Ugo di Châlon

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ugo di Châlon
Hugh III, Count of Burgundy.jpg
Sigillo di Ugo di Châlon
Conte di Borgogna[1]
In carica 1248 –
1266
Predecessore Ottone III
Successore Adelaide I
Nome completo Ugo di Châlon
Altri titoli Signore di Salins
Nascita 1220
Morte 1266
Dinastia Anscarici
Padre Giovanni I di Châlon
Madre Matilde di Borgogna
Consorte Adelaide I di Borgogna
Figli Ottone
Ugo
Stefano
Rinaldo
Giovanni
Enrico
Elisabetta
Ippolita
Gaia di Borgogna
Agnese
Margherita
Alice

Ugo III di Châlon (12201266) fu Conte consorte di Borgogna dal 1248 e Signore di Salins dal 1263 alla sua morte.

Origine[modifica | modifica wikitesto]

Ugo, come ci viene confermato dalla lettera, datata 1237, della Histoire généalogique de la maison de Vergy. era il figlio maschio primogenito del conte d'Auxonne e di Chalon e Signore di Salins, Giovanni I di Châlon detto il Saggio (1190-1267), discendente dagli Anscarici, e di Matilde di Borgogna[2] (1190-1142), figlia del duca di Borgogna, Ugo III[3] e, come ci viene confermato dalla Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, della sua seconda moglie, Beatrice di Albon[4] (1161 - 1228), delfina del Viennois, figlia di Ghigo V di Albon, delfino del Viennois[4] e di Beatrice di Monferrato.
Giovanni I di Châlon, secondo la Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, era figlio del conte Stefano III di Auxonne[5] e della contessa Beatrice di Chalon[6].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1230, Ugo fu fidanzato ad Adelaide di Borgogna, come risulta dal documento del contratto di matrimonio stipulato dai genitori (Giovanni I di Châlon, per il futuro sposo e Ottone I d'Andechs e di Merania, per la futura sposa), come riportato nella Histoire généalogique des Sires de Salins (Besançon), Tome I[7].

Come viene confermato sia dal documento n° XXVII delle Mémoires et documents inédits pour servir à l’histoire de la Franche-Comté, Tome VIII, che dal documento n° 49 del Cartulaire de Hugues de Chalon (1220-1319), Ugo, nel 1236 sposò Adelaide di Borgogna [8][9], la figlia maggiore, come risulta dal documento del contratto di matrimonio stipulato dai genitori, riportato nella Histoire généalogique des Sires de Salins (Besançon), Tome I, del duca d'Andechs e di Merania e Conte consorte di Borgogna, Ottone I d'Andechs e di Merania[7] e della prima moglie, la Contessa di Borgogna, Beatrice II, che era la figlia secondogenita (secondo il Monacho Novi Monasterii Hoiensis Interpolata era l'unica figlia[10]) del Conte di Borgogna e, per un breve periodo anche conte di Lussemburgo, Ottone I e della moglie (il matrimonio viene confermato dal Historiens occidentaux II, Historia Rerum in partibus transmarinis gestarum ("L'estoire de Eracles Empereur et la conqueste de la terre d'Outremer"), Continuator[11]) Margherita di Blois[12][13] (1170-1230), che, come si apprende dal documento n° XXV degli Archives de la Maison-Dieu de Châteaudun, datato 1183, era figlia del conte di Blois, Châteaudun e Chartres, Tebaldo V e di Alice di Francia[14], a sua volta figlia del re di Francia Luigi VII e della duchessa d'Aquitania e Guascogna e contessa di Poitiers, Eleonora, come ci conferma la Chronica Albrici Monachi Trium Fontium[15].

Nel 1248, il fratello di sua moglie, il conte di Borgogna Ottone II, morì avvelenato, secondo il De Fundatoribus Monasterii Diessenses (Anno gracie 1248. Otto dux Meranie, comes palatinus Burgundie, a suis veneno interfecto, obiit)[16]. Nella contea di Borgogna, gli succedettero Adelaide (Adelaide I), assieme al marito Ugo (Ugo I)[17]. I nuovi conti di Borgogna, delegarono il padre di Ugo, il conte Giovanni I di Châlon, a governare la contea.
Ugo, era discendente della due case di Borgogna, da parte di padre discendeva dagli Anscarici (pronipote di Guglielmo IV di Borgogna) e da parte di madre dai Capetingi, la casa reale francese, per cui si perse l'ascendente delle famiglie tedesche e la contea di Borgogna divenne vassalla del regno di Francia.
Negli anni successivi, le sorelle di Alice coi rispettivi mariti rinunciarono ad ogni diritto sulla contea di Borgogna: Elisabetta col marito, Federico III di Nuremberg, come si può riscontrare dal documento n° XLI del
Monumenta Zollerana[18]; Margherita col marito, il conte Federico di Truhendingen, (?-1274), come si può riscontrare dal documento n° LIV del Monumenta Zollerana[19]; Beatrice col marito, Ermanno II (?-1247), comte d'Orlamünde, della dinastia degli Ascanidi, come si può riscontrare dal documento n° LV del Monumenta Zollerana[17].

Durante l'interregno, per poter tenere a freno il pretendente Rodolfo I d'Asburgo, che intendeva riaffermare il vassallaggio della contea di Borgogna al regno di Germania (cercando di riappropriarsi del regno di Arles[20]), delegò il governo al padre Giovanni, che coprì l'incarico sino alla morte.

Nel 1263, Ugo succedette al padre Giovanni nella signoria di Salins[21].

Ugo morì, nel 1266, e fu sepolto nella chiesa dell'abbazia di Montigny-lès-Cherlieu, lasciando vedova Adelaide, che, dopo la morte del suocero, Giovanni, si sposò, in seconde nozze, all'età di 48 anni, con Filippo di Savoia (1207-1285), a cui affidò l'incarico di governare; nel documento n° LIV del Monumenta Zollerana, datato 1269, il figlio, Ottone, riconosce il patrigno come conte di Borgogna[22].
Filippo era fratello, del conte di Savoia, Pietro II, che morì nel 1268, per cui il marito di Adelaide, Filippo divenne conte Filippo I di Savoia. Filippo di Savoia venne riconosciuto conte di Borgogna anche col documento n° 5156 del Recueil des chartes de l'abbaye de Cluny. Tome 6[23].

Poi alla morte di Adelaide, a Evian, in Alta Savoia, sulle sponde del lago di Ginevra, l'8 marzo del 1279[21][24], all'età di sessant'anni, il loro figlio Ottone IV di Borgogna (1248 - 1302), gli succedette come conte di Borgogna, vassallo del ducato di Borgogna e del re di Francia

Discendenza[modifica | modifica wikitesto]

Ugo da Adelaide ebbe 12 figli[21][24]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ con la moglie, Adelaide
  2. ^ (LA) #ES Histoire généalogique de la maison de Vergy, lettera, datata 1237, pagg. 130 e 131
  3. ^ (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy : duchi di Borgogna - HUGUES de Bourgogne
  4. ^ a b (LA) Monumenta Germaniae Historica, Scriptores, tomus XXIII, Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, anno 1184, Pag 858
  5. ^ (LA) Monumenta Germaniae Historica, Scriptores, tomus XXIII, Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, anno 1225, Pag 915
  6. ^ (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy : Conti d’Auxonne - JEAN I d'Auxonne
  7. ^ a b (LA) Histoire généalogique des Sires de Salins, Tome I, Preuves, pag. 119
  8. ^ (LA) Mémoires et documents inédits pour servir à l’histoire de la Franche-Comté, Tome VII, doc. XXVII, pag. 31
  9. ^ (LA) Cartulaire de Hugues de Chalon (1220-1319), doc. 49, pag. 42
  10. ^ (LA) Monumenta Germaniae Historica, tomus XXIII: Monacho Novi Monasterii Hoiensis Interpolata, anno 1190, pag. 863
  11. ^ (FR) Historiens occidentaux II, Historia Rerum in partibus transmarinis gestarum Continuator: L'estoire de Eracles Empereur et la conqueste de la terre d'Outremer, chapitre IX, pag. 118, incluse note b e c
  12. ^ (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy: Conti di Borgogna (HOHENSTAUFEN) - BEATRIX de Bourgogne
  13. ^ (EN) #ES Genealogy: Hohenstaufen - Beatrix II, Comtesse Palatine de Bourgogne
  14. ^ (LA) Archives de la Maison-Dieu de Châteaudun, doc. XXV, pag. 20
  15. ^ (LA) Monumenta Germaniae Historica, tomus XXIII: Chronica Albrici Monachi Trium Fontium, anno 1152, pag. 841
  16. ^ (LA) Monumenta Germaniae Historica, tomus XVII: De Fundatoribus Monasterii Diessenses, anno 1248, pag. 330
  17. ^ a b (LA) Monumenta Zollerana, doc. LV, pag. 84
  18. ^ (LA) Monumenta Zollerana, doc. XLIII, pag. 64
  19. ^ (LA) Monumenta Zollerana, doc. LIV, pag. 83
  20. ^ Paul Fournier, "Il regno di Borgogna o d'Arles dal XI al XV secolo", cap. XI, vol. VII, pag. 397
  21. ^ a b c d e f g (EN) #ES Foundation for Medieval Genealogy: Conti di Borgogna (IVREA) - HUGUES de Chalon
  22. ^ (LA) (FR) Monumenta Zollerana, doc. LIX, pag. 89
  23. ^ (LA) Recueil des chartes de l'abbaye de Cluny. Tome 6, doc. 5156, pagg. 599 e 600
  24. ^ a b c d e f (EN) Ivrea 2 #ES Genealogy: Ivrea 2 - Hugues
  25. ^ (FR) Histoire généalogique de la royale maison de Savoie, tome IV, Partie 1, pag. 154
  26. ^ a b (FR) Histoire généalogique de la royale maison de Savoie, tome IV, Partie 1, pagg. 89 e 90
  27. ^ (FR) Mémoires et documents inédits pour servir à l’histoire de la Franche-Comté, Tome VIII, doc. XLVI, pagg. 47 e 48
  28. ^ (FR) Cartulaire de Saint-Vallier, doc. XIII, pag. 20
  29. ^ (FR) Histoire généalogique de la royale maison de Savoie, tome IV, Partie 1, pagg. 100 -102
  30. ^ (FR) Mémoires et documents inédits pour servir à l’histoire de la Franche-Comté, Tome VIII, doc. XXV, pagg. 29 e 30
  31. ^ (FR) Mémoires et documents inédits pour servir à l’histoire de la Franche-Comté, Tome VIII, doc. XLVI, pagg. 108 - 110

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Fonti primarie[modifica | modifica wikitesto]

Letteratura storiografica[modifica | modifica wikitesto]

  • Paul Fournier, "Il regno di Borgogna o d'Arles dal XI al XV secolo", cap. XI, vol. VII (L'autunno del Medioevo e la nascita del mondo moderno) della Storia del Mondo Medievale, 1981, pp. 383–410.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Conte di Borgogna
con Adelaide
Successore Blason Bourgogne-comté ancien(aigle).svg
Ottone III 1248–1266 Adelaide e Filippo
Controllo di autoritàVIAF: (EN80597138