Tullio Rochlitzer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tullio Rochlitzer
Nazionalità Jugoslavia Jugoslavia
Italia Italia
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Termine carriera 1960 - giocatore
Carriera
Squadre di club
1945-1949Zara
1949-1951Stella Rossa
1951-1952B. Gallaratese
1952-1957Pall. Pavia
1957-1958Tosi Legnano
1958-1960Pall. Vigevano
Nazionale
1945-1951Jugoslavia Jugoslavia
1954Italia Italia1
Carriera da allenatore
1952-1955Pall. Pavia
1958-1962Pall. Vigevano
1962-1966Bassi Lodi
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Tullio Rochlitzer (Zara, 23 dicembre 1926Pavia, 16 agosto 2006) è stato un cestista e allenatore di pallacanestro italiano.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nato a Zara, giocò sia nella nazionale jugoslava, con la quale partecipò ai campionati europei del 1947, sia in quella italiana. Con quest'ultima disputò una sola partita, il 18 marzo 1954 contro la Francia a Parigi (vittoria francese per 73-64).

Il 26 aprile 1945, insieme con Berto Nadoveza ed Enzo Sovitti, diede vita alla Fiskulturno Društvo Zadar, società di educazione fisica antesignana dello Zadar[1]. Con lo Zadar ha vinto il campionato croato del 1946 (che fungeva da qualificazione per il campionato jugoslavo); in rosa figuravano anche: August Zenne, Ante Zeraušek, Ermano Vazzoler, Guido Pittoni, Enzo Sovitti, Nade Domin, Izidor "Iži" Maršan e Ratko Alunni[1].

Nel 1949 passò alla Stella Rossa di Belgrado, vincendo il campionato jugoslavo nello stesso anno e poi nel 1950 e 1951.

Nel 1951 si trasferì in Italia, prima a Gallarate e poi nel 1952 a Pavia, divenendo allenatore/giocatore contemporaneamente per 3 stagioni (1952/53 vinse la Serie B, 1953/54 con un 4º posto in Serie A, 1954/55 con un 10º posto) e tra i principali giocatori della Necchi Pavia terza nel campionato di Prima Serie 1955/56 e 1956/57.

Dal 1958 al 1962 da allenatore/giocatore guidò la Pallacanestro Vigevano ad una irresistibile scalata dalla Serie C alla Prima Serie con 3 promozioni consecutive.

In seguito rimase sempre nell'ambito sportivo pavese, contribuendo alla fondazione dapprima del Basket Bridge e poi alla rifondazione della Pallacanestro Pavia nel 1975.

Negli anni '80 fu eletto Presidente del CONI provinciale di Pavia, a suggello di una carriera davvero splendida e densa di successi.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Stella Rossa Belgrado: 1949, 1950, 1951

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (HR) Drago Marić, PINO I KREŠO - DVOJAC ZA SVA VREMENA!, in Slobodna Dalmacija, 12 giugno 2000. URL consultato l'11 ottobre 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]