Un calcio in bocca fa miracoli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un calcio in bocca fa miracoli
AutoreMarco Presta
1ª ed. originale2011
Genereromanzo
Lingua originale italiano

Un calcio in bocca fa miracoli è un romanzo scritto da Marco Presta, edito da Einaudi nel 2011.

Il protagonista che si definisce "un vecchiaccio" di settantasei anni, ci accompagna tra le pagine del libro tra riflessioni e ricordi del tempo che fu. Accompagnato dal suo migliore amico Armando, partono in una missione impossibile, far incontrare ed innamorare due giovani: Giacomo e Chiara, lui uno sfaccendato e disoccupato, lei commessa di una profumeria. Armando, vedovo, il ritratto della "brava" persona. Lui, il vecchiaccio, con la sua passione per la portinaia, sempre lesto a rubare penne, misantropo...

Lo scrittore, in diverse interviste, ha affermato che nell'ideare il protagonista del libro si è ispirato a più persone: a suo nonno in primis nella "mania di rubare penne", a se stesso nella "cattiveria" e, per finire a Enrico Vaime.[senza fonte]

Edizioni[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura Portale Letteratura: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di letteratura