Treviso Foot-Ball Club 1914-1915

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Football Club Treviso.

Treviso Foot-Ball Club
Stagione 1914-1915
AllenatoreItalia Cosimo Calò
PresidenteItalia cav. Venerando Umberto Visentin
Promozione

Stagione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1914 finalmente arriva la svolta con l'affiliazione alla FIGC, e con essa il Treviso venne iscritto al primo campionato, cioè quello di Promozione, girone Veneto-Emiliano, con altre tre squadre: l'Hellas, che vince il campionato con 2 punti di vantaggio sul sorprendente Treviso, che finisce quindi secondo, il Dolo e la Virtus di Venezia che perde tutte e 6 le partite giocate.

Miglior marcatore quell'anno fu Visentin, con 4 gol in 6 partite.

Dal 1915 al 1919 le attività calcistiche del Treviso (sotto la presidenza del cavalier Umberto Venerando Visentin), sono ovviamente condizionate dalla prima guerra mondiale.

L'allenatore dell'epoca, Cosimo Calò e il giocatore Renzo Fadiga, trasferiscono la sede societaria e l'archivio del Treviso FBC al campo dello Sterlino su concessione del Bologna che generosamente si presta ad accogliere chi è sfollato dalle prime linee (Treviso era "zona di guerra"), salvandone la documentazione.

La squadra si divide tra amichevoli e fronte: perdono infatti la vita Erminio Brevedan e Armando Novello.

Mentre si cerca di non far morire tutto il movimento si cambia campo di gioco, che viene trasferito al collegio Vittorino da Feltre, appena fuori Porta Fra' Giocondo.

Nel 1919, conclusa la guerra, si riprende la vita normale e quindi anche il Treviso FBC riprende le sue attività.[1]

Rosa[modifica | modifica wikitesto]

N. Ruolo Giocatore
Italia P Cesare Bottesini
Italia D Ferdinando Corazza
Italia D Renato Viterbi
Italia C Antonio Gatti
Italia C Giuseppe Girani
Italia C Pilati
Italia C Galiano Zorzi
Italia A Carlo Conean (I)
N. Ruolo Giocatore
Italia A Emilio Gregoletto
Italia A Arturo Nespoli
Italia A Armando Novello
Italia A Camillo Pellegrini
Italia A Igino Schievano
Italia A Pietro Speziali
Italia A Giuseppe Visentin (I)

Note[modifica | modifica wikitesto]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio