Un bellissimo novembre (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un bellissimo novembre
Un bellissimo novembre.JPG
Cettina (Gina Lollobrigida) e Nino (Paolo Turco)
Titolo originaleUn bellissimo novembre
Paese di produzioneItalia
Anno1969
Durata91 min
Generedrammatico
RegiaMauro Bolognini
SoggettoErcole Patti
SceneggiaturaLucia Drudy Demby, Antonio Altoviti e Henry Vaughan
ProduttoreAntonio Altoviti
Produttore esecutivoLucio Orlandini
Casa di produzioneAdelphia Compagnia Cinematografica S.p.A. di Roma
FotografiaArmando Nannuzzi
MontaggioRoberto Perpignani e Aldo Boshoff
MusicheEnnio Morricone; direzione d'orchestra di Bruno Nicolai
ScenografiaVanni Castellani
CostumiCesare Rovatti e Francesca Romana Cofano
TruccoMauro Gavazzi
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Un bellissimo novembre è un film diretto da Mauro Bolognini, interpretato da Gabriele Ferzetti e Gina Lollobrigida. Tratto dall'omonimo romanzo di Ercole Patti, è girato ad Acireale, Catania, Giarre, Nicolosi, Pedara, Viagrande, Aci Sant'Antonio. Il finale del film si discosta tuttavia dalla vicenda narrata da Patti, in cui il giovane Nino muore.

È inoltre l'unica pellicola in cui Gina Lollobrigida, pur non mostrandosi mai nuda, gira alcune scene erotiche con il giovanissimo Paolo Turco e con André Lawrence.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Nino è un irrequieto adolescente di diciassette anni. Vive alle pendici dell'Etna in una masseria nei pressi di Catania e cova una sfrenata passione d'amore per la zia Cettina, la sorella della mamma. La donna, che è sposata e matura, ricambia in parte l'attenzione del nipote Nino ma allo stesso tempo è interessata ad un socio del marito, Sasà, giovane ed aitante. Il marito pare spingerla verso il socio per motivi di convenienza. Cettina, accortasi delle attenzioni di Nino, lo provoca con alcuni atteggiamenti, finché una sera gli si concede. Ma la donna non ha intenzione di cambiare il suo modo di vivere, e qualche giorno dopo Nino la sorprende in una casetta in campagna che fa l'amore con Sasà: quando il socio dello zio se ne va, lasciando da sola Cettina, Nino entra e la prende a schiaffi. Il ragazzo si sposa quindi con la cugina Giulietta, sua coetanea, ma la sua passione per la zia è tutt'altro che sopita.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film venne distribuito dalla Dear Film il 5 aprile 1969. Il doppiaggio fu eseguito dalla C.D.C. presso gli stabilimenti C.D.S. Da notare che Rita Savagnone doppia sia Gina Lollobrigida che Danielle Godet. In alcune sequenze (in particolare in quella dove si scambiano le calze) questi due personaggi parlano persino fra loro. Anche Pino Colizzi doppia due personaggi, uno più anziano e uno più giovane.

Note[modifica | modifica wikitesto]

- È uno dei pochissimi film in cui viene utilizzata un'Alfa Romeo 33 Stradale, coupé dell'Alfa Romeo che venne prodotta in soli 18 esemplari.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema