Ugo Rangoni (vescovo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Ugo Rangoni
vescovo della Chiesa cattolica
Template-Bishop.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato1485 circa a Modena
Nominato vescovo18 ottobre 1510
Deceduto28 agosto 1540 a Modena
 

Ugo Rangoni (Modena, 1485 circa – Modena, 28 agosto 1540) è stato un vescovo cattolico italiano.

Stemma dei Rangoni

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Era figlio del condottiero Gherardo Rangoni, conte di Castelvetro e Livizzano e di Violante Contrari.

Eletto vescovo di Reggio nel 1510 da papa Giulio II per riconoscenza ai Rangoni, in seguito alla conquista di Modena da parte dello Stato della Chiesa. Nel 1516 promosse un sinodo. Visse per lo più a Roma e nel 1525 fu inviato da papa Clemente VII alla corte del re di Francia. Nel 1533 venne inviato in Germania come delegato apostolico per promuovere un tentativo di giungere a un concilio da tenersi a Mantova e che ponesse fine alla separazione fra cattolici e luterani. Richiamato dalla nunziatura forse per incapacità, al ritorno dalla Germania fu nominato governatore di Parma e Piacenza.[1] Papa Paolo III nel 1534 lo volle alla corte pontificia e nel 1539 lo nominò nunzio straordinario presso Carlo V.

Morì a Modena nel 1540 e fu sepolto nel duomo di Reggio Emilia.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Pompeo Litta, Famiglie celebri di Italia. Rangoni di Modena, Torino, 1835.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pompeo Litta, Famiglie celebri di Italia. Rangoni di Modena, Torino, 1835. ISBN non esistente.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Predecessore Vescovo di Reggio Emilia Successore BishopCoA PioM.svg
Gianluca Castellini (Del Pozzo) 1510 - 1540 Marcello Cervini
Predecessore Delegato apostolico a Colonia Successore Emblem Holy See.svg
? 1533 Pietro Paolo Vergerio
Predecessore Governatore di Parma e Piacenza Successore
? 1534 ?
Controllo di autoritàVIAF (EN8689151051842033530000 · GND (DE1143744543 · WorldCat Identities (ENviaf-8689151051842033530000