Tropheus moorii

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Tropheus moorii
Tropheus3.jpg
Tropheus moorii varietà Red Rainbow
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Deuterostomia
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Infraphylum Gnathostomata
Superclasse Osteichthyes
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Superordine Acanthopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Labroidei
Famiglia Cichlidae
Sottofamiglia Pseudocrenilabrinae
Genere Tropheus
Specie T. moorii
Nomenclatura binomiale
Tropheus moorii
Boulenger, 1898

Tropheus moorii Boulenger, 1898 è un pesce d'acqua dolce appartenente alla famiglia Cichlidae, endemico del lago africano Tanganica, dove vive in zone con fondali rocciosi[1].

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo è allungato, non particolarmente compresso sui lati né alto, nei giovani quasi cilindrico, e raggiunge una lunghezza massima di 14,5 cm[2]. Le pinne sono ampie. Di questa specie esistono molte varietà che si differenziano per la colorazione. Il colore di base è sempre un marrone abbastanza scuro, mentre la colorazione del ventre e delle macchie è diversa per ogni varietà pur mantenendosi tra il giallo e l'arancione scuro. Le striature pallide sui fianchi sono più evidenti e lunghe negli esemplari giovanili. Gli occhi sono color argento con il bordo rosso.

Può raggiungere i 10 anni di età[2].

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Gli esemplari adulti non nuotano in gruppi e sono prevalentemente solitari[2].

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

La sua dieta è composta principalmente da alghe ma può comprendere anche altri pesci[3] e invertebrati acquatici[2].

Riproduzione[modifica | modifica wikitesto]

È oviparo e incubatore orale: le uova, fino a 17, vengono deposte e prese in bocca dalla femmina, che poi si avvicina alla pinna anale del maschio[4]. Le uova vengono fecondate dentro la bocca della femmina.

Conservazione[modifica | modifica wikitesto]

Viene classificato come "a rischio minimo" (LC) dalla lista rossa IUCN perché è minacciato solo dalla cattura per l'allevamento in acquario e questa minaccia non sembra però rappresentare un pericolo particolare per questa specie[1].

Acquariofilia[modifica | modifica wikitesto]

T. morii, nonostante sia esportato per l'allevamento fin dal secolo scorso, è una specie non facile da allevare in acquario anche a causa della spiccata aggressività intraspecifica. Deve essere allevato in vasche molto capienti.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Bigirimana, C, Tropheus moorii, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2019.2, IUCN, 2019.
  2. ^ a b c d Tropheus moorii, su FishBase. URL consultato l'11 agosto 2014.
  3. ^ Food and Feeding Habits Summary Tropheus moorii, su FishBase. URL consultato l'11 agosto 2014.
  4. ^ Reproduction of Tropheus moorii, su FishBase. URL consultato l'11 agosto 2014.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • P. Brichard, Book of Chiclid and All the Other Fishes of Lake Tanganyka, Neptune City, T.F.H, 1989.
  • A. Konings, Tanganyka Chiclids in their Natural Habitat, Marsiglia, Cichlid Press, 1998.
  • W. Staeck, H. Linke, Ciclidi dell’Africa orientale, Merle, Tetra-Verlag, 1994.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci