Ugo Bardi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Ugo Bardi (Firenze, 23 maggio 1952[1]) è un chimico e accademico italiano. È docente dal 1992 presso l'Università di Firenze, autore di varii contributi in diversi settori scientifici (chimica, modelli matematici di esaurimento delle risorse fossili), divulgatore scientifico (anche sui problemi dei cambiamenti climatici), nonché blogger e conferenziere assai attivo in tale ambito; il suo blog Effetto Risorse (denominato Effetto Cassandra fino al 2014), di cui esiste la versione in lingua inglese Resource Crisis, è uno dei più letti tra i blog scientifici in lingua italiana[2]. Un altro suo blog è ospitato da Il Fatto Quotidiano[3].

Contributi[modifica | modifica wikitesto]

Si interessa di esaurimento delle risorse, di dinamica dei sistemi, di scienza del clima e di energie rinnovabili. Si è occupato del picco del petrolio[4], pubblicando alcuni volumi su questo argomento, anche a livello internazionale, ed è membro dell'associazione ASPO e fondatore della sua sezione italiana. I suoi blog trattano anche di questioni relative al clima, alla comunicazione della scienza, alle tecnologie energetiche ed alle "bufale" in questi ambiti. Nel 2013 è anche autore del 33º Rapporto ufficiale del Club di Roma, edito dapprima in tedesco[5]. Conferenziere e saggista molto attivo, il cui interventi sono spesso ripresi dalla stampa nazionale e internazionale, il prof. Bardi ha anche presentato relazioni su temi energetici e ambientali in istituzioni internazionali, quali il Parlamento Europeo[6], ed altre.

Tra i modelli matematici studiati dal prof. Bardi sull'esaurimento delle risorse, oltre al modello di Hubbert, probabilmente il più citato in letteratura è il cosiddetto "effetto Seneca"[7][8][9], nei casi in cui la fase di declino di una risorsa avvenga più rapidamente della sua crescita.

I contributi del Prof. Bardi si caratterizzano spesso per la ricchezza di informazioni storiche e storiografiche a supporto dell'inquadramento del contesto dei temi trattati: un tema ricorrente, ad esempio, sono le motivazioni, tanto di ordine storico che di risorse materiali, nel concorso alla caduta dell'impero romano.

Trivia[modifica | modifica wikitesto]

È anche autore di due avventure per il gioco di ruolo "The call of Cthulhu".

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) IV INTERNATIONAL WORKSHOP ON OIL AND GAS DEPLETION, su cge.uevora.pt. URL consultato l'11 aprile 2014.
  2. ^ Blogs Scienza i più influenti - Classifica per influenza, su Classifica per influenza. URL consultato l'11 aprile 2014 (archiviato dall'url originale il 27 marzo 2014).
  3. ^ Blog di Ugo Bardi su "Il Fatto Quotidiano"
  4. ^ (EN) Ugo Bardi, A Simple Interpretation of Hubbert’s Model of Resource Exploitation. URL consultato l'11 aprile 2014.
  5. ^ 'Il pianeta saccheggiato' nel nuovo rapporto del Club di Roma, su Il Fatto Quotidiano. URL consultato l'11 aprile 2014.
  6. ^ Quale Energia: "Audizione del 5 novembre 2014 di Ugo Bardi al Parlamento Europeo sulla sicurezza energetica europea."
  7. ^ http://ugobardi.blogspot.it/2011/09/effetto-seneca-perche-il-declino-e-piu.html
  8. ^ Bardi, Ugo. "The Seneca effect: why decline is faster than growth." Cassandra's legacy (http://cassandralegacy. blogspot. com/2011/08/seneca-effect-originsof-collapse. html,(Acceso 12/12/11) (2011).
  9. ^ Heinrich, Torsten. "Resource Depletion, Growth, Collapse, and the Measurement of Capital." (2014).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN18446428 · LCCN: (ENno2006112155 · SBN: IT\ICCU\LO1V\261665 · GND: (DE135674824 · BNF: (FRcb16974658x (data)