Ugo (giurista)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Ugo di Porta Ravegnana[1], detto anche Hugo de porta Ravennate (... – 1166-1171) è stato un giurista italiano, esponente della Scuola bolognese dei glossatori.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Proveniva da una famiglia di fedeltà ghibellina, il cui quartiere di residenza, nella città di Bologna, diede origine all'appellativo "de porta ravennate" (volg., di porta Ravegnana), con cui il giurista è menzionato in molti documenti.

Insieme a Bulgaro, Martino Gosia e Jacopo, Hugo fu uno dei "quattro dottori", il gruppo di discepoli di Irnerio che diedero lustro alla Scuola dei glossatori di Bologna. La loro autorevolezza era tale che i quattro giuristi furono chiamati da Federico Barbarossa quali consiglieri imperiali nella dieta di Roncaglia del 1158.

Dovette morire dopo il 1166, quando un documento lo attesta in vita, ma non oltre il 1171, anno in cui un documento ne menziona la vedova.

Scrisse delle glosse al diritto romano, delle distinctiones e una Summula de pugna.

Nome[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ugo, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.

Fonti[modifica | modifica wikitesto]

  • Friedrich Carl von Savigny, Storia del diritto romano nel medio evo, Vol II
  • Ugo, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana, 15 marzo 2011.