Ulisse Dini

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ulisse Dini
Ulisse Dini.jpg

Senatore del Regno d'Italia
Legislature XVIII

Dati generali
Professione matematico

Ulisse Dini (Pisa, 14 novembre 1845Pisa, 28 ottobre 1918) è stato un matematico e politico italiano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Allievo di Enrico Betti e continuatore delle sue ricerche, perfezionò la sua preparazione per un anno a Parigi sotto la guida di Charles Hermite e Joseph Louis François Bertrand.

Tornato in Italia, fu nominato professore presso l'Università di Pisa nel 1866. Nel 1871 ottenne la cattedra di analisi e geometria, sino allora tenuta da Betti. Dal 1888 al 1890 fu rettore dell'Università di Pisa, e, dal 1874 al 1876 e poi dal 1908 fino alla morte, della Scuola normale. Partecipò anche alla vita politica italiana divenendo prima deputato al Parlamento e quindi senatore nel 1892.

Nel 1913 istituì a Pisa la "Scuola d'Applicazione per gl'Ingegneri", che diverrà poi la Facoltà di Ingegneria, della quale egli fu il primo Direttore.

Fu tra i primi matematici italiani a comprendere la necessità di rielaborare l'analisi infinitesimale secondo un'impostazione più rigorosa; conseguì inoltre importanti risultati nello studio delle serie, nell'integrazione di funzioni di variabile complessa e della sviluppabilità in serie di funzioni arbitrariamente date in un intervallo, campo di suo principale interesse.

Molto importante è il teorema che in Italia porta il suo nome, indicante alcune condizioni sufficienti affinché una funzione di variabile reale espressa nella forma implicita , possa essere scritta localmente nella forma esplicita .

Dona il nome al dipartimento di matematica dell'Università degli Studi di Firenze, situato nella zona universitaria-ospedaliera di viale Morgagni, e al dipartimento di matematica applicata dell'Università degli Studi di Pisa. A lui è inoltre intitolato il più antico liceo scientifico di Pisa.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Il monumento ad Ulisse Dini nell'omonima via
Grand'Ufficiale dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro - nastrino per uniforme ordinaria Grand'Ufficiale dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro
Cavaliere dell'Ordine Civile di Savoia - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere dell'Ordine Civile di Savoia

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Lezioni di analisi infinitesimale, 1878 (Da BEIC, biblioteca digitale.)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Direttore della Scuola Normale Superiore di Pisa Successore SNS.jpg
Enrico Betti 1874 - 1876 Enrico Betti I
Alessandro D'Ancona 1900 - 1918 Luigi Bianchi II
Predecessore Rettore dell'Università di Pisa Successore Unipi logo.jpg
Francesco Buonamici 1888 - 1890 Alessandro D'Ancona
Controllo di autorità VIAF: (EN54220409 · LCCN: (ENno95005781 · SBN: IT\ICCU\CFIV\105189 · ISNI: (EN0000 0000 8132 7726 · GND: (DE116137657 · BNF: (FRcb12340063p (data) · CERL: cnp01490880