UEFA Europa League 2020-2021 (fase a eliminazione diretta)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: UEFA Europa League 2020-2021.

UEFA Europa League 2020-2021 - Fase a eliminazione diretta
UEFA Europa League 2020-2021 - Knockout phase
Competizione UEFA Europa League
Sport Football pictogram.svg Calcio
Edizione
Organizzatore UEFA
Date dal 18 febbraio 2021
al 26 maggio 2021
Partecipanti 32
Statistiche (al 15 aprile 2021)
Incontri disputati 56
Gol segnati 158 (2,82 per incontro)
Pubblico 37 799
(675 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg UEL 2019-2020 KP

La fase a eliminazione diretta della UEFA Europa League 2020-2021 si disputa tra il 18 febbraio 2021 e il 26 maggio 2021. Partecipano a questa fase della competizione 32 club: le due semifinaliste vincenti si sfideranno nella finale di Danzica (Polonia).

Date[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i sorteggi si svolgno presso il quartier generale dell'UEFA a Nyon (Svizzera).

Turno Sorteggio Andata Ritorno
Sedicesimi di finale 14 dicembre 2020, ore 13:00 CET 18 febbraio 2021 24-25 febbraio 2021
Ottavi di finale 26 febbraio 2021, ore 13:00 CET 11 marzo 2021 18 marzo 2021
Quarti di finale 19 marzo 2021, ore 13:00 CET 8 aprile 2021 15 aprile 2021
Semifinali 29 aprile 2021 6 maggio 2021
Finale 26 maggio 2021 allo Stadio Energa Gdańsk di Danzica

Formato[modifica | modifica wikitesto]

Partecipano alla fase a eliminazione diretta 32 squadre: i 24 club che si sono classificati al primo o al secondo posto nei rispettivi gruppi della fase a gironi della UEFA Europa League e le 8 squadre classificatesi al terzo posto nei gruppi della fase a gironi della UEFA Champions League.

Ogni turno della fase a eliminazione diretta, eccetto la finale, viene disputato in gara doppia (andata e ritorno), in modo che ogni squadra possa giocare una gara in casa. Si qualifica al turno successivo la squadra che nel computo totale realizza più gol. Se il risultato complessivo è di parità, viene applicata la regola dei gol in trasferta, grazie alla quale si qualifica la squadra che ha realizzato più reti fuori casa. Se permane la parità anche in questo caso, si disputano due tempi supplementari della durata totale di 30 minuti. La regola dei gol in trasferta viene nuovamente applicata dopo i tempi supplementari (vale a dire che, se il punteggio cambia durante i tempi supplementari e il risultato complessivo tra andata e ritorno è ancora di parità, si qualifica al turno successivo la squadra ospite in virtù del maggior numero di gol realizzati in trasferta). Se non viene realizzata alcuna rete nei tempi supplementari, il passaggio del turno viene deciso dai tiri di rigore. Nella finale, giocata in gara secca, se al termine dei tempi regolamentari il punteggio è di parità, si procede con la disputa dei tempi supplementari seguiti, eventualmente, dai tiri di rigore.

Il meccanismo dei sorteggi per ogni turno è il seguente:

  • nel sorteggio per i sedicesimi di finale, sono "teste di serie" le 12 squadre vincitrici dei gironi di UEFA Europa League e le 4 migliori terze dei gironi di UEFA Champions League, mentre non sono "teste di serie" le 12 seconde dei gruppi di UEFA Europa League e le rimanenti 4 terze provenienti dalla UEFA Champions League. Ogni club della prima fascia ("teste di serie") viene sorteggiato con uno della seconda fascia ("non teste di serie") e ha il diritto di giocare in casa la gara di ritorno. Ai sedicesimi di finale non possono incontrarsi squadre provenienti dalla stessa federazione o dallo stesso girone di UEFA Europa League;
  • a partire dal sorteggio per gli ottavi di finale in poi, non vi è più alcuna restrizione e possono incontrarsi tra loro anche club della stessa federazione.

Il 16 luglio 2014, tuttavia, il panel di emergenza della UEFA ha comunicato che non possono essere sorteggiate insieme squadre provenienti dalle federazioni ucraina e russa «fino a nuovo avviso», a causa della situazione politica tra i due paesi.[1]

Squadre[modifica | modifica wikitesto]

Legenda
Finalisti della UEFA Europa League 2020-2021
Semifinalisti
Eliminati ai quarti di finale
Eliminati agli ottavi di finale
Eliminati ai sedicesimi di finale
Dai gironi di UEFA CL 2020-2021
Squadre Coeff
Inghilterra Manchester Utd 100.000
Ucraina Šachtar 85.000
Paesi Bassi Ajax 69.500
Ucraina Dinamo Kiev 55.000
Austria Salisburgo 53.500
Grecia Olympiakos 43.000
Russia Krasnodar 35.500
Belgio Club Bruges 28.500
Dai gironi di UEFA EL 2020-2021
Squadre Coeff
Inghilterra Arsenal 91.000
Inghilterra Tottenham 85.000
Italia Roma 80.000
Italia Napoli 77.000
Portogallo Benfica 70.000
Germania Bayer Leverkusen 61.000
Spagna Villarreal 56.000
Portogallo Braga 41.000
Dai gironi di UEFA EL 2020-2021
Squadre Coeff
Paesi Bassi PSV 37.000
Croazia Dinamo Zagabria 33.500
Rep. Ceca Slavia Praga 27.500
Svizzera Young Boys 25.500
Serbia Stella Rossa 22.750
Inghilterra Leicester City 22.000
Spagna Real Sociedad 20.456
Spagna Granada 20.456
Dai gironi di UEFA EL 2020-2021
Squadre Coeff
Italia Milan 19.000
Israele Maccabi Tel Aviv 16.500
Scozia Rangers 16.250
Norvegia Molde 15.000
Germania Hoffenheim 14.956
Francia Lilla 11.849
Belgio Anversa 7.580
Austria Wolfsberger 6.585

Tabellone[modifica | modifica wikitesto]

Sedicesimi di finale   Ottavi di finale   Quarti di finale   Semifinali   Finale
 Austria Wolfsberger 1 0 1  
 Inghilterra Tottenham 4 4 8      Inghilterra Tottenham 2 0 2  
 Russia Krasnodar 2 0 2    Croazia Dinamo Zagabria (dts) 0 3 3  
 Croazia Dinamo Zagabria 3 1 4        Croazia Dinamo Zagabria 0 1 1  
 Ucraina Dinamo Kiev 1 1 2        Spagna Villarreal 1 2 3  
 Belgio Club Bruges 1 0 1      Ucraina Dinamo Kiev 0 0 0
 Austria Salisburgo 0 1 1    Spagna Villarreal 2 2 4  
 Spagna Villarreal 2 2 4        Spagna Villarreal  
 Grecia Olympiakos 4 1 5        Inghilterra Arsenal  
 Paesi Bassi PSV 2 2 4      Grecia Olympiakos 1 1 2  
 Portogallo Benfica 1 2 3    Inghilterra Arsenal 3 0 3  
 Inghilterra Arsenal 1 3 4        Inghilterra Arsenal 1 4 5
 Rep. Ceca Slavia Praga 0 2 2        Rep. Ceca Slavia Praga 1 0 1  
 Inghilterra Leicester City 0 0 0      Rep. Ceca Slavia Praga 1 2 3
 Belgio Anversa 3 2 5    Scozia Rangers 1 0 1  
 Scozia Rangers 4 5 9        non conosciuta
 Spagna Granada 2 1 3        non conosciuta
 Italia Napoli 0 2 2      Spagna Granada 2 1 3  
 Norvegia Molde 3 2 5    Norvegia Molde 0 2 2  
 Germania Hoffenheim 3 0 3        Spagna Granada 0 0 0  
 Spagna Real Sociedad 0 0 0        Inghilterra Manchester Utd 2 2 4  
 Inghilterra Manchester Utd 4 0 4      Inghilterra Manchester Utd 1 1 2
 Serbia Stella Rossa 2 1 3    Italia Milan 1 0 1  
 Italia Milan (gfc) 2 1 3        Inghilterra Manchester Utd
 Francia Lilla 1 1 2        Italia Roma  
 Paesi Bassi Ajax 2 2 4      Paesi Bassi Ajax 3 2 5  
 Svizzera Young Boys 4 2 6    Svizzera Young Boys 0 0 0  
 Germania Bayer Leverkusen 3 0 3        Paesi Bassi Ajax 1 1 2
 Portogallo Braga 0 1 1        Italia Roma 2 1 3  
 Italia Roma 2 3 5      Italia Roma 3 2 5
 Israele Maccabi Tel Aviv 0 0 0    Ucraina Šachtar 0 1 1  
 Ucraina Šachtar 2 1 3  

Partite[modifica | modifica wikitesto]

Sedicesimi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Sorteggio[modifica | modifica wikitesto]

Gruppo Testa di serie Non testa di serie
A Italia Roma Svizzera Young Boys
B Inghilterra Arsenal Norvegia Molde
C Germania Bayer Leverkusen Rep. Ceca Slavia Praga
D Scozia Rangers Portogallo Benfica
E Paesi Bassi PSV Spagna Granada
F Italia Napoli Spagna Real Sociedad
G Inghilterra Leicester City Portogallo Braga
H Italia Milan Francia Lilla
I Spagna Villarreal Israele Maccabi Tel Aviv
J Inghilterra Tottenham Belgio Anversa
K Croazia Dinamo Zagabria Austria Wolfsberger
L Germania Hoffenheim Serbia Stella Rossa
UCL Inghilterra Manchester Utd Russia Krasnodar
UCL Belgio Club Bruges Austria Salisburgo
UCL Ucraina Šachtar Ucraina Dinamo Kiev
UCL Paesi Bassi Ajax Grecia Olympiakos

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Wolfsberger Austria 1 - 8 Inghilterra Tottenham 1 - 4 0 - 4
Dinamo Kiev Ucraina 2 - 1 Belgio Club Bruges 1 - 1 1 - 0
Real Sociedad Spagna 0 - 4 Inghilterra Manchester Utd 0 - 4 0 - 0
Benfica Portogallo 3 - 4 Inghilterra Arsenal 1 - 1 2 - 3
Stella Rossa Serbia 3 - 3 (gfc) Italia Milan 2 - 2 1 - 1
Anversa Belgio 5 - 9 Scozia Rangers 3 - 4 2 - 5
Slavia Praga Rep. Ceca 2 - 0 Inghilterra Leicester City 0 - 0 2 - 0
Salisburgo Austria 1 - 4 Spagna Villarreal 0 - 2 1 - 2
Braga Portogallo 1 - 5 Italia Roma 0 - 2 1 - 3
Krasnodar Russia 2 - 4 Croazia Dinamo Zagabria 2 - 3 0 - 1
Young Boys Svizzera 6 - 3 Germania Bayer Leverkusen 4 - 3 2 - 0
Molde Norvegia 5 - 3 Germania Hoffenheim 3 - 3 2 - 0
Granada Spagna 3 - 2 Italia Napoli 2 - 0 1 - 2
Maccabi Tel Aviv Israele 0 - 3 Ucraina Šachtar 0 - 2 0 - 1
Lilla Francia 2 - 4 Paesi Bassi Ajax 1 - 2 1 - 2
Olympiakos Grecia 5 - 4 Paesi Bassi PSV 4 - 2 1 - 2
Andata[modifica | modifica wikitesto]
Kiev
18 febbraio 2021, ore 16:00 CET[2]
ritorno
Dinamo Kiev1 – 1
referto
Club BrugesStadio Olimpico (3 284 spett.)
Arbitro: Finlandia Mattias Gestranius

Il Pireo
18 febbraio 2021, ore 18:55 CET
ritorno
Olympiakos4 – 2
referto
PSVStadio Geōrgios Karaiskakīs (0[3] spett.)
Arbitro: Svezia Andreas Ekberg

Berna
18 febbraio 2021, ore 18:55 CET
ritorno
Young Boys4 – 3
referto
Bayer LeverkusenStade de Suisse (0[3] spett.)
Arbitro: Spagna Antonio Mateu Lahoz

Krasnodar
18 febbraio 2021, ore 18:55 CET
ritorno
Krasnodar2 – 3
referto
Dinamo ZagabriaStadio FC Krasnodar (9 897 spett.)
Arbitro: Polonia Bartosz Frankowski

Braga
18 febbraio 2021, ore 18:55 CET
ritorno
Braga0 – 2
referto
RomaEstádio Municipal de Braga (0[3] spett.)
Arbitro: Romania István Kovács

Praga
18 febbraio 2021, ore 18:55 CET
ritorno
Slavia Praga0 – 0
referto
Leicester CityEden Arena (600 spett.)
Arbitro: Italia Marco Guida

Belgrado
18 febbraio 2021, ore 18:55 CET
ritorno
Stella Rossa2 – 2
referto
MilanStadio Rajko Mitić (0[3] spett.)
Arbitro: Grecia Anastasios Sidīropoulos

Torino
18 febbraio 2021, ore 18:55 CET
ritorno
Real Sociedad0 – 4
referto
Manchester UtdJuventus Stadium[4] (0[3] spett.)
Arbitro: Svizzera Sandro Schärer

Budapest
18 febbraio 2021, ore 18:55 CET
ritorno
Wolfsberger1 – 4
referto
TottenhamPuskás Aréna[5] (0[3] spett.)
Arbitro: Turchia Ali Palabıyık

Villeneuve-d'Ascq
18 febbraio 2021, ore 21:00 CET
ritorno
Lilla1 – 2
referto
AjaxStadio Pierre Mauroy (0[3] spett.)
Arbitro: Slovacchia Ivan Kružliak

Tel Aviv
18 febbraio 2021, ore 21:00 CET
ritorno
Maccabi Tel Aviv0 – 2
referto
ŠachtarStadio Bloomfield (0[3] spett.)
Arbitro: Francia François Letexier

Granada
18 febbraio 2021, ore 21:00 CET
ritorno
Granada2 – 0
referto
NapoliNuevo Estadio de Los Cármenes (0[3] spett.)
Arbitro: Russia Sergej Karasëv

Vila-real
18 febbraio 2021, ore 21:00 CET
ritorno
Molde3 – 3
referto
HoffenheimStadio della Ceramica[6] (0[3] spett.)
Arbitro: Francia Stéphanie Frappart

Salisburgo
18 febbraio 2021, ore 21:00 CET
ritorno
Salisburgo0 – 2
referto
VillarrealRed Bull Arena (0[3] spett.)
Arbitro: Lettonia Andris Treimanis

Anversa
18 febbraio 2021, ore 21:00 CET
ritorno
Anversa3 – 4
referto
RangersBosuilstadion (0[3] spett.)
Arbitro: Bulgaria Georgi Kabakov

Roma
18 febbraio 2021, ore 21:00 CET
ritorno
Benfica1 – 1
referto
ArsenalStadio Olimpico[7] (0[3] spett.)
Arbitro: Turchia Cüneyt Çakır

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Londra
24 febbraio 2021, ore 18:00 CET
andata
Tottenham4 – 0
(tot.: 8-1)
referto
WolfsbergerTottenham Hotspur Stadium (0[3] spett.)
Arbitro: Slovenia Matej Jug

Amsterdam
25 febbraio 2021, ore 18:55 CET
andata
Ajax2 – 1
(tot.: 4-2)
referto
LillaJohan Cruijff Arena (0[3] spett.)
Arbitro: Scozia William Collum

Kiev
25 febbraio 2021, ore 18:55 CET
andata
Šachtar1 – 0
(tot.: 3-0)
referto
Maccabi Tel AvivStadio Olimpico (10 217 spett.)
Arbitro: Spagna José María Sánchez Martínez

Napoli
25 febbraio 2021, ore 18:55 CET
andata
Napoli2 – 1
(tot.: 2-3)
referto
GranadaStadio Diego Armando Maradona (0[3] spett.)
Arbitro: Germania Daniel Siebert

Sinsheim
25 febbraio 2021, ore 18:55 CET
andata
Hoffenheim0 – 2
(tot.: 3-5)
referto
MoldeWirsol Rhein-Neckar-Arena (0[3] spett.)
Arbitro: Bielorussia Aljaksej Kul'bakoŭ

Vila-real
25 febbraio 2021, ore 18:55 CET
andata
Villarreal2 – 1
(tot.: 4-1)
referto
SalisburgoStadio della Ceramica (0[3] spett.)
Arbitro: Germania Felix Zwayer

Glasgow
25 febbraio 2021, ore 18:55 CET
andata
Rangers5 – 2
(tot.: 9-5)
referto
AnversaIbrox Stadium (0[3] spett.)
Arbitro: Polonia Paweł Raczkowski

Il Pireo
25 febbraio 2021, ore 18:55 CET
andata
Arsenal3 – 2
(tot.: 4-3)
referto
BenficaStadio Geōrgios Karaiskakīs[8] (0[3] spett.)
Arbitro: Paesi Bassi Björn Kuipers

Eindhoven
25 febbraio 2021, ore 21:00 CET
andata
PSV2 – 1
(tot.: 4-5)
referto
OlympiakosPhilips Stadion (0[3] spett.)
Arbitro: Francia Clément Turpin

Leverkusen
25 febbraio 2021, ore 21:00 CET
andata
Bayer Leverkusen0 – 2
(tot.: 3-6)
referto
Young BoysBayArena (0[3] spett.)
Arbitro: Italia Davide Massa

Zagabria
25 febbraio 2021, ore 21:00 CET
andata
Dinamo Zagabria1 – 0
(tot.: 4-2)
referto
KrasnodarStadio Maksimir (0[3] spett.)
Arbitro: Turchia Halil Umut Meler

Roma
25 febbraio 2021, ore 21:00 CET
andata
Roma3 – 1
(tot.: 5-1)
referto
BragaStadio Olimpico (0[3] spett.)
Arbitro: Svezia Andreas Ekberg

Leicester
25 febbraio 2021, ore 21:00 CET
andata
Leicester City0 – 2
(tot.: 0-2)
referto
Slavia PragaKing Power Stadium (0[3] spett.)
Arbitro: Paesi Bassi Serdar Gözübüyük

Milano
25 febbraio 2021, ore 21:00 CET
andata
Milan1 – 1
(tot.: 3-3 (gfc))
referto
Stella RossaStadio Giuseppe Meazza (0[3] spett.)
Arbitro: Spagna Jesús Gil Manzano

Manchester
25 febbraio 2021, ore 21:00 CET
andata
Manchester Utd0 – 0
(tot.: 4-0)
referto
Real SociedadOld Trafford (0[3] spett.)
Arbitro: Belgio Lawrence Visser

Bruges
25 febbraio 2021, ore 21:00 CET
andata
Club Bruges0 – 1
(tot.: 1-2)
referto
Dinamo KievStadio Jan Breydel (0[3] spett.)
Arbitro: Serbia Srđan Jovanović

Ottavi di finale[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Ajax Paesi Bassi 5 - 0 Svizzera Young Boys 3 - 0 2 - 0
Dinamo Kiev Ucraina 0 - 4 Spagna Villarreal 0 - 2 0 - 2
Roma Italia 5 - 1 Ucraina Šachtar 3 - 0 2 - 1
Olympiakos Grecia 2 - 3 Inghilterra Arsenal 1 - 3 1 - 0
Tottenham Inghilterra 2 - 3[A] Croazia Dinamo Zagabria 2 - 0 0 - 3 (dts)
Manchester Utd Inghilterra 2 - 1 Italia Milan 1 - 1 1 - 0
Slavia Praga Rep. Ceca 3 - 1 Scozia Rangers 1 - 1 2 - 0
Granada Spagna 3 - 2 Norvegia Molde 2 - 0 1 - 2
Note
  1. ^ Inversione di campo rispetto all'esito del sorteggio per evitare la contemporaneità con la partita di ritorno Arsenal-Olympiakos giocata nella stessa città.[9]
Andata[modifica | modifica wikitesto]
Praga
11 marzo 2021, ore 18:55 CET
ritorno
Slavia Praga1 – 1
referto
RangersEden Arena (300 spett.)
Arbitro: Romania Ovidiu Hațegan

Manchester
11 marzo 2021, ore 18:55 CET
ritorno
Manchester Utd1 – 1
referto
MilanOld Trafford (0[3] spett.)
Arbitro: Slovenia Slavko Vinčić

Kiev
11 marzo 2021, ore 18:55 CET
ritorno
Dinamo Kiev0 – 2
referto
VillarrealStadio Olimpico (12 751 spett.)
Arbitro: Inghilterra Michael Oliver

Amsterdam
11 marzo 2021, ore 18:55 CET
ritorno
Ajax3 – 0
referto
Young BoysJohan Cruijff Arena (0[3] spett.)
Arbitro: Italia Marco Guida

Granada
11 marzo 2021, ore 21:00 CET
ritorno
Granada2 – 0
referto
MoldeNuevo Estadio de Los Cármenes (0[3] spett.)
Arbitro: Polonia Paweł Raczkowski

Londra
11 marzo 2021, ore 21:00 CET
ritorno
Tottenham2 – 0
referto
Dinamo ZagabriaTottenham Hotspur Stadium (0[3] spett.)
Arbitro: Paesi Bassi Serdar Gözübüyük

Il Pireo
11 marzo 2021, ore 21:00 CET
ritorno
Olympiakos1 – 3
referto
ArsenalStadio Geōrgios Karaiskakīs (0[3] spett.)
Arbitro: Germania Daniel Siebert

Roma
11 marzo 2021, ore 21:00 CET
ritorno
Roma3 – 0
referto
ŠachtarStadio Olimpico (0[3] spett.)
Arbitro: Portogallo Artur Soares Dias

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Budapest
18 marzo 2021, ore 18:55 CET
andata
Molde2 – 1
(tot.: 2-3)
referto
GranadaPuskás Aréna[10] (0[3] spett.)
Arbitro: Serbia Srđan Jovanović

Zagabria
18 marzo 2021, ore 18:55 CET
andata
Dinamo Zagabria3 – 0
(d.t.s.)
(tot.: 3-2)
referto
TottenhamStadio Maksimir (0[3] spett.)
Arbitro: Italia Davide Massa

Londra
18 marzo 2021, ore 18:55 CET
andata
Arsenal0 – 1
(tot.: 3-2)
referto
OlympiakosEmirates Stadium (0[3] spett.)
Arbitro: Spagna Carlos del Cerro Grande

Kiev
18 marzo 2021, ore 18:55 CET
andata
Šachtar1 – 2
(tot.: 1-5)
referto
RomaStadio Olimpico (0[3] spett.)
Arbitro: Spagna Antonio Mateu Lahoz

Glasgow
18 marzo 2021, ore 21:00 CET
andata
Rangers0 – 2
(tot.: 1-3)
referto
Slavia PragaIbrox Stadium (0[3] spett.)
Arbitro: Israele Orel Grinfeld

Milano
18 marzo 2021, ore 21:00 CET
andata
Milan0 – 1
(tot.: 1-2)
referto
Manchester UtdStadio Giuseppe Meazza (0[3] spett.)
Arbitro: Germania Felix Brych

Vila-real
18 marzo 2021, ore 21:00 CET
andata
Villarreal2 – 0
(tot.: 4-0)
referto
Dinamo KievStadio della Ceramica (0[3] spett.)
Arbitro: Svezia Andreas Ekberg

Berna
18 marzo 2021, ore 21:00 CET
andata
Young Boys0 – 2
(tot.: 0-5)
referto
AjaxStade de Suisse (0[3] spett.)
Arbitro: Scozia Bobby Madden

Quarti di finale[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Granada Spagna 0 - 4 Inghilterra Manchester Utd 0 - 2 0 - 2
Arsenal Inghilterra 5 - 1 Rep. Ceca Slavia Praga 1 - 1 4 - 0
Ajax Paesi Bassi 2 - 3 Italia Roma 1 - 2 1 - 1
Dinamo Zagabria Croazia 1 - 3 Spagna Villarreal 0 - 1 1 - 2
Andata[modifica | modifica wikitesto]
Zagabria
8 aprile 2021, ore 21:00 CEST
ritorno
Dinamo Zagabria0 – 1
referto
VillarrealStadio Maksimir (0[3] spett.)
Arbitro: Germania Daniel Siebert

Amsterdam
8 aprile 2021, ore 21:00 CEST
ritorno
Ajax1 – 2
referto
RomaJohan Cruijff Arena (0[3] spett.)
Arbitro: Russia Sergej Karasëv

Londra
8 aprile 2021, ore 21:00 CEST
ritorno
Arsenal1 – 1
referto
Slavia PragaEmirates Stadium (0[3] spett.)
Arbitro: Svezia Andreas Ekberg

Granada
8 aprile 2021, ore 21:00 CEST
ritorno
Granada0 – 2
referto
Manchester UtdNuevo Estadio de Los Cármenes (0[3] spett.)
Arbitro: Portogallo Artur Soares Dias

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Vila-real
15 aprile 2021, ore 21:00 CEST
andata
Villarreal2 – 1
(tot.: 3-1)
referto
Dinamo ZagabriaStadio della Ceramica (0[3] spett.)
Arbitro: Paesi Bassi Danny Makkelie

Roma
15 aprile 2021, ore 21:00 CEST
andata
Roma1 – 1
(tot.: 3-2)
referto
AjaxStadio Olimpico (0[3] spett.)
Arbitro: Inghilterra Anthony Taylor

Praga
15 aprile 2021, ore 21:00 CEST
andata
Slavia Praga0 – 4
(tot.: 1-5)
referto
ArsenalEden Arena (750 spett.)
Arbitro: Turchia Cüneyt Çakır

Manchester
15 aprile 2021, ore 21:00 CEST
andata
Manchester Utd2 – 0
(tot.: 4-0)
referto
GranadaOld Trafford (0[3] spett.)
Arbitro: Romania István Kovács

Semifinali[modifica | modifica wikitesto]

Risultati[modifica | modifica wikitesto]

Squadra 1  Totale  Squadra 2  Andata   Ritorno 
Manchester Utd Inghilterra S1 Italia Roma - -
Villarreal Spagna S2 Inghilterra Arsenal - -
Andata[modifica | modifica wikitesto]
Vila-real
29 aprile 2021, ore 21:00 CEST
ritorno
Villarreal – 
referto
ArsenalStadio della Ceramica

Manchester
29 aprile 2021, ore 21:00 CEST
ritorno
Manchester Utd – 
referto
RomaOld Trafford

Ritorno[modifica | modifica wikitesto]
Londra
6 maggio 2021, ore 21:00 CEST
andata
Arsenal – 
(tot.: -)
referto
VillarrealEmirates Stadium

Roma
6 maggio 2021, ore 21:00 CEST
andata
Roma – 
(tot.: -)
referto
Manchester UtdStadio Olimpico

Finale[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Finale della UEFA Europa League 2020-2021.
Danzica
26 maggio 2021, ore 21:00 CEST
Vincente S2 non conosciuta – non conosciuta Vincente S1Stadio Energa Gdańsk

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Decisioni del Panel di Emergenza, UEFA.com, 17 luglio 2014. URL consultato l'8 dicembre 2017.
  2. ^ La partita, inizialmente in programma alle ore 18:55 CET, è stata anticipata alle ore 16:00 CET a causa delle basse temperature, cfr. Dynamo – Brugge: kick-off time changed, su fcdynamo.kiev.ua, 17 febbraio 2021. URL consultato il 17 febbraio 2021.
  3. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq ar as at au av aw Partita giocata a porte chiuse a causa della pandemia di COVID-19.
  4. ^ La partita, inizialmente in programma allo Stadio Anoeta di San Sebastián, è stata spostata allo Juventus Stadium di Torino, a causa delle restrizioni imposte dalla Spagna ai viaggiatori provenienti dal Regno Unito per preoccupazione della variante del SARS-CoV-2, cfr. (EN) UEFA Europa League venue changes, su uefa.com, 12 febbraio 2021. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  5. ^ La partita, inizialmente in programma al Wörthersee Stadion di Klagenfurt, è stata spostata alla Puskás Aréna di Budapest, a causa delle restrizioni imposte dall'Austria ai viaggiatori provenienti dal Regno Unito per preoccupazione della variante del SARS-CoV-2, cfr. (EN) UEFA Europa League venue changes, su uefa.com, 12 febbraio 2021. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  6. ^ La partita, inizialmente in programma all'Aker Stadion di Molde, è stata spostata allo Stadio della Ceramica di Vila-real, a causa delle restrizioni di quarantena imposte dalle autorità norvegesi a causa della pandemia di COVID-19, cfr. (EN) UEFA Europa League venue changes, su uefa.com, 12 febbraio 2021. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  7. ^ La partita, inizialmente in programma allo Stadio da Luz di Lisbona, è stata spostata allo Stadio Olimpico di Roma, a causa delle restrizioni imposte dal Portogallo ai viaggiatori provenienti dal Regno Unito per preoccupazione della variante del SARS-CoV-2, cfr. (EN) UEFA Europa League venue changes, su uefa.com, 12 febbraio 2021. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  8. ^ La partita, inizialmente in programma all'Emirates Stadium di Londra, è stata spostata allo Stadio Geōrgios Karaiskakīs di Il Pireo, a causa delle restrizioni imposte dal Regno Unito ai viaggiatori provenienti dal Portogallo per preoccupazione della variante del SARS-CoV-2, cfr. (EN) UEFA Europa League venue changes, su uefa.com, 12 febbraio 2021. URL consultato il 12 febbraio 2021.
  9. ^ (EN) Legs reversed for Tottenham-Dinamo Zagreb UEFA Europa League round of 16 tie, su uefa.com, 1º marzo 2021. URL consultato il 1º marzo 2021.
  10. ^ Partita disputatasi in campo neutro alla Puskás Aréna di Budapest a causa delle restrizioni di quarantena imposte dalle autorità norvegesi a causa della pandemia di COVID-19, cfr. (NO) "Hjemmekampen" Mot Granada Spilles, su moldefk.no, 3 marzo 2021. URL consultato il 3 marzo 2021.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]