Un disco per l'estate 1974

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Un disco per l'estate 1974
EdizioneXI
Periodo14 aprile-30 agosto
SedeSalone delle Terme di Saint Vincent
PresentatoreCorrado e Gabriella Farinon
Trasmissione TVTV + Radio
Partecipanti54 (54 canzoni)
VincitoreGianni Nazzaro con Questo sì che è amore
Cronologia
19731975

L'undicesima edizione di Un disco per l'estate inizia alla radio nel pomeriggio di Pasqua, il 14 aprile 1974, con una passerella presentata da Gino Bramieri. Il grande comico milanese torna ai microfoni anche nel pomeriggio di Pasquetta per un'altra sfilata di canzoni in gara, e queste due trasmissioni, giocando sul titolo del noto varietà radiofonico condotto da Bramieri (Batto quattro), e sul numero di canzoni in gara, hanno come titolo "Batto cinquantaquattro" (sottotitolo Gino Bramieri presenta le canzoni di Un disco per l'estate). Le passerelle radiofoniche proseguono quotidianamente con altri presentatori fino al 19 maggio.

Prima fase (dal 14 aprile)[modifica | modifica wikitesto]

Ecco l'elenco definitivo dei partecipanti, in ordine alfabetico (in neretto i 28 promossi alle prime due serate di Saint Vincent, la sigla SF indica l'ulteriore promozione dei 10 finalisti). L'ultima indicazione per ogni canzone si riferisce alla casa discografica.

Fase eliminatoria (20-26 maggio)[modifica | modifica wikitesto]

Le 54 canzoni in gara vengono sottoposte al voto delle giurie dal 20 al 26 maggio. Presentatore delle selezioni radiofoniche è il dee jay Adriano Mazzoletti. Nel pomeriggio, da lunedì a sabato alle 18.20 sono trasmessi rispettivamente 6 gruppi di 9 canzoni ciascuno, e il giorno successivo da martedì a domenica, all'ora di pranzo, le 9 canzoni di ogni gruppo sono ripetute, e al termine della trasmissione viene reso noto l'esito delle votazioni. Domenica 26 è pronta la classifica generale definitiva che riserva anche qualche sorpresa. Risultano infatti eliminati quattro nomi come Roberto Vecchioni (posizione 33 della classifica), Renato Zero (42º posto), Lucio Dalla (43º) ed Enzo Jannacci (45º). Finiscono in fondo alla classifica le cinque canzoni napoletane in gara, mentre Little Tony e Fred Bongusto superano il turno soltanto grazie alla decisione dell'ultimo minuto di aumentare il numero dei finalisti da 24 a 28. Questo provvedimento consente inoltre di accedere alle finali di Saint Vincent anche al gruppo "Quarto Sistema" (al 28º posto), nella cui formazione c'è anche il giovane Cristiano Malgioglio. Le 28 canzoni selezionate tornano alla radio negli appositi spazi tutti i giorni dal 27 maggio al 12 giugno.

Le serate finali di Saint Vincent (13-14-15 giugno)[modifica | modifica wikitesto]

Le 28 canzoni semifinaliste vengono proposte nel corso delle prime due serate di Saint Vincent, presentate da Corrado e Gabriella Farinon. Queste due serate vanno in onda soltanto alla radio sul Secondo Programma. Le cinque canzoni meglio classificate per ogni sera accedono alla finale del 15 giugno, in diretta radio e TV, durante la quale, come già accaduto nell'edizione del 1973, le 10 canzoni rimaste in gara vengono riproposte suddivise in due gruppi: le prime due classificate di ogni gruppo accedono alla “volata finale” dalla quale uscirà la canzone vincitrice. Nel primo gruppo si classificano al 5º posto I Nuovi Angeli, al 4° Alberto Anelli, al 3° La Strana Società. Accedono alla volata finale Umberto Balsamo (2°) e Gianni Nazzaro (1°). Nel secondo gruppo si classifica al 5º posto Gianni Bella, al 4° I Vianella, al 3° I Nomadi. Accedono alla volata finale Peppino Gagliardi (2°) e Drupi (1°). I quattro superfinalisti ripropongono la loro canzone, le giurie rivotano, e finalmente arriva il verdetto finale, in attesa del quale si esibiscono Walter Chiari e la coppia Antonella Steni - Elio Pandolfi, allora impegnata alla radio in una trasmissione satirico - musicale dal titolo I discoli per l'estate - 45 giri intorno alla cronaca, scritta da Dino Verde.

Classifica finale[modifica | modifica wikitesto]

Vetrina di un disco per l'estate[modifica | modifica wikitesto]

Le 28 canzoni finaliste tornano alla radio dal 17 giugno al 30 agosto, in quattro appuntamenti settimanali intitolati "Vetrina di un disco per l'estate".

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Autori Vari (a cura di Gino Castaldo), Dizionario della canzone italiana, ed. Curcio, 1990; alla voce Disco per l'estate, Un, di Enzo Giannelli, pagg. 566-570
  • Altre riviste musicali del periodo aprile-giugno 1974 (Ciao 2001, Qui giovani, TV Sorrisi e canzoni, ecc...)
Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica