Tribunale Russell

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Il Tribunale RussellI, chiamato originariamente anche Tribunale internazionale contro i crimini di guerra e a volte Tribunale Russell-Sartre, è un tribunale di opinione organismo indipendente non giurisdizionale fondato da Bertrand Russell e Jean-Paul Sartre nel novembre 1966, con lo scopo iniziale di indagare i crimini commessi dall'esercito statunitense nella guerra del Vietnam, facente seguito alla pubblicazione del libro di Russell War Crimes in Vietnam.

Membri originali del tribunale[modifica | modifica wikitesto]

Tra gli altri:

Altri membri[modifica | modifica wikitesto]

Altre sessioni del Tribunale Russell[modifica | modifica wikitesto]

1974-1976: sulla violazione dei diritti umani delle dittature latinoamericane (Roma), Tribunale Russell II

1978: sulle proibizioni professionali nella Repubblica Federale Tedesca (Francoforte), Tribunale Russell III

1980: sull'etnocidio dei popoli amerindi (Rotterdam), Tribunale Russell IV

1982: sulle vicende del Congo, per giudicare i crimini del regime di Mobutu Sese Seko, presidente dello Zaire

2001: sui diritti umani in psichiatria (Berlino)

2003-2005: sull'aggressione militare all'Iraq (Bruxelles, Istanbul), Tribunale Bruxelles

2009-2014: sulle violazioni del diritto internazionale da parte di Israele nella Striscia di Gaza situazione in Palestina (Barcellona, Londra, Città del Capo, New York, Bruxelles)

Note[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENn2003031372 · GND (DE4178738-9