Un calcio in bocca fa miracoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Un calcio in bocca fa miracoli
AutoreMarco Presta
1ª ed. originale2011
Genereromanzo
Lingua originale italiano

Un calcio in bocca fa miracoli è un romanzo scritto da Marco Presta, edito da Einaudi nel 2011.

Il protagonista che si definisce "un vecchiaccio" di settantasei anni, ci accompagna tra le pagine del libro tra riflessioni e ricordi del tempo che fu. Accompagnato dal suo migliore amico Armando, partono in una missione impossibile, far incontrare ed innamorare due giovani: Giacomo e Chiara, lui uno sfaccendato e disoccupato, lei commessa di una profumeria. Armando, vedovo, il ritratto della "brava" persona. Lui, il vecchiaccio, con la sua passione per la portinaia, sempre lesto a rubare penne, misantropo...

Lo scrittore, in diverse interviste, ha affermato che nell'ideare il protagonista del libro si è ispirato a più persone: a suo nonno in primis nella "mania di rubare penne", a se stesso nella "cattiveria" e, per finire a Enrico Vaime.[senza fonte]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura