Umberto Somma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Umberto Somma
Umberto somma.jpg
NascitaPistoia, 20 novembre 1878
MorteRoma, 31 dicembre 1955
Cause della morteNaturali
Dati militari
Paese servitoItalia Italia
Forza armataRegio esercito
ArmaFanteria
GradoGenerale di corpo d'armata
voci di militari presenti su Wikipedia
Umberto Somma

Senatore del Regno d'Italia
Durata mandato 21 dicembre 1939 –
Legislature XXX
Incarichi parlamentari
  • Commissione degli affari esteri, degli scambi commerciali e della legislazione doganale
  • Commissione degli affari dell'Africa italiana

Umberto Somma (Pistoia, 20 novembre 1878Roma, 31 dicembre 1955) è stato un militare e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ammesso alla scuola militare di Modena nel 1896, caporale e sergente l'anno successivo, nel 1898 si rafferma per sei anni e viene assegnato al 6º reggimento fanteria. Nel 1903 passa al 4º reggimento dove viene promosso sottotenente e tenente. Nel 1912-1913 prende parte alla guerra italo-turca nel comando della 5ª divisione speciale di fanteria, da cui torna col grado di capitano. Nel 1915 parte per la prima guerra mondiale nel 127º reggimento di fanteria mobile; viene ferito in modo grave durante la Battaglia di Ragogna, dalla quale esce privato della vista all'occhio sinistro e con problemi di deambulazione, e ricoverato all'ospedale militare di Udine.

Già promosso maggiore poco prima dell'evento, viene ulteriormente promosso tenente colonnello per meriti di guerra. Dopo due mesi di convalescenza torna in zona di guerra al comando del reparto mitraglieri di Brescia, dove rimane fino all'armistizio.

A ostilità cessate, promosso colonnello, è assegnato al comando della scuola centrale di fanteria presso l'82º reggimento, della quale diventa comandante dal 16 dicembre 1919. Vi rimane fino al 1924, quando viene nominato comandante dell'83º fanteria e a sua richiesta rimane in servizio attivo come grande invalido di guerra. Dopo un periodo a disposizione del ministero della guerra, promosso generale di brigata, è nominato comandante dell'8ª brigata di fanteria di stanza a Parma, dove rimane dal 1929 al 1935. Nel 1936 passa al comando della 2ª divisione CC.NN. col grado di generale di divisione, dove rimane fino al collocamento a riposo (Libia, 1940) per raggiunti limiti di età.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Civili[modifica | modifica wikitesto]

Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine della Corona d'Italia
Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine della Corona d'Italia
Grande Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia decorato di Gran Cordone - nastrino per uniforme ordinaria Grande Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia decorato di Gran Cordone
Cavaliere dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro
Ufficiale dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Ufficiale dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro
Commendatore dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'Ordine di San Maurizio e Lazzaro
Cavaliere dell'Ordine militare di Savoia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine militare di Savoia

Militari[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia di bronzo al valor militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo al valor militare
Distintivo di mutilato in operazioni di guerra - nastrino per uniforme ordinaria Distintivo di mutilato in operazioni di guerra
Croce al merito di guerra - nastrino per uniforme ordinaria Croce al merito di guerra
Medaglia commemorativa della guerra italo-turca 1911-1912 - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa della guerra italo-turca 1911-1912
Croce d'oro per anzianità di servizio - nastrino per uniforme ordinaria Croce d'oro per anzianità di servizio
Medaglia commemorativa della guerra 1915-1918 - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa della guerra 1915-1918
Medaglia interalleata della vittoria - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia interalleata della vittoria
Medaglia commemorativa dell'Unità d'Italia - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia commemorativa dell'Unità d'Italia
Medaglia di benemerenza per i volontari della guerra italo-austriaca 1915-1918 - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di benemerenza per i volontari della guerra italo-austriaca 1915-1918
Medaglia mauriziana al merito militare di dieci lustri - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia mauriziana al merito militare di dieci lustri

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]