Trond Andersen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trond Andersen
Dati biografici
Nazionalità Norvegia Norvegia
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Difensore
Ritirato 2008
Carriera
Squadre di club1
19??-199? Clausenengen Clausenengen  ? (?)
1995-1998 Molde Molde 105 (4)
1999-2003 Wimbledon FC Wimbledon FC 146 (6)
2003-2005 Aalborg Aalborg 65 (2)
2005-2008 Brondby Brøndby 18 (1)
Nazionale
1992
1993-1994
1996-1998
2002
1999-2005
Norvegia Norvegia U-17
Norvegia Norvegia U-18
Norvegia Norvegia U-21
Norvegia Norvegia B
Norvegia Norvegia
8 (1)
6 (1)
30 (1)
1 (0)
38 (0)
Palmarès
 Europei di calcio Under-21
Bronzo Romania 1998
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Trond Andersen (Kristiansund, 6 gennaio 1975) è un ex calciatore norvegese, di ruolo difensore.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

Inizia la sua carriera calcistica nelle giovanili del Clausengen dove è compagno di squadra di Ole Gunnar Solskjær.

Nel 1996 firma il suo primo contratto da professionista e si trasferisce al Molde. Nel suo primo anno riesce a conquistare il posto da titolare nella squadra che chiude al secondo posto il campionato. Nella stagione successiva il Molde disputa un campionato lontano dalla lotta per il titolo, mentre nella stagione 1998 sfiora la vittoria del campionato.

All'inizio della stagione 1999-2000 si trasferisce in Inghilterra al Wimbledon in Premier League, voluto dal direttore Egil Olsen, firmando un contratto fino al 2003.[senza fonte] Andersen conquista subito il posto da titolare e lo mantiene anche dopo il licenziamento di Olsen; a causa di una sconfitta per 2-0 nell'ultima partita contro il Southampton, il Wimbledon retrocede in First Division.

La stagione successiva viene chiusa dal Wimbledon in ottava posizione, con Andersen che segna 5 reti. Andersen rimane al Wimbledon per altre due stagioni nelle quali la squadra naviga a metà classifica senza riuscire a conquistare la promozione.

Scaduto il contratto con il Wimbledon, nel 2003 si trasferisce in Danimarca, all'Aalborg, con il quale raggiunge la finale in Coppa di Danimarca, persa contro il Copenhagen. Nella stagione 2004-2005 disputa 7 partite a causa di un infortunio.[senza fonte] Una volta recuperato dall'infortunio si trasferisce al Brøndby[1] per poter lottare per la vittoria del campionato.[2] Nella sua prima stagione al Brøndby è titolare fino al mese di aprile quando rimane vittima di un grave infortunio al ginocchio; la convalescenza dall'infortunio si protrae anche per parecchio tempo nella stagione seguente.[senza fonte] Poi, dopo essere tornato ed aver disputato 5 partite, si infortuna di nuovo fino al termine del campionato.[senza fonte] Nonostante le poche presenze vince un trofeo, la Royal League, nella quale il Brøndby sconfigge in finale il Copenhagen.

Anche nella stagione 2007-2008, nella quale vince la Coppa di Danimarca, il suo rendimento è rovinato da numerosi problemi fisici,[senza fonte] tanto che nel marzo 2008 annuncia il suo ritiro dal calcio giocato.

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

All'epoca della sua militanza al Clausenegen, nel 1992 viene convocato dalla Nazionale Under-17 norvegese, con la quale disputa 8 partite segnando un gol.

Tra il 1994 e il 1996 fa parte della Nazionale Under-18 norvegese, con la quale vanta un gol in 6 presenze.

Viene poi convocato dall'Under-21 dove, tra il 1996 e il 1998, totalizza un gol in 30 partite.

Il 20 marzo 1999 fa il suo debutto con la Nazionale maggiore nella partita vinta per 6-0 contro la Giamaica, sotto la guida del suo ex allenatore ai tempi dell'Under-21, Nils Johan Semb. Nel 2000 viene convocato per gli europei.[3]

Nel 2002 disputa una partita con la Nazionale B norvegese.

Poi gioca da titolare le qualificazioni per gli europei del 2004 e per i mondiali del 2006 per i quali la Norvegia non riesce a qualificarsi. Disputa la sua ultima partita con la Nazionale il 20 aprile 2005 in occasione della sconfitta per 2-0 contro l'Estonia.

In totale vanta 38 partite con la Nazionale norvegese.[4]

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Brøndby: 2006-2007
Brøndby: 2007-2008

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Trond Andersen til Brøndby IF
  2. ^ Trond: Vi skal videre
  3. ^ (EN) Premiership stars in Norway squad, BBC Sport, 29 maggio 2000. URL consultato il 9 maggio 2012.
  4. ^ (EN) Thomas Søfting, Norway – Record International Players, RSSSF, 20 gennaio 2012. URL consultato il 9 maggio 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]