Tropiduchidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tropiduchidae
Tropiduchidae1.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Arthropoda
Subphylum Hexapoda
Classe Insecta
Sottoclasse Pterygota
Coorte Exopterygota
Subcoorte Neoptera
Superordine Paraneoptera
Sezione Rhynchotoidea
Ordine Rhynchota
Sottordine Homoptera
Sezione Auchenorrhyncha
Infraordine Fulgoromorpha
Superfamiglia Fulgoroidea
Famiglia Tropiduchidae
Stål, 1866

Tropiduchidae Stål, 1866, è una Famiglia comprendente insetti dell'Ordine dei Rincoti Omotteri, È uno dei più piccoli raggruppamenti all'interno della Superfamiglia dei Fulgoroidei.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

I Tropiduchidae sono insetti dal corpo slanciato, generalmente di colore verdastro, giallastro o bruno. Il capo presenta la regione frontale prolungata in avanti e carenata lateralmente, con ocelli disposti sotto e davanti agli occhi e con antenne provviste di flagello filiforme.

Le ali anteriori hanno il clavo non granulato e con nervatura clavale terminante in corrispondenza del suo vertice. Il mesonoto presenta una struttura trasversa che separa uno sclerite posteriore di forma triangolare e stretta, simile ad uno scutello.

Le zampe posteriori hanno il secondo tarsomero breve e terminante con due spine apicali, una per lato.

Sistematica[modifica | modifica wikitesto]

I Tropiduchidae sono rappresentati da circa 380 specie ripartite fra 136 generi[1], principalmente diffusi nelle regioni tropicali.

In Europa è rappresentata solo la sottofamiglia dei Tropiduchinae con i generi Omatissus e Tripetymorpha, entrambi presenti anche in Italia. La specie di maggiore interesse economico è Ommatissus binotatus, associata alla palma da datteri e presente in Sicilia e nella penisola iberica oltre che in Nordafrica. In Nordafrica e in Medio Oriente è presente anche Ommatissus lybicus, altra specie dannosa alla palma da datteri.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (ENESFRPT) Family Tropiduchidae Stål, 1866 [collegamento interrotto], in FLOW, Fulgoromorpha Lists On the Web. URL consultato il 4 settembre 2008.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi