Ufficio locale marittimo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Gli uffici locali marittimi (LOCAMARE) sono uffici locali minori degli organi periferici dell'amministrazione della marina mercantile italiana.

Il capo dell'Ufficio locale marittimo ha carica e titolo di comandante del porto o dell'approdo in cui ha sede.

Organizzazione[modifica | modifica wikitesto]

Sono normalmente retti da sottufficiali della Marina Militare appartenenti alla categoria dei nocchieri di porto oppure da impiegati civili dell'amministrazione della marina mercantile. Possono essere retti, in via temporanea e provvisoria da sottufficiali della Guardia di finanza o da civili aventi determinati requisiti, ai quali l'incarico viene attribuito con decreto del Ministro.

Compiti[modifica | modifica wikitesto]

Hanno funzioni ridotte rispetto al circondario marittimo, non hanno giurisdizione territoriale ed esercitano le funzioni amministrative attinenti alla navigazione e al traffico marittimo nei singoli porti o approdi, provvedendo alla esecuzione dei servizi concernenti la Marina Militare e la Marina mercantile, secondo le istruzioni dell'ufficio circondariale marittimo dal quale dipendono ed esercitano la vigilanza sul demanio marittimo.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Manuale del Nocchiere di Porto di leva, Roma, Stato Maggiore Marina Militare.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]