Tribologia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

La tribologia è la scienza che studia l'attrito, la lubrificazione e l'usura, ovvero tutti i problemi che possono presentarsi nel moto relativo tra superfici interagenti sottoposte a carico. La parola tribologia deriva dal greco ed è composta da tribos (in greco Τρίβος), che significa attrito e logos (in greco λόγος), che significa studio o scienza, quindi letteralmente "la scienza dell'attrito". É però necessario precisare che la definizione più corretta per questa disciplina è la seguente: "la scienza e la tecnologia delle superfici interagenti in moto relativo e delle sostanze e pratiche relative". Infatti l'interesse del tribologo spazia dallo studio dell'interazione a livello fisico al tipo di materiale e all'eventuale macchinario coinvolti, questi è quindi un fisico, un ingegnere, un chimico, un biologo e molto altro ancora. La tribologia, sebbene il nome possa far pensare a qualcosa di complicato e in qualche modo di nicchia, è una materia che riguarda moltissime applicazioni, non solo in campo industriale, ma soprattutto nella vita quotidiana di ciascuno di noi. Potremmo, infatti, ripercorrere un'intera giornata all'insegna della tribologia: dall'utilizzo della schiuma da barba, per permettere uno scorrimento migliore del rasoio sulla pelle, al mattino, fino all'usura controllata nello spazzolamento dei denti prima di andare a dormire.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85137428