UEFA European Futsal Championship 2003

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
UEFA European Futsal Championship 2003
Logo della competizione
Competizione UEFA European Futsal Championship
Sport Futsal pictogram.svg Calcio a 5
Edizione
Date 17 febbraio - 24 febbraio
Luogo Italia Italia
(2 città)
Partecipanti 8 (28 alle qualificazioni)
Impianto/i 2 stadi
Risultati
Vincitore Italia Italia
(1º titolo)
Secondo Ucraina Ucraina
Statistiche
Miglior giocatore Italia Vinicius Bacaro
Miglior marcatore Ucraina Serhiy Koridze (7)
Incontri disputati 15
Gol segnati 77 (5,13 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2001 2005 Right arrow.svg


Il terzo UEFA European Futsal Championship, disputato nel 2003 in Italia, è la quarta edizione di un torneo per squadre nazionali di calcio a 5 organizzato dalla UEFA, organismo che amministra tale sport in ambito europeo.

Le sedi scelte per la manifestazione sono entrambe campane: il Palasport di Aversa ed il PalaMaggiò di Caserta dove si tiene la finale. Le otto squadre vennero divise in due gironi da cui escono le quattro semifinaliste. Subito appare la supremazia dell'Ucraina nel proprio girone, a scapito della Spagna campione uscente, e dei padroni di casa azzurri che con un ruolino di altissimo livello e sospinti da un caloroso pubblico (più di ottomila persone per la finale), portano l'Italia alla conquista del suo primo alloro continentale, battendo gli ucraini per 1-0 con rete decisiva su punizione di Vinicius Bacaro.

Qualificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Lo stesso argomento in dettaglio: Qualificazioni all'UEFA European Futsal Championship 2003.

Ai nastri di partenza delle qualificazioni si presentano ventotto formazioni (tre in più della precedente edizione) per sette posti disponibili, l'ottavo è destinato all'Italia organizzatrice, mentre la Spagna detentrice del trofeo è chiamata a giocare la qualificazione nel gruppo 3 dove si qualifica ai danni di Jugoslavia, Macedonia e Lituania. Le formazioni vennero divise in sette gironi da quattro squadre. Si qualificarono Repubblica Ceca, Slovenia, Russia, Belgio, Portogallo, Spagna e Ucraina.

Fase finale[modifica | modifica wikitesto]

Impianti[modifica | modifica wikitesto]

Impianto Palazzetto dello Sport PalaMaggiò
Città Aversa Caserta
Capienza 2.000 6.387

Convocati per le varie nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Italia Italia
Gianfranco Angelini, 2 Fernando Grana, 3 Daverson Franzoi, 4 Carlos Montovaneli, 5 Salvatore Zaffiro, 6 Edgar Bertoni, 7 Vinícius Bacaro, 8 André Vicentini, 9 Luca Ippoliti, 10 Adriano Foglia, 11 Eduardo Morgado, 12 Marco Ripesi, 13 Rodrigo Bertoni, 14 Marcio Moratelli, CTAlessandro Nuccorini
Ucraina Ucraina
Olexiy Popov, 2 Oleg Shaytanov, 3 Sergiy Sytin, 4 Serhiy Koridze, 5 Oleg Bezuglyy, 6 Oleksiy Kudlay, 7 Georgii Melnikov, 8 Olexandr Kosenko, 9 Volodymyr Deynega, 10 Igor Moskvychov, 11 Fedir Pylypiv, 12 Vladyslav Kornyeyev, 13 Vitaliy Brunko, 14 Vasyl Sukhomlinov, CTGuennadi Lyssentchouk
Spagna Spagna
Luis Amado, 2 Julio, 3 Alvaro, 4 Adeva, 5 Orol, 6 Joan, 7 Oscar Redondo, 8 Kike, 9 Javi Sánchez, 10 Merino, 11 Cobeta, 12 Sergio, 13 Rafa, 14 Daniel, CTJavier Lozano
Rep. Ceca Rep. Ceca - Campionato Europeo di calcio a 5 2003
Petr Krayzel, 2 Vit Blazej, 3 Daniel Rajnoch, 4 David Levèík, 5 Tomás Sluka, 6 Michal Mares, 7 Martin Dlouhý, 8 Jan Horáèek, 9 Stanislav Bejda, 10 Oldrich Malý, 11 Roman Mares, 12 Jan Klima, 13 Roman Musial, 14 Rostislav Broz, CTMichal Stríz
Russia Russia
Serguei Zouev, 2 Damir Khamadiyev, 3 Viatcheslav Moskalenko, 4 Vladislav Shayakhmetov, 5 Vladimir Grigoriev, 6 Sergej Malyšev, 7 Denis Abyshev, 8 Dmitri Gorine, 9 Serguei Ivanov, 10 Gennadij Ionov, 11 Igor Nikolaev, 12 Alexei Evteev, 13 Vladimir Stroganov, 14 Boris Kupetskov, CTEvgeny Lovchev
Portogallo Portogallo
Toni, 2 Joel Queirós, 3 Sérgio Junior, 4 Pedro Costa, 5 Ivan, 6 Joao Marçal, 7 André, 8 Joao Leite, 9 Gonçalo, 10 Arnaldo, 11 Formiga, 12 Joao Benedito, 13 Zézito, 14 Nuno Rodrigues, CTOrlando Francis Alves Duarte
Slovenia Slovenia
Marjan Dermastija, 2 Tomislav Horvat, 3 Denis Delamea, 4 Dejan Simic, 5 Denis Ibrisimovic, 6 Danilo Kurnik, 7 Joze Gacnik, 8 Dejan Kraut, 9 Senudin Dzafic, 10 Milivoje Simeunovic, 11 Kos Mito, 12 Marko Pungartnik, 13 Valdi Lakoseljac, 14 Danilo Gucek, CTDarko Krizman
Belgio Belgio
Marc Vandercaetsbeek, 2 Mustapha Aabbassi, 3 Tim Dewit, 4 Karim Bachar, 5 Ylias El Haoual, 6 Mustafa Toukouki, 7 Rudy Plompen, 8 Nouredine El Yahiaoui, 9 Kurt Gessner, 10 Tim Vergauwen, 11 Mustapha Harram, 12 Lucas Cragnaz, 13 Christian Dandoy, 14 Steve Pouwels, CTDamien Knabben

Girone A[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale Pt G V N P GF GS DR
Italia Italia 9 3 3 0 0 8 2 +6
Rep. Ceca Repubblica Ceca 6 3 2 0 1 11 9 +2
Russia Russia 3 3 1 0 2 5 6 -1
Slovenia Slovenia 0 3 0 0 3 7 14 -7
Aversa
17 febbraio 2003, ore 18:00
Rep. Ceca Rep. Ceca 2 – 1
(0-0)
referto
Russia Russia Palazzetto dello Sport

Aversa
17 febbraio 2003, ore 21:15
Italia Italia 2 – 1
(2-1)
referto
Slovenia Slovenia Palazzetto dello Sport
Arbitro Belgio Patrick Willemarck

Caserta
18 febbraio 2003, ore 18:00
Slovenia Slovenia 3 – 4
(0-1)
referto
Russia Russia PalaMaggiò

Caserta
18 febbraio 2003, ore 21:00
Italia Italia 5 – 1
referto
Rep. Ceca Rep. Ceca PalaMaggiò
Arbitro Spagna Pedro Ángel Galán Nieto

Aversa
20 febbraio 2003, ore 21:00
Russia Russia 0 – 1
(0-0)
referto
Italia Italia Palazzetto dello Sport
Arbitro Spagna Pedro Ángel Galán Nieto

Caserta
20 febbraio 2003, ore 21:00
Slovenia Slovenia 3 – 8
(1-3)
referto
Rep. Ceca Rep. Ceca PalaMaggiò

Girone B[modifica | modifica wikitesto]

Classifica finale Pt G V N P GF GS DR
Ucraina Ucraina 6 3 2 0 1 14 9 +5
Spagna Spagna 5 3 1 2 0 7 4 +3
Portogallo Portogallo 4 3 1 1 1 10 12 -2
Belgio Belgio 1 3 0 1 2 5 11 -6


Caserta
17 febbraio 2003, ore 16:30
Belgio Belgio 2 – 7
referto
Ucraina Ucraina PalaMaggiò
Arbitro Italia Massimo Cumbo

Caserta
17 febbraio 2003, ore 19:30
Spagna Spagna 3 – 3
referto
Portogallo Portogallo PalaMaggiò

Aversa
18 febbraio 2003, ore 16:30
Spagna Spagna 1 – 1
(0-1)
referto
Belgio Belgio Palazzetto dello Sport

Aversa
18 febbraio 2003, ore 19:30
Portogallo Portogallo 4 – 7
referto
Ucraina Ucraina Palazzetto dello Sport

Aversa
20 febbraio 2003, ore 18:30
Ucraina Ucraina 0 – 3
referto
Spagna Spagna Palazzetto dello Sport

Caserta
20 febbraio 2003, ore 18:30
Portogallo Portogallo 3 – 2
(0-1)
referto
Belgio Belgio PalaMaggiò
Arbitro Italia Massimo Cumbo

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Caserta
22 febbraio 2003, ore 19:30
Italia Italia 2 – 1
(1-0)
referto
Spagna Spagna PalaMaggiò
Arbitri Croazia Ivan Novak
Russia Anton Averianov
Finlandia Jyrki Filppu

Caserta
22 febbraio 2003, ore 21:30
Ucraina Ucraina 5 – 1
(1-1)
referto
Rep. Ceca Rep. Ceca PalaMaggiò
Arbitri Portogallo Antonio Jose Fernandes Cardoso
Belgio Patrick Willemarck
Paesi Bassi Victor van Helvoirt

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Caserta
24 febbraio 2003, ore 20:30
Italia Italia 1 – 0
(0-0)
referto
Ucraina Ucraina PalaMaggiò
Arbitri Spagna Pedro Ángel Galán Nieto
Ungheria Károly Török
Finlandia Jyrki Filppu

Classifica marcatori[modifica | modifica wikitesto]

  • Ucraina Koridze: 7 gol
  • Rep. Ceca Blazej: 4 gol
  • Italia Foglia: 4 gol
  • Slovenia Horvat: 4 gol
  • Ucraina Kosenko: 4 gol

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]