Type 99 (carro armato)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Type 99
Type 99 MBT front left.jpg
Un Type 99 esposto al Museo militare della rivoluzione popolare cinese, Pechino, 2007.
Descrizione
Tipo carro armato da combattimento
Equipaggio 3[1]
Progettista Norinco
Costruttore Norinco
Data entrata in servizio 2001
Data ritiro dal servizio presente
Utilizzatore principale Cina Cina
Esemplari 610
Altre varianti vedi varianti
Dimensioni e peso
Lunghezza 7,7 m m[1]
Larghezza 3,5 m[1]
Altezza 2,25 m[1]
Peso 52-54 t[1]
Propulsione e tecnica
Motore diesel
Potenza 1.500 hp
Rapporto peso/potenza 27,78 hp/t
Trazione cingolo
Sospensioni barre di torsione
Prestazioni
Velocità su strada 80 km/h
Velocità fuori strada 60 km/h
Autonomia 500 km
Armamento e corazzatura
Armamento primario 1 × cannone liscia 125 mm
Armamento secondario 1 × mitragliatrice pesante W85 12,7 mm in cupola[1]
1 × mitragliatrice media Type 59 7,62 mm coassiale[1]
Corazzatura corazzatura composita e reattive, piastre spaziate

[senza fonte]

voci di carri armati presenti su Wikipedia

Il Type 99 (cinese:99式 Jiǔjiǔshì) o ZTZ-99 è un carro armato da combattimento cinese di terza generazione[2]. Il carro è entrato in servizio nelle Forze Terrestri dell'Esercito Popolare di Liberazione nel 2001[2][3].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Nei primi anni novanta la Cina sviluppò il primo dei suoi carri di seconda generazione della serie Type 90/Type 90-II. Il Type 90-II, ispirato al T-72 russo[4], era caratterizzato da un cannone ad anima liscia da 125 mm con sistema di caricamento automatico, corazzatura composita e posto di pilotaggio in posizione centrale nello scafo[4][5]. La serie 90-II alla fine non entrò in servizio nell'EPL, ma ebbe successo sul mercato di esportazione e venne costruito su licenza in Pakistan come Al-Khalid[4][6][7].

Carri Type 98 (9910)

Il Type 98 o WZ-123 era un derivato del Type 90-II progettato per le esigenze domestiche cinesi[4]. Venne mostrato in prova nella parata nazionale del 1999 e venne presentato ufficialmente nell'ottobre dello stesso anno[3][8][9][10]. Si distingueva per l'aspetto caratteristico che univa scafo e disposizione dell'equipaggio simile a quelli del T-72 russo con una torretta saldata e squadrata simile a quelle dei progetti occidentali[8][9].

Quando il carro entrò in servizio venne ridenominato Type 99[3].

Nella parata militare del 2015 venne presentata ufficialmente una nuova variante migliorata, denominata Type 99A[11][12], già usata dalle truppe cinesi durante le esercitazioni congiunte dell'Organizzazione di Shanghai per la cooperazione del 2014[13]; nonostante l'EPL non distingua altre versioni, questi ultimi carri sono stati identificati da alcune fonti come Type 99A2[2][13][14][15].

Spiegamento[modifica | modifica wikitesto]

A partire dal 2008, 200 carri Type 98 e 99 sono stati schierati nella Regione militare di Pechino ed in quella di Shenyang[16]. Il carro è in servizio in numeri ridotti per gli standard cinesi a causa di problemi di costo[5][17].

Tecnica[modifica | modifica wikitesto]

Armamento[modifica | modifica wikitesto]

L'armamento primario del carro è un cannone ad anima liscia in calibro 125 mm, stabilizzato su due assi, con sistema di caricamento automatico a giostrina ma cannone può sparare sia in modalità automatica che in manuale. Il mezzo trasporta 42 colpi, dei quali 22 nel sistema di caricamento. Il rateo di fuoco è di 8 colpi al minuto in modalità automatica e 2 colpi al minuto in caricamento manuale[18]. La versione Type 99A2 monta un cannone da 125 mm migliorato[19].

Il cannone da 125 mm del Type 99 può sparare una grande varietà di proietti APFSDS-T, HEAT, HE-frammentazione e missili anticarro, di produzione cinese, russa e dell'ex-Patto di Varsavia; tra le munizioni anche missili anticarro con testata a carica cava in tandem, simili al russo Invar, con gittata di oltre 5 km[18]. Nel 1998 la Russia concesse ai cinesi al licenza di produzione del missile 9M119 per esigenze domestiche; dal 2001 al 2013 oltre 1.300 di questi ordigni sono stati prodotti per i carri Type 98 e 99[20].

L'armamento secondario è costituito da una mitragliatrice pesante W85 in calibro 12,7 mm nella cupola del capocarro e da una mitragliatrice media Type 59da 7,62 mm coassiale.

Condotta del tiro[modifica | modifica wikitesto]

Il Type 99 possiede capacità hunter-killer: il sistema di puntamento ISFCS-212, con sistema di inseguimento automatico a infrarossi[18], è capace di sparare in movimento grazie alla camera termica stabilizzata per il cannoniere ed il telemetro laser. La capacità di ingaggio per il cannoniere è di 5 km[18].

Mobilità[modifica | modifica wikitesto]

Il carro è motorizzato con un diesel da 1.500 hp, con un rapporto potenza-peso di 27,7 hp/t, azionante una trasmissione semi-automatica con sei marce avanti ed una indietro[12][21]. La velocità massima su strada è di 80 km/h, quella fuori strada di 60 km/h, mentre l'autonomia è di 500 km[1].

Protezione passiva[modifica | modifica wikitesto]

La torretta è realizzata in piastre saldate angolate, con corazzatura spaziata modulare e pannelli in compositi[5][18]. La protezione frontale è paragonabile a quella del russo T-90A e dei carri occidentali[18]; a questa si aggiungono moduli di corazzatura aggiuntiva sulle superfici superiori dello scafo e sulle gonne paracingoli. Il Type 99A2 può montare piastre di corazza reattiva di terza generazione (tipo Kontakt-5)[19].

Protezione attiva[modifica | modifica wikitesto]

Il carro è equipaggiato con 12 lanciagranate fumogene da 81 mm, di un laser warning receiver ed un sistema di difesa laser[1]. I sistemi di guida laser dei missili anticarro possono così essere rilevati ed ingannati accecando temporaneamente i puntatori nemici fino a 5 km[2].

Varianti[modifica | modifica wikitesto]

Type 98[modifica | modifica wikitesto]

9910

Il carro è conosciuto anche come WZ-123 o Type 90-III[2] ed è la prima versione di pre-serie. Caratterizzato da pannelli di corazzatura composita e da un motore diesel da 1.200 hp[1], può essere dotato di una corazzatura reattiva di prima generazione[19]. Secondo l'agenzia Global Securiti, l'impostazione della corazzaatura è simile a quella dei carri ucraini T-80U e T-80UK[9].

Type 99[modifica | modifica wikitesto]

Type 99

Designato anche Type 98G o Type 99G[2]. Il motore da 1.200 hp è rimpiazzato con uno più prestante da 1.500. È equipaggiato con corazza reattiva di terza generazione e camera termica di seconda generazione.

Type 99A[modifica | modifica wikitesto]

Type 99A

Versione migliorata del Type 99. I testi sul prototipo iniziarono nell'agosto del 2007[15] e si crede che sia questa la variante standard schierata dall'EPL a partire dal 2011. La versione è prevista anche come pacchetto di upgrade per i precedenti Type 99. I miglioramenti riguardano la capacità di lanciare attraverso il cannone i missili anticarro del tipo Invar, la corazza reattiva di terza generazione Kontakt-5, il sistema di protezione attiva[19] ed il sistema di propulsione integrato[8] con trasmissione semi-automatica[12][21]. La modifica più importante riguarda una nuova torretta più grande, con moduli di corazzatura a forma a cuneo[5] ed un periscopio per il capocarro.

Type 99A2[modifica | modifica wikitesto]

Ultima variante del carro, designata anche Type 99 Da-Gay (Modifica Maggiore). Il volume dello scudo frontale della torretta è aumentato, con moduli di corazza reattiva riprogettati. È probabile che si tratti di Type 99 di precedente produzione portati a questo nuovo standard[18]. Il modello è dotato di sistema di navigazione inerziale/GPS e di un sistema di gestione del campo di battaglia.

Utilizzatori[modifica | modifica wikitesto]

Cina Cina

Galleria d'immagini[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j US Army TRADOC Intelligence Support Activity (2011:5-45)
  2. ^ a b c d e f US Army TRADOC Intelligence Support Activity] (2011:5-40)
  3. ^ a b c Type 99 Main Battle Tank, globalsecurity.org, 7 giugno 2015. URL consultato il 16 agosto 2015.
  4. ^ a b c d Type 90 Main Battle Tank, su www.globalsecurity.org. URL consultato il 10 novembre 2015.
  5. ^ a b c d Dennis J. Blasko, The Chinese army today : tradition and transformation for the 21st century., Abingdon, Oxford, Routledge, 2012, pp. 153, ISBN 978-0-415-78321-7.
  6. ^ Al Khalid MBT-2000 / Type 2000 Main Battle Tank, su www.globalsecurity.org. URL consultato il 10 novembre 2015.
  7. ^ MBT-2000 / Type 2000 Main Battle Tank, su fas.org. URL consultato l'11 novembre 2015.
  8. ^ a b c ZTZ99 Main Battle Tank, China, army-technology.com. URL consultato il 16 agosto 2015.
  9. ^ a b c Type 98 Main Battle Tank, globalsecurity.org, 7 giugno 2015. URL consultato il 16 agosto 2015.
  10. ^ 中国T-98式主战坦克, su www.people.com.cn. URL consultato il 10 novembre 2015.
  11. ^ 庆祝抗战胜利70周年9.3阅兵完整版(国家领导+大阅兵), su Youtube, CCTV News Official Channel, 3 settembre 2015. URL consultato l'11 novembre 2015.
  12. ^ a b c Tao Zhang, ZTZ-99A Tank, China's King of Land Battle, su China Military Online, 2 settembre 2015. URL consultato l'11 novembre 2015.
  13. ^ a b Update: China showcases new weapon systems at 3 September parade - IHS Jane's 360, su www.janes.com. URL consultato il 10 novembre 2015.
  14. ^ Type 99A2 Main Battle Tank, su www.globalsecurity.org. URL consultato il 10 novembre 2015.
  15. ^ a b Jonathan Weng, China trials enhanced Type 99 MBT - Jane's Defence News, Janes.com, 24 agosto 2007. URL consultato il 16 agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 26 dicembre 2007).
  16. ^ autoreUnited States Office of the Secretary of Defense - Office of the Secretary of Defense, Military Power of the People’s Republic of China (PDF), 2008. URL consultato il 16 agosto 2015.
  17. ^ ZTZ99 Main Battle Tank, su Army Technology. URL consultato il 10 novembre 2015.
  18. ^ a b c d e f g Worldwide Equipment Guide 1 (2011 ed.) Ground Systems, US Army TRADOC Intelligence Support Activity, pp. 5–45.
  19. ^ a b c d US Army TRADOC Intelligence Support Activity] (2011:5-46)
  20. ^ Trade Registers, su Stockholm International Peace Research Institute. URL consultato il 1º settembre 2015.
  21. ^ a b 军事纪实 《军事纪实》 20130620 作战部长当兵记, youtube.com. URL consultato il 15 novembre 2015.
  22. ^ 恐怖的数量差:中美最先进坦克数量比1:15_新闻_腾讯网, su news.qq.com. URL consultato il 17 gennaio 2016.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]