Trombosi della vena porta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trombosi della vena porta
Pfortaderthrombose001.png
Trombosi della vena porta in tomografia computerizzata.
Specialità angiologia
Classificazione e risorse esterne (EN)
eMedicine 373009

La trombosi della vena porta è una forma di trombosi venosa che colpisce la vena porta e può causare l'ipertensione portale e la riduzione dell'afflusso di sangue al fegato.

Cause[modifica | modifica wikitesto]

Tra le cause si possono annoverare la pancreatite, la cirrosi, la diverticolite ed il colangiocarcinoma. Può anche essere una complicazione della splenectomia.[1]

Diagnosi[modifica | modifica wikitesto]

La diagnosi della trombosi della vena porta è generalmente effettuata mediante ecografia, tomografia computerizzata con contrasto o risonanza magnetica. I livelli del D-dimero nel sangue possono essere elevati a causa della degradazione della fibrina.

Trattamento[modifica | modifica wikitesto]

Trombosi della vena porta in una tomografia computerizzata (sinistra) e trasformazione cavernosa della vena porta dopo un anno (destra)

Si può trattare con anticoagulanti, shunt, bypass e trapianto di organi.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Ali Cadili, Chris de Gara, "Complications of Splenectomy", The American Journal of Medicine, 2008, pp 371-375.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Merck, merckmanuals.com.
Medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina