggio 2011. URL consultato il 15 maggio 2011.
  44. ^ (EN) March comes in like a lion Wins 18th Tezuka Osamu Prizes' Top Award, Anime News Network, 24 marzo 2014. URL consultato il 5 gennaio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Anime e manga Portale Anime e manga: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di anime e manga