Turismo in Albania

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Il Brand e lo slogan del Turismo in Albania
Scorcio di Berat.
Argirocastro, vista aerea.
Croia, cittadella del museo di Skanderbeg.
Butrinto, Patrimonio dell'umanità dell'UNESCO.

Il turismo in Albania è in forte crescita dopo una fase di stallo nel decennio scorso, in quanto l'ex regime comunista non ha sviluppato il settore. Questo paese che confina con il Montenegro, la Macedonia, il Kosovo e la Grecia da una parte e Mar Adriatico e Ionio dal'altra è stato recentemente considerato una destinazione molto interessante da visitare.Negli anni '80 con la caduta del regime e la transizione alla democrazia, il turismo ha evidenziato segnali di ripresa con i primi flussi di turisti nel paese. L'Albania, paese dalle grandi potenzialità, per bellezza naturale, ha registrato un incremento del turismo, con più 3.589.538 turisti in visita al paese del 2013, registrando un incremento del 23% rispetto all'anno precedente. Nel 2015 sono attesi oltre 4 milioni di turisti sia nazionali che internazionali.[1]

Attrazioni[modifica | modifica wikitesto]

Le radici dell'Albania si fondono con l'Illiria, Grecia antica e Storia romana, e molte delle rovine del paese rispecchiano queste civiltà. Sole e spiaggia sono i principali ed i più importanti prodotti turistici del paese. L'Albania ha una linea costiera di 470 km sul Mar Adriatico e Ionio. Alcune delle spiagge più importanti che si possono citare sono : a nord Velipoja e Shengjin; nel centro, baia di Lalëzi, Durazzo, Mali I Robit, Spille e Karpen; mentre nelle spiagge del sud di Valona, Ksamili, Orikumi e Himara ecc.

Turismo di montagna è uno dei più favoriti di recente. L'Albania ha 15 parchi nazionali ma qua accaniamo solo i più importanti: Parco Nazionale di Divjaka – Karavasta, Dajti di Tirana, Lura in Diber, Thethi in Scutari, Llogara a Valona, Drenovë in Coriza, Hotova in Përmet, e Mali i Tomorrit in Berat e Skrapar ecc.

Turismo archeologico costituisce anche un fattore interessante. Costruzioni e monumenti che appartengono alla cultura greco-romana, ottomana e bizantina. Ci sono oltre 2000 aree considerate monumenti culturali. I Castelli si trovano in quasi tutte le città principali del paese. Il secondo più grande Anfiteatro romano nei Balcani si trova nella città portuale di Durazzo. Costruito nel II secolo dc, il teatro poteva ospitare 20.000 spettatori. Non menzioneremo ognuno dei siti archeologici, perché non è lo scopo di questo capitolo, ma quelli più interessanti è anche il fatto che 2 di questi,”, Butrint “La città museo”, Argirocastrao “La città di pietra” e Berat ”La città delle mille e uno finestre sovrapposte”, sono dichiarati siti del Patrimonio Mondiale e sono protetti dall’UNESCO.

Le principali méte turistiche sono:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ https://www.wttc.org/-/media/files/reports/economic%20impact%20research/countries%202015/albania2015.pdf

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Albania Portale Albania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Albania