Tunnel Helsinki-Tallinn

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tunnel Helsinki-Tallinn
Talsinki
Helsinki-tallinna.JPG
Nome ufficialeTalsinki
StatiFinlandia Finlandia
Estonia Estonia
LocalizzazioneGolfo di Finlandia (Mar Baltico)
Coordinate59°48′22″N 24°49′05″E / 59.806111°N 24.818056°E59.806111; 24.818056Coordinate: 59°48′22″N 24°49′05″E / 59.806111°N 24.818056°E59.806111; 24.818056
PortaliPasila, (Helsinki) - Ülemiste, (Tallinn)
Lunghezza100 km
N° di binari2
Costi di costruzione9.000.000.000 - 13.000.000.000
Fine dei lavoridopo il 2030
Annotazioni
in progettazione
Il tunnel inserito nel progetto Rail Baltica.

Il tunnel Helsinki-Tallinn, conosciuto anche come Talsinki, è un tunnel sottomarino ferroviario in progetto che attraverserebbe il Golfo di Finlandia e collegherebbe la capitale finlandese con quella estone.[1] La lunghezza sottomarina del tunnel è di 50 km, abbastanza da renderlo il tunnel sottomarino più lungo del mondo, più lungo sia del tunnel della Manica che del tunnel Seikan. Si stima che il tunnel, se costruito, costerà dai 9 ai 13 miliardi di euro e aprirà dopo il 2030. L'Unione Europea ha approvato un finanziamento di 3,1 milioni di euro per gli studi di fattibilità.[2]

Collocazione[modifica | modifica wikitesto]

Helsinki e Tallinn sono collocate ad una distanza di circa 80 km, separate dal Golfo di Finlandia. Attualmente le due capitali sono collegate via mare da traghetti e navi passeggeri, con una durata di viaggio media di circa due ore. Ogni anno vengono effettuati circa otto milioni di viaggi in traghetto, compresi i viaggi dei pendolari e dei turisti, oltre alle crociere.

Il collegamento via terra tra Helsinki e Tallinn è di 800 km, possibile solo attraverso il territorio extracomunitario russo.[3]

Vengono effettuati circa 300.000 viaggi aerei ogni anno tra le città.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Inizialmente entrambe le città avevano promesso di stanziare 100.000 euro per degli studi preparatori, ma non venne mai finanziato nulla. È stata quindi rivolta la proposta all'Unione Europea per ottenere i fondi aggiuntivi necessari per un'indagine completa, il cui costo stimato è compreso tra € 500.000 e € 800.000.[4]

Il 2 aprile 2014 lo studio preparatorio denominato TalsinkiFix, ha valutato la necessità di eseguire un calcolo più completo della redditività. L'Unione europea coprirà l'85% dei costi dell'indagine e le città di Helsinki e Tallinn e la contea di Harju pagheranno il resto. Questo è stato il primo studio ufficiale sul tunnel.[5]

I risultati dello studio preparatorio sono stati pubblicati nel febbraio 2015 ed il costo del tunnel è stato stimato intorno ai 9-13 miliardi di euro con apertura dopo il 2030.[6]

Il 4 gennaio 2016 il ministro dei trasporti finlandese ed estone, nonché le amministrazioni delle città di Helsinki e Tallinn, si sono accordati per il firmamento di un memorandum sulla cooperazione del traffico tra i due paesi, compreso un ulteriore studio per esaminare la fattibilità del tunnel. Questo studio è stato il primo ad essere condotto a livello nazionale, concentrandosi sia sugli effetti socio-economici del tunnel che sull'analisi geologica.

Nel giugno 2016 l'Unione Europea ha concesso un milione per lo studio di fattibilità.[7] In seguito alle richieste di sostegno finanziario di Finlandia ed Estonia.[8]

Nell'agosto 2016 Kari Ruohonen, l'ex direttore generale dell'Agenzia dei trasporti finlandese è stato incaricato dal Consiglio regionale di Helsinki-Uusimaa, dal governo della contea di Harju, dalle città di Helsinki e Tallinn e dal Ministero dei trasporti e delle comunicazioni estone di condurre un ulteriore studio biennale.[9]

Nel febbraio 2017 due consorzi sono stati incaricati di studiare gli aspetti del progetto. Uno farà un'analisi costi-benefici mentre l'altro studierà gli aspetti tecnici del progetto.[10]

Costi e benefici[modifica | modifica wikitesto]

Il costo dell'intero progetto è stimato indicativamente intorno ai 9-13 miliardi di euro, includendo 3 miliardi per lo scavo della galleria, 2-3 miliardi per le infrastrutture complementari e i sistemi di sicurezza, oltre € 1 miliardo per il materiale rotabile e altre attrezzature ed infine € 1-3 miliardi per eventuali situazioni impreviste. Si stima che il progetto sia finanziariamente fattibile solo se l'Unione Europea coprirà almeno il 40% del costo, il resto sarà condiviso da Finlandia ed Estonia e dalle due capitali (in confronto il progetto Rail Baltica ha ricevuto l'85% del suo finanziamento dell'UE).[11]

Nella geopolitica, il tunnel collegherebbe due parti vicine ma separate dell'Unione europea in modo ecologico, eliminando la necessità di utilizzare il trasporto marittimo o aereo, ne è l'esempio il ponte di Øresund tra Danimarca e Svezia, o di viaggiare attraverso la Russia.

Si stima che 12,5 milioni di passeggeri all'anno utilizzerebbero il tunnel.[12]

Il collegamento Helsinki-Tallinn fa parte del corridoio transeuropeo Mare del Nord-Baltico della rete TEN-T dell'UE.

I porti di Helsinki e Tallinn hanno già ricevuto finanziamenti dell'UE per migliorare le condizioni di trasporto tra le due città.[13]

Dettagli tecnici[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'attuale pianificazione, l'opera utilizzerebbe lo scartamento ferroviario europeo di 1,435 mm e non quella adottata dalle ferrovie in Finlandia ed Estonia che utilizzano quello a 1,524 mm. Al fine di uniformare i trasporti ferroviari in Europa, proprio come la Rail Baltica che utilizza lo stesso scartamento. Ciò significa che i treni che viaggiano attraverso il tunnel da Tallinn a Helsinki non potrebbero proseguire verso altre destinazioni finlandesi e viceversa senza che vengano costruiti nuovi binari o implementato il sistema a scartamento variabile.[11]

Studi[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Mike Collier. "Helsinki mayor still believes in Tallinn tunnel", The Baltic Times, 3 April 2008. Retrieved on 2008-05-13.
  2. ^ uudenmaanliitto.fi, http://www.uudenmaanliitto.fi/en/news/implementation_of_helsinki-tallinn_tunnel_to_be_studied_with_eu_funding.23370.news.
  3. ^ Gwyn Topham, Helsinki-Tallinn tunnel proposals look to bring cities closer than ever, in The Guardian, 6 January 2016. URL consultato il 7 January 2016.
  4. ^ "Helsinki-Tallinn Rail Tunnel Link?"
  5. ^ (FI) Kaja Kunnas, Junatunneli Helsingistä Tallinnaan maksaisi miljardeja euroja, in Helsingin Sanomat, 2 April 2014. URL consultato il 2 April 2014.
  6. ^ Pre-feasibility study of Helsinki–Tallinn fixed link (Sweco, february 2015)
  7. ^ baltictimes.com, http://www.baltictimes.com/eu_provides_1_mln_euros_for_tallinn-helsinki_tunnel_feasibility_study/.
  8. ^ (FI) hs.fi, http://www.hs.fi/kaupunki/a1451878605981.
  9. ^ A vision of twin cities - study moves ahead on Helsinki-Tallinn tunnel, in Yle Uutiset, 24 August 2016. URL consultato il 26 August 2016.
  10. ^ Helsinki–Tallinn tunnel feasibility studies commissioned, in Railway Gazette, 23 February 2017. URL consultato il 23 February 2017.
  11. ^ a b yle.fi, http://yle.fi/uutiset/a_tunnel_to_tallinn_helsinki_believes_its_feasible/8571689.
  12. ^ finestlink.fi, http://www.finestlink.fi/en/2018/02/07/helsinki-tallinn-railway-tunnel-engine-regional-growth/.
  13. ^ hel.fi, http://www.hel.fi/www/uutiset/en/kaupunginkanslia/hel-tal-cooperation-mobility-transport.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]