Umberto Guarnieri (ammiraglio)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Umberto Guarnieri (Capua, 1º agosto 1937) è un militare italiano, Capo di Stato Maggiore della Marina dal 1998 al 2001.

Umberto Guarnieri
Umberto guarnieri.jpg
NascitaCapua, 1º agosto 1937
Dati militari
Paese servitoItalia Italia
Forza armataNaval Ensign of Italy.svg Marina Militare
Gradocapo di Stato Maggiore della Marina
Comandante dimotocannoniera Folgore
corvetta Gabbiano
corvetta Sfinge
fregata Lupo
cacciatorpediniere Ardito
incrociatore Vittorio Veneto
IIa Divisione Navale
DecorazioniGrandeUfficiale.png Mauriziana BAR.svg Medaglia d'onore per lunga navigazione marittima 20 BAR.svg Medaglia al merito di lungo comando nell'esercito 20 BAR.svg Anzianità di servizio 40 BAR.svg OperazioniLibano.png Order of Naval Merit - Commander (Brazil) - ribbon bar.png
Studi militariScuola Militare Nunziatella, Accademia Navale
voci di militari presenti su Wikipedia

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Ex-allievo della Scuola Militare Nunziatella (corso 1951), ha frequentato l'Accademia Navale di Livorno, da cui è uscito nel 1959 con il grado di guardiamarina.

Formatosi per gli incarichi Stato Maggiore tramite la frequentazione dell'Issmi, ha ottenuto diversi titoli accademici nel settore delle comunicazioni da parte d'istituti di educazione superiore negli Stati Uniti ed in Francia, ed è stato successivamente insegnante di “Comunicazioni e Guerra Elettronica” presso l'Accademia Navale.

Durante la sua carriera ha ricoperto diversi incarichi di Stato Maggiore, come quello di Capo di Stato Maggiore della II Divisione Navale, Capo del 2º Reparto dello Stato Maggiore della Marina e Capo di Stato Maggiore presso il Comando in Capo della Squadra Navale/Comando NATO del Mediterraneo Centrale.

Oltre ai periodi di comando a terra, l'ammiraglio Guarnieri ha espletato numerosi comandi operativi, tra cui quelli della motocannoniera Folgore, delle corvette Gabbiano e Sfinge, della fregata Lupo, il caccia lanciamissili Ardito ed il comando in seconda dell'incrociatore Vittorio Veneto. Oltre ad unità singole, ha infine avuto il comando della II Divisione Navale con il grado di contrammiraglio.

Tornato ad impieghi a terra, è stato designato quale Sottocapo di Stato Maggiore della Marina dal 1993 al 1996, e successivamente comandante in capo della Squadra Navale, comandante NATO del Mediterraneo Centrale ed infine Comandante della Forza Marittima Europea (EUROMARFOR) (22 ottobre 1997).

Nel 1998 è stato nominato Capo di Stato Maggiore della Marina, incarico che ha mantenuto fino al 2001.

Lasciato il servizio attivo, è attualmente Presidente della Orizzonte Sistemi Navali S.p.A., azienda di ingegneria navale del gruppo Fincantieri.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Grande Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Grande Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana
Medaglia Mauriziana al merito di 10 lustri di carriera militare - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia Mauriziana al merito di 10 lustri di carriera militare
Medaglia di bronzo per “Lunga navigazione della Marina Militare” (20 anni) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia di bronzo per “Lunga navigazione della Marina Militare” (20 anni)
Croce per anzianità di servizio militare (Croce d'Oro per Ufficiali ed i Sottufficiali con 40 anni di Servizio) - nastrino per uniforme ordinaria Croce per anzianità di servizio militare (Croce d'Oro per Ufficiali ed i Sottufficiali con 40 anni di Servizio)
Croce commemorativa per missioni di pace con la Forza Multinazionale per il Libano - nastrino per uniforme ordinaria Croce commemorativa per missioni di pace con la Forza Multinazionale per il Libano
Medaglia d’Oro di lungo Comando - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia d’Oro di lungo Comando
Commendatore dell'"Ordine al Merito Navale" in Brasile - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell'"Ordine al Merito Navale" in Brasile

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Storia dei Capi di Stato Maggiore della Marina Militare - Umberto GUARNIERI