Uan (pupazzo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Uan
Uan.png
Il pupazzo Uan
Lingua orig. italiano

Creatori del pupazzo Kitty Perria , Enrico Valenti fondatori e conduttori del Gruppo 80 Autori dei testi: inizialmente il Gruppo 80, poi affiancati da Paolo e Giancarlo. Il progetto OMBRE ROSA, un numero speciale di una parodia dei film western venne firmato per il soggetto e la Regia da Stefano Vicario, con il patrocinio di Antonio Restivo, produttore esecutivo a Roma, e da Alessandra Valeri Manera. Il progetto di realizzare una serie di episodi autoconclusivi di carattere cinematografico umoristico venne accantonato a favore di una conduzione classica di tipo contenitore, migliorando quanto embrionalmente espresso dalle conduzioni pomeridiane di Five. Successivamente, dopo l' ingresso del pupazzo Ambrogio nel programma, parte dei testi fu affidata ad un pool di autori scelto fra i conduttori e fa alcuni autori esterni. A parte la parentesi Romana, tutte le scenografie dei vari provrammi della fascia ragazzi vennero affidate ad Enrico Dusi.

Autori dei testi delle TLP Per un decennio furono ancora i membri del Gruppo 80.
Editore Mediaset
Rete Italia 1
1ª app. in 12 settembre 1983
Ultima app. in 15 gennaio 2000
Voci orig.

Uan, pupazzo animato di peluche rosa con il ciuffetto fucsia dalle sembianze di un cane, è stato dal 1983 fino al 1999 la mascotte del contenitore per bambini Bim bum bam. Il nome derivava dall'italianizzazione di One, "uno"' in lingua inglese, in riferimento a Italia 1, la rete che trasmetteva Bim Bum Bam. Il pupazzo Uan è stato inventato, creato e realizzato da Kitty Perria ed Enrico Valenti del Gruppo 80, era animato dagli animatori del Gruppo 80 con la voce di Giancarlo Muratori (che divenne anche uno degli autori del programma). Nella prima edizione Romana, con Licia colo' come spalla femminile, la regia venne in prima battuta affidata a Francisco Boserman, che fu di aiuto, anzi è grazie a lui, che fu trovato Giancarlo Muratori, ai tempi impiegato nell' emittente romana GBR. Quindi la regia passò per un breve periodo a Stefano Vicario, per poi tornare a Milano sotto la regia storica di Maurizio Pagnussat. Gli animatori a Roma, dopo Kitty ed Enrico, impegnati a Milano su Five, erano Maria Grazia Perria e Stefania Cacciamani , quindi intervennero altri animatori, una delle coppie di punta fra le più valide e che contribuì alla vincita dei telegatti era costituita da Donatella Sturla ed Emanuele Breveglieri. Dopo la morte di Giancarlo Muratori la voce di Uan viene affidata a Pietro Ubaldi, già voce del pupazzo Four.

Nel corso della sua "carriera" televisiva, Uan è stato affiancato a Paolo Bonolis (che Uan a partire dalla stagione 1985/86 chiamava "Piolo" un po' affettuosamente e un po' scherzosamente), Licia Colò e, successivamente al ritiro della Colo', impegnata in altri progetti, sostituita da Manuela Blanchard (da lui chiamata Manu), Il trio Paolo, Manuela e Uan divenne un vero e proprio fenomeno per la capacità dei tre conduttori di creare una miscela unica di simpatia e comicita'. La verve di Paolo, la perfetta fusione di voce e carattere data da Giancarlo, la perizia tecnica degli animatori, due per muovere un solo pupazzo e la simpatia di Manuela ottennero un riscontro i cui echi sono presenti ancora oggi nei ricordi di chi era bambino negli anni 80. I risultati comici e in termini di ascolti furono un fenomeno e, nonostante la rivisitazione del programma con l' ingresso di altri conduttori, non si creò mai più la magia generata dal trio originale. La morte di Giancarlo costituì una perdita irreparabile. Il bravissimo Pietro Ubaldi, già Voce del pupazzo Four, sostituì Muratori. Seppure la voce di Pietro fosse ineccepibile sul piano tecnico, venne a mancare quel quid imponderabile che faceva sì che l' identificazione fra Giancarlo e Uan fosse totale, al punto che realmente l'interazione di Piolo e Manu con Uan era così genuina da far pensare che il pupazzo Uan fosse un personaggio reale e vivente e non animato da due artisti nascosti sotto un tavolo. Nella nuova edizione il programma si arricchi' di altri conduttori :Marco Bellavia, Debora Magnaghi, Carlotta Pisoni Brambilla, Carlo Sacchetti e Roberto Ceriotti e il pupazzo Ambrogio, ancora una volta ideato e realizzato dal Gruppo 80. Nei primi anni di trasmissione Uan indossava magliette "012 Benetton". Per maggiori informazioni e testimonianze video e fotografiche si rimanda sulla pagina Facebook ufficiale del Gruppo80official. Di recente un post mostra il provino di selezione per Ambrogio

Uan, agli albori del programma è apparso nella sigla della trasmissione, dietro alla seconda fila di un coro di bambini, vicino a Marianna Brusegan (che in quel periodo era componente dei Piccoli Cantori di Milano diretti da Laura Marcora) ma, una tantum, anche su Canale 5, la cui mascotte ufficiale era però Five, dal 1991 al 1997, visto che Bim bum bam andava in onda su Canale 5 in quel periodo. Creatori e inventori nonché realizzatori del pupazzo Uan, come di tutti i pupazzi della fascia ragazzi Mediaset, sono Kitty Perria ed Enrico Valenti. I pupazzi creati nel corso del tempo sono: Five, Uan, Four, Frittella e Mic Mac, Vitamina, Ambrogio, Fourino, Ragu', Ullalla' e Baccellina, questi ultimi per la trasmissione passaparola. Personaggio minore l'elefantino Cirillo per una partnership discografica con Cristina D'Avena, la realizzazione del Telegattone di Sorrisi e Canzoni Tv su disegni di Guido Manuli e una grande quantità di costumi e oggetti di scena in gommapiuma scolpita. Il laboratorio del Gruppo 80, attivo per oltre vent'anni, ha impiegato numerose persone sfornando una media di 15, 20 pupazzi all'anno in quanto era necessario sostituire i pupazzi che si ammaloravano a causa del costante impegno produttivo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Uan esordisce ufficialmente il 12 settembre 1983 in concomitanza proprio con la prima puntata su Italia 1 di Bim Bum Bam, trasmissione nata inizialmente sull'emittente privata Antenna Nord nel 1981. Della prima versione di Bim Bum Bam rimase soltanto Paolo Bonolis, a cui fu affiancato Uan. Nel corso del continuo alternarsi dei conduttori al timone del programma, Uan rimarrà l'unica presenza fissa per tutta la durata di Bim Bum Bam.

Caratterizzato come una specie di irrefrenabile "Pierino", bambino discolo svogliato a scuola e sempre pronto a organizzare nuove marachelle Uan sembrava "vivere" un suo quotidiano fatto di scuola, compiti, giochi e ramanzine, cosa che consentiva l'identificazione del pubblico infantile. Paolo (Bonolis) e le sue comprimarie femminili (Licia Colò, Manuela Blanchard e Carlotta Pisoni Brambilla) venivano presentati come suoi "tutori" senza ulteriori spiegazioni (mimando in questo i rapporti avunculari-genitoriali tipici dei fumetti Disney).

Una delle caratteristiche dei break recitati da Uan e dai conduttori è stata quella di passare abbastanza rapidamente da semplici "intermezzi di servizio", atti ad annunciare il cartone animato seguente o a promuovere prodotti degli sponsor (giocattoli, materiale scolastico, prodotti per l'infanzia...), a vere e proprie "mini-storie" dotate di una loro coerenza interna e, a volte, di una vera e propria "continuity" per cui le vicende di una puntata potevano influenzare le seguenti e così via. Sfoggiava la sua natura canina quando si difendeva dagli schiaffi e simili di Paolo Bonolis, morsicandogli le braccia oppure quando in una scenetta di Bim Bum Bam dove si doveva "giocare a Cappuccetto Rosso", lui ha morso le mani del conduttore esclamando "Sì! Io voglio fare il Lupo!" Per ottenere da Bonolis ciò che voleva, arrivava a morsicargli anche il posteriore dietro le quinte (e la cosa si capiva vedendo Bonolis entrare in scena con il sedere dolorante).

Uno dei limiti nell'animare il pupazzo di Uan dal basso, consisteva nel non poter mai mostrare il personaggio dalla vita in giù, e quindi Uan partecipava alla trasmissione sempre da dietro il bancone. Ciò, ovviamente, suscitò la curiosità dei piccolissimi spettatori della trasmissione, che sistematicamente domandavano ai conduttori, tramite lettere o durante i giochi telefonici, perché non si vedessero mai le gambe di Uan. Paolo Bonolis giustificava questo discorso spiegando che Uan si vergognava a mostrare le sue gambe eccessivamente pelose e altri discorsi simili, ma per risolvere la questione, la sigla del programma nel 1988/89 mostrò Uan a figura intera (animato nello stile delle marionette).

L'età del pupazzo rimane sempre indefinita nonostante le numerose letterine inviate alla trasmissione dal pubblico infantile che cercava di individuarla. Le risposte che ricevevano da Bonolis & c. erano molto vaghe, una di queste fu: "quando Uan è apparso per la prima volta qui a noi non ha detto niente!".

Alcuni fan hanno dunque provato per puro gioco ad ipotizzare l'anno di nascita di Uan prendendo in esame alcuni indizi lasciati nelle tante puntate nel corso degli anni. Il risultato è che l'anno di nascita anagrafica di Uan potrebbe essere il 1974 o il 1975. Questa ipotesi è suggerita dal fatto che ci furono alcune puntate speciali, nel maggio/giugno 1985, in cui Uan, aiutato da Bonolis, stava preparando gli esami di quinta elementare (lasciando intendere che Uan avesse un'età compresa tra i 10 e gli 11 anni). In un altro speciale del 1988, sempre con Bonolis, era basato sulla preparazione degli esami di terza media (13/14 anni). Non ci furono più puntate di questo tipo nel 1993, anno di un ipotetico esame di maturità.

Nel 2001, i pupazzi Uan, Four e Five (simbolo di Canale 5, doppiato da Marco Columbro) furono donati alla Scuola di Arte Drammatica "Paolo Grassi" di Milano.

Il 30 settembre 2005 una copia di Uan venne mostrata, insieme a Bonolis, nel programma Matrix, condotto da Enrico Mentana.

La notte del 15 ottobre 2005 i tre pupazzi furono rubati e rimane un mistero la loro sparizione, aggravata anche dal fatto che, essendo di fattura artigianale, ne esistono pochissime copie.[1]

Il 19 maggio 2008 il programma Le Iene trasmise una "intervista" a Uan, comprensiva anche di un intervento telefonico di Paolo Bonolis.

Il 16 settembre 2008 Uan, dopo aver compiuto 25 anni, fece un'altra apparizione di nuovo insieme a Bonolis nella trasmissione di Rai 1 Tutti pazzi per la tele, condotta da Antonella Clerici.

Nel gennaio 2010 è tornato in televisione con il varietà di Italia 1 Matricole & Meteore, in onda in prima serata e per la prima volta vediamo nei titoli il suo nome scritto correttamente O-N-E. Dal 2012 è apparso insieme altri personaggi di Bim Bum Bam nello spot del cd Bim Bum Bam Compilation.

Uan è apparso sotto forma di cartone animato 2d e gadget insieme a Four, Ambrogio e Five presentato dalla Dillingercomics a Cartoon Comix 2013 a Milano e nella trasmissione di 80 Nostalgia in onda su Neko TV e in uno spezzone di extra show trasmesso da Mediaset extra. Uan ricompare su Twitter assieme a Paolo Bonolis e durante i bumper splash e sbam su Italia 1 dal 2015

Il 12 Settembre 2016, Uan apre ufficialmente il suo blog (uan.glianni80.com), dove informa i fan di tutte le iniziative, eventi e riapre la sua posta.

Il 13 novembre 2016 appare in una puntata de Le Iene. Dal 11 dicembre introduce i vari sketch e cartoni animati della maratona di Bim bum bam e su Mediaset Extra.

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Sigle incise dal pupazzo Uan con vari conduttori nella collana di LP Fivelandia:

  • 1984 - Paolo e Uan Bim Bum Bam (incisa nell'album Fivelandia 2) - con Paolo Bonolis, Piccolo Coro dell'Antoniano
  • 1985 - Che avventure a Bim Bum Bam con il nostro amico Uan (unica sigla non incisa nell'album Fivelandia 3) - con Paolo Bonolis, Manuela Blanchard, Piccolo Coro dell'Antoniano
  • 1986 - Tutti insieme noi guardiam Bim Bum Bam (incisa nell'album Fivelandia 4) - con Paolo Bonolis, Manuela Blanchard, I Piccoli Cantori di Milano
  • 1987 - Dai vieni a Bim Bum Bam (incisa nell'album Fivelandia 5) - con Paolo Bonolis, Manuela Blanchard, I Piccoli Cantori di Milano
  • 1988 - Bim Bum Bam siamo qui tutti e tre (incisa nell'album Fivelandia 6) - con Paolo Bonolis, Manuela Blanchard, I Piccoli Cantori di Milano
  • 1989 - Viva Bim Bum Bam (incisa nell'album Fivelandia 7) - con Paolo Bonolis, Carlotta Pisoni Brambilla, Carlo Sacchetti, Debora Magnaghi, Ambrogio, I Piccoli Cantori di Milano
  • 1990 - Bim Bum Bam... ma che magia (incisa nell'album Fivelandia 8) - con Roberto Ceriotti, Carlotta Pisoni Brambilla, Carlo Sacchetti, Manuela Blanchard, Debora Magnaghi, Ambrogio, I Piccoli Cantori di Milano
  • 1991 - Quando è in onda Bim Bum Bam (incisa nell'album Fivelandia 9) - con Roberto Ceriotti, Carlotta Pisoni Brambilla, Carlo Sacchetti, Manuela Blanchard, Debora Magnaghi, Ambrogio, I Piccoli Cantori di Milano
  • 1992 - Arriva Bim Bum Bam (incisa nell'album Fivelandia 10) - con Ambrogio, I Piccoli Cantori di Milano

Singoli[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ "Rapiti" Uan, Four e Five, tgcom.mediaset.it, 15 ottobre 2005. URL consultato l'8 giugno 2011.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Televisione Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Televisione