Trekking peak

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trekking in Nepal

Un trekking peak è una montagna del Nepal alta meno di 7.000 metri che viene considerata scalabile da chiunque abbia un minimo di preparazione ed esperienza in montagna. Le montagne sono state classificate in varie categorie dalla Nepal Mountaineering Association (NMA).

Mentre alcune possono venire scalate senza l'ausilio di ramponi e piccozze, la maggior parte richiede questo equipaggiamento.

Per poter tentare un trekking peak è necessario vanga rilasciato dalla NMA a Kathmandu un permesso (non rimborsabile).

Le montagne alte più di 7.000 metri vengono considerate come cime da spedizione e richiedono tariffe più alte per ottenere i permessi.

Trekking peak[modifica | modifica wikitesto]

I trekking peak del Nepal sono i seguenti:[1]

Peak metri
Chulu Est 6,584
Chulu Ovest 6,419
Hiunchuli 6,441
Imja Tse (Island Peak) 6,189
Mardi Himal 5,555
Khongma Tse (Mehra Peak) 5,820
Kusum Kangguru 6,367
Kongde Ri 6,187
Lobuche East 6,119
Mera Peak 6,476
Naya Kanga 5,844
Paldor Peak 5,928
Pharchamo 6,187
Pisang 6,091
Pokalde 5,806
Ramdung 5,925
Singu Chuli (Fluted Peak) 6,501
Tharpu Chuli (Tent Peak) 5,500

Costi[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2004 il costo del permesso costava 350 dollari da uno a quattro membri, con un'addizionale di 40 per altri quattro membri e ulteriori 25 per gli ultimi quattro componenti. Il numero massimo di persone che potevano partecipare ad una spedizione era di dodici.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b NMA Peaks, Nepal Mountaineering Association. URL consultato il 1 febbraio 2016.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]