Tutti i colori del buio (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tutti i colori del buio
Tutti i colori del buio-scena.jpg
una scena del film
Titolo originale Tutti i colori del buio
Paese di produzione Italia, Spagna
Anno 1972
Durata 95 min
Genere giallo, thriller
Regia Sergio Martino
Soggetto Santiago Moncada
Sceneggiatura Ernesto Gastaldi, Sauro Scavolini
Produttore Mino Loy, Luciano Martino
Casa di produzione Lea Film, National Cinematografica, C.C. Astro
Fotografia Giancarlo Ferrando, Miguel Fernandez Mila
Montaggio Eugenio Alabiso
Musiche Bruno Nicolai
Scenografia Jaime Pérez Cubero, José Luis Galicia
Costumi Giulia Mafai
Trucco Giuseppe Ferrante
Interpreti e personaggi
Doppiatori originali

Tutti i colori del buio è un film del 1972 diretto da Sergio Martino.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Edwige Fenech in una scena del film

Traumatizzata in tenera età dall'assassinio della madre cui ha assistito, Jane perde il figlio che sta aspettando in un incidente automobilistico. Temendo d'impazzire, su consiglio della sorella Barbara, si rivolge a uno psichiatra, il dott. Burton. Intanto Jane fa conoscenza di Mary, una misteriosa donna da poco trasferita nel suo palazzo, alla quale confida i suoi disturbi.

Col pretesto d'aiutarla a superare i suoi mali, Mary induce Jane a partecipare a una sorta di "sabba", una messa nera d'alcuni adepti capeggiati da un misterioso sacerdote. Sconvolta da questi eventi e perseguitata inoltre da un uomo, che compare nei suoi incubi e che sembra materializzarsi nella realtà, Jane non riesce più a distinguere il mondo onirico da quello reale.

Dopo la morte dello psichiatra e di due vecchi coniugi ai quali Burton aveva affidato Jane per una notte, comincia a chiarirsi la trama che grava sulle spalle di Jane. Grazie all'aiuto di suo marito Richard e della polizia, vengono arrestati i membri della setta e si scopre che tutta la storia delle messe nere era stata elaborata da Barbara, anche lei componente della setta, per strapparle l'eredità lasciatale dall'assassino della loro madre.

Richard uccide il persecutore di Jane e Barbara, e quando tutto sembra ritornare sereno, ricompare il capo della setta, che tenta d'uccidere Richard nel suo palazzo, ma questi riesce a eliminarlo buttandolo giù dal tetto dell'edificio.

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Il film, ambientato a Londra, venne in buona parte girato invece a Dublino.[1]

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

La pellicola incassò ben 641 000 000 di £ dell'epoca.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Intervista a Sergio Martino inserita negli speciali del DVD All The Colours Of The Dark edizione britannica.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema