Ugurgieri

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ugurgieri (della Berardenga)
Arme gentilizia della Famiglia Ugurgieri della Berardenga 2.jpg
Arme Ugurgieri Siena.jpg
D'oro, ai tre leoni d'azzurro: i due del capo affrontati e sostenenti una ruota di otto raggi di rosso. D'oro, ai tre leoni d'azzurro: i due del capo affrontati e sostenenti una ruota di otto raggi di rosso, e in punta; col capo cucito d'oro carico di un'aquila spiegata di nero, coronata del campo (Il capo fu concessione dell'imperatore Carlo IV all'ambasciatore senese Antimo Ugurgieri nel 1357)[1]
StatoRepubblica di Siena
TitoliPatrizi di Siena,
Conte (maschi primogeniti)
FondatoreWinigisio

Gli Ugurgieri, o Ugurgieri della Berardenga, sono un'antica famiglia di Siena, le cui origini vengono fatte risalire alla grande consorteria feudale dei Berardenghi di origine salica.[2]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le origini degli Ugurgieri vengono fatte risalire alla grande consorteria altomedievale dei signori della Berardenga, discendenti di Winigisio I di Raghinerio, di origine salica, che fu conte di Siena e Roselle nella seconda metà del IX secolo,[2]. Winigisio fondò nell'867 l'abbazia della Berardenga, oggi in località Badia Monastero nel comune di Castelnuovo Berardenga, e fu nipote di Winigisio (o Guinigisio) che scese in Italia con Carlo Magno e fu nominato duca di Spoleto nel 799.

Personaggi illustri[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ceramelli Papiani, Blasoni delle famiglie toscane - Archivio di Stato di Firenze. Famiglia Ugurgieri - Fonte
  2. ^ a b Giovanni Gentile, Calogero Tumminelli (a cura di), Enciclopedia italiana di scienze, lettere ed arti, Volume 1, Istituto Giovanni Treccani, Roma, 1929, p. 1077.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Storia di famiglia Portale Storia di famiglia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Storia di famiglia