Un altro giro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Un altro giro
Un altro giro Mads Mikkelsen.png
Mads Mikkelsen in una scena del film
Titolo originaleDruk
Lingua originaledanese
Paese di produzioneDanimarca, Svezia, Paesi Bassi
Anno2020
Durata117 min
Rapporto2,00:1
Generedrammatico, commedia
RegiaThomas Vinterberg
SceneggiaturaTobias Lindholm, Thomas Vinterberg
ProduttoreKasper Dissing, Sisse Graum Jørgensen
Casa di produzioneZentropa Entertainments, Film i Väst, Zentropa Sweden, Topkapi Films, Zentropa Netherlands
Distribuzione in italianoMovies Inspired, Medusa Film
FotografiaSturla Brandth Grøvlen
MontaggioJanus Billeskov Jansen, Anne Østerud
ScenografiaSabine Hviid
CostumiEllen Lens, Manon Rasmussen
TruccoMarly Van de Wardt
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Un altro giro (Druk) è un film del 2020 diretto da Thomas Vinterberg.

È stato scelto per rappresentare la Danimarca ai premi Oscar 2021,[1] dove ha vinto l'Oscar al miglior film in lingua straniera[2] ed è stato candidato per il miglior regista.[3]

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Martin, Tommy, Nikolaj e Peter sono quattro insegnanti ed amici che non riescono a trarre soddisfazione dal loro lavoro e ad interagire correttamente con i propri studenti. Martin in particolare ha anche dei problemi a relazionarsi con moglie e figli. Durante una cena per il quarantesimo compleanno di Nikolaj, il gruppo discute della teoria dello psichiatra Finn Skårderud, che sostiene che l'uomo sia nato con un deficit da alcol pari allo 0,05% che lo renderebbe meno attivo sia nelle relazioni sociali che in quelle psico-fisiche. Il gruppo ne discute scherzando, mentre Martin, depresso a causa della sua condizione, prende sul serio la teoria dello psicologo e comincia a bere piccole quantità di alcol al lavoro.

Vedendo che la sua autostima e il suo rapporto con la classe migliorano sensibilmente, i tre professori si uniscono a Martin nell'esperimento, fissando alcuni limiti che i quattro dovranno rispettare per non eccedere e per mantenere il tasso alcolico sempre allo 0,05%. Con il passare del tempo la situazione dei quattro insegnanti migliora sensibilmente nell'ambiente scolastico, portando il gruppo ad aumentare progressivamente la dose quotidiana fino ad arrivare allo 0,10%; Martin comincia inoltre a recuperare il rapporto con la propria famiglia.

Dopo qualche tempo di sperimentazioni, Nikolaj propone di spingere al massimo il livello alcolico per evidenziare nella loro ricerca i limiti che questa assunzione può raggiungere: i quattro trascorrono dunque un'intera giornata ad ubriacarsi, tornando a casa in condizioni pietose. Tuttavia, Martin e Nikolaj devono confrontarsi con le rispettive mogli per la condizione in cui versano; Martin viene lasciato dalla moglie dopo avergli confessato che lo ha tradito a causa della sua assenza.

A seguito degli eventi spiacevoli che si sono verificati, il gruppo interrompe l'esperimento e smette di bere; tutti tranne Tommy, che continua fino a diventare un alcolizzato. Dopo essersi presentato ubriaco al lavoro infatti, durante l'ennesima bevuta salpa con la propria barca e cade in mare affogando. Al funerale dell'amico, i tre sembrano ormai riluttanti a toccare qualsivoglia tipo di alcolico, ma riacquistano speranza vedendo i giovani che hanno aiutato a diplomarsi festeggiare nel porto. Preso da una gioia di vivere e dalla felicità per i messaggi di riavvicinamento della moglie, Martin si esibisce in un ballo per poi tuffarsi di petto dal molo.

Promozione[modifica | modifica wikitesto]

Il primo trailer del film è stato diffuso il 4 giugno 2020,[4] seguito il 6 ottobre da quello italiano.[5]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film avrebbe dovuto essere presentato in anteprima in concorso al 73º Festival di Cannes nel maggio 2020, prima del suo annullamento a causa della pandemia di COVID-19 in Francia e nel mondo.[6][7] È stato presentato in anteprima al Toronto International Film Festival il 12 settembre 2020[8] e distribuito nelle sale cinematografiche danesi da Nordisk Film a partire dal 24 settembre dello stesso anno.[9]

In Italia, il film è stato presentato in anteprima il 20 ottobre 2020 alla 15ª Festa del cinema di Roma[10] e distribuito nelle sale dal 20 maggio 2021.[11]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Critica[modifica | modifica wikitesto]

Sull'aggregatore Rotten Tomatoes il film riceve il 92% delle recensioni professionali positive con un voto medio di 7,80 su 10 basato su 173 critiche,[12] mentre su Metacritic ottiene un punteggio di 80 su 100 basato su 29 critiche.[13]

Giorgio Viaro, di Best Movie, posiziona il film al dodicesimo posto tra i migliori del 2020.[14]

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Remake[modifica | modifica wikitesto]

Nell'aprile 2021 Leonardo DiCaprio, attraverso la sua casa di produzione Appian Way, ha acquistato i diritti del film per realizzare un remake statunitense con la collaborazione di Endeavor Content e Makeready.[32]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Elsa Keslassy, 'Another Round' to Represent Denmark in Oscar Race, su Variety, 18 novembre 2020. URL consultato il 18 novembre 2020.
  2. ^ a b Fabio Fusco, OSCAR 2021: TUTTI I VINCITORI DI QUESTA EDIZIONE, su Movieplayer.it, 26 aprile 2021. URL consultato il 26 aprile 2021.
  3. ^ a b Filmato audio Oscars, 93rd Oscars Nominations, su YouTube, 15 marzo 2021. URL consultato il 15 marzo 2021.
  4. ^ Filmato audio (DA) Nordisk Film, Druk - Hovedtrailer, su YouTube, 4 giugno 2020. URL consultato il 5 giugno 2020.
  5. ^ Un altro giro, il trailer del film [HD], su MYmovies.it, 6 ottobre 2020. URL consultato il 23 ottobre 2020.
  6. ^ (ENFR) Film della Selezione Ufficiale 2020, su festival-cannes.com, Festival di Cannes, 3 giugno 2020. URL consultato l'8 giugno 2020.
  7. ^ (EN) Elsa Keslassy, Cannes Rules Out Physical Edition For Now, Will Host Screenings at Fall Festivals, su Variety, 10 maggio 2020. URL consultato l'8 giugno 2020.
  8. ^ (EN) Another Round, su tiff.net, Toronto International Film Festival. URL consultato il 21 settembre 2020.
  9. ^ (EN) Wendy Mitchell, Buyers thirsty for Thomas Vinterberg’s ‘Another Round’ (exclusive), su screendaily.com, 26 giugno 2020. URL consultato il 19 settembre 2020.
  10. ^ RomaFF15: sesto giorno al Festival con “Un altro giro” di Thomas Vinterberg con Mads Mikkelsen. In cartellone anche i drammi “Ammonite” e “Home”, su agensir.it, 20 ottobre 2020. URL consultato il 23 ottobre 2020.
  11. ^ Simona Carradori, Un altro giro: il film premio Oscar con Mads Mikkelsen uscirà in Italia #SoloAlCinema, su Best Movie, 29 maggio 2021. URL consultato il 29 maggio 2021.
  12. ^ (EN) Un altro giro, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 21 marzo 2020. Modifica su Wikidata
  13. ^ (EN) Un altro giro, su Metacritic, Red Ventures. URL consultato il 21 marzo 2020. Modifica su Wikidata
  14. ^ Giorgio Viaro, TOP 30: i migliori film del 2020, su Best Movie, 30 dicembre 2020. URL consultato il 30 dicembre 2020.
  15. ^ Fabio Fusco, GOLDEN GLOBE 2021: TUTTE LE NOMINATION, su Movieplayer.it, 3 febbraio 2021. URL consultato il 3 febbraio 2021.
  16. ^ (EN) Tom Grater, Mads Mikkelsen Comedy ‘Another Round’ Wins Best Film At BFI London Film Festival, su deadline.com, 18 ottobre 2020. URL consultato il 23 ottobre 2020.
  17. ^ (EN) Darel Javens, Chicago critics choose ‘Nomadland’ as 2020's best movie, su Chicago Sun-Times, 21 dicembre 2020. URL consultato il 22 dicembre 2020.
  18. ^ (EN) 2020 CIC Awards, su chicagoindiecritics.org, 3 gennaio 2021. URL consultato l'8 febbraio 2021.
  19. ^ Simona Carradori, European Film Awards 2020: Martin Eden si porta a casa quattro candidature. Ecco tutte le nomination, su Best Movie, 10 novembre 2020. URL consultato il 10 novembre 2020.
  20. ^ Davide Stanzione, European Film Awards 2020: trionfa Un altro giro, miglior rivelazione l’italiano Sole, su Best Movie, 13 dicembre 2020. URL consultato il 13 dicembre 2020.
  21. ^ (EN) Premi ufficiali, su sansebastianfestival.com, Festival internazionale del cinema di San Sebastián, 26 settembre 2020. URL consultato il 26 settembre 2020.
  22. ^ (ES) La prensa especializada premia con el Feroz Zinemaldia a Thomas Vinterberg, su EFE, 26 settembre 2020. URL consultato il 27 settembre 2020.
  23. ^ (EN) 2021 EE British Academy Film Awards: The Nominations, su British Academy Film Awards, 9 marzo 2021. URL consultato il 9 marzo 2021.
  24. ^ Davide Stanzione, BAFTA 2021: Nomadland trionfa alla 71esima edizione. Tutti i vincitori, su Best Movie, 11 aprile 2021. URL consultato il 12 aprile 2021.
  25. ^ Sandra Orlando, Capri Hollywood: miglior film è Il processo ai Chicago 7, su taxidrivers.it, 4 gennaio 2021. URL consultato l'8 febbraio 2021.
  26. ^ (EN) Film nominees for the 26th annual Critics Choice Awards have been announced, su Critics' Choice Awards, 8 febbraio 2021. URL consultato l'8 febbraio 2021.
  27. ^ Valentina D'Amico, NOMADLAND MIGLIOR FILM DEL 2020 PER IL LONDON CRITICS' CIRCLE, su Movieplayer.it, 8 febbraio 2021. URL consultato l'8 febbraio 2021.
  28. ^ (EN) Elsa Keslassy, Emmanuel Mouret’s ‘Love Affairs’ Leads France’s Cesar Nominations, su Variety, 10 febbraio 2021. URL consultato il 13 marzo 2021.
  29. ^ (EN) San Diego Film Critics Society 2020 Awards Nominations, su sdfcs.org, San Diego Film Critics Society Awards, 8 gennaio 2021. URL consultato l'8 gennaio 2021.
  30. ^ (EN) Mirjana Van Blaricom, 25th Satellite Awards Nominees for Motion Pictures and Television Announced, su pressacademy.com, International Press Academy, 1º febbraio 2021. URL consultato il 2 febbraio 2021.
  31. ^ (EN) 'Nomadland' Finds a Home with WAFCA Critics, su Washington D.C. Area Film Critics Association. URL consultato l'8 febbraio 2021.
  32. ^ Beatrice Pagan, UN ALTRO GIRO: LEONARDO DICAPRIO STAR DEL REMAKE DEL FILM?, su Movieplayer.it, 26 aprile 2021. URL consultato il 26 aprile 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema