Treno molatore

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Un moderno treno molatore in Germania

Il treno molatore, detto anche riprofilatore o treno di fresatura, è un tipo di veicolo di servizio utilizzato in ambito ferroviario, appartenente alla famiglia dei treni cantiere. La codifica standard italiana prevede l'utilizzo della sigla TML[1]

Scopo primario di questa macchina è rimuovere le imperfezioni e i difetti dal piano di rotolamento del binario, così da rendere uniforme la superficie di contatto delle ruote e ridurre vibrazioni, rumore e anomalie.

Binario fortemente ondulato

L'utilizzo di un binario, anche se mantenuto nei limiti accettabili di servizio, causa frequentemente dei piccoli danni alla superficie di contatto tra ruota e rotaia: frenate, accelerazioni, presenza di impurità, difetti metallurgici possono col tempo andare a creare cricche e fessurazioni, appiattimenti del profilo curvo, formazione di bave e consumi asimmetrici sul metallo del binario.

Il difetto più frequente è il diverso consumo del binario lungo una tratta, dove si vengono a formare deformazioni ondulatorie che sollecitano maggiormente gli organi meccanici dei carrelli e creano movimenti fastidiosi per i passeggeri.

I problemi sul binario vengono solitamente identificati tramite treni d'ispezione, che controllano la superficie del binario grazie a sensori ottici e accelerometri. Di seguito, i treni molatori procedono a levigare alla perfezione la superficie danneggiata, rimuovendo uno spessore variabile di metallo (da 5 centesimi a un decimo di millimetro per passata), effettuando diverse passate in modo da non lasciare imperfezioni che potrebbero diventare nuovi punti di partenza per fessure e corrosione.

Le mole abrasive

I treni molatori sono dotati di un numero variabile di mole, da una quindicina a circa sessanta, e possono intervenire sul binario ad una velocità operativa di che va da 1 a 5-6 km/h.

La lavorazione del profilo deve avvenire con una tolleranza dimensionale ottima, intorno al decimo di millimetro sull'asse trasversale, e minore di un centesimo di millimetro su oltre 30 metri di lunghezza per quanto riguarda l'asse longitudinale. Una buona lavorazione ha rugosità della superficie lavorata inferiore a 2-3 micron.

Esistono veicoli speciali per la molatura degli scambi e per l'utilizzo su reti urbane strada-rotaia (come quelle dei tram). Le molatrici possono essere dotate di sistemi di aspirazioni tradizionali o di attrezzature dedicate al lavoro in galleria.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ [1]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

trasporti Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti