Tuanpai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il Tuanpai (cinese semplificato: 团派; cinese tradizionale: 團派; pronuncia: Tuánpài; letteralmente: "fazione della lega") o gruppo Tuanpai è la principale corrente politica del Partito Comunista Cinese. Esso raccoglie i membri assurti alla dirigenza della Lega della gioventù comunista cinese in tempi diversi e che attraverso tale organizzazione hanno conquistato ruoli fondamentali nel partito e nel paese o sono giunti alla guida del governo della Repubblica popolare cinese. Membri influenti del gruppo sono Hu Jintao, ex-Presidente della Repubblica, Wen Jiabao, ex-premier cinese, e Li Keqiang, vice-premier, negli anni ottanta tutti ai vertici della Lega.

Tale gruppo-fazione, che riunisce uomini con comunanza di origini ma non di studi (dal momento che i diversi componenti rivelano una formazione non omogenea, ottenuta presso università diverse), a differenza del gruppo di Shangai, è assurto a ruolo di comando a partire dalla quarta generazione di leader, attualmente al potere in Cina.

Il Tuanpai è primo per importanza rispetto all'omologo gruppo di Shangai, dal quale si distingue per una formazione più politica, più attenta alle ragioni del consenso e meno legata agli ambienti della finanza internazionale e ad un'impronta liberoscambista.

Il gruppo ha acquisito sempre più potere negli ultimi anni tanto che i governatori delle province provenienti dalle file della Lega della gioventù sono passati da soli cinque nel 2002 a ventisette nel 2007. Esso inoltre controlla diversi ministeri.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Aldo Giannuli, 2012: la grande crisi, Ponte delle Grazie, Bergamo 2011, pp. 166-169