Trei culori

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Trei Culori (Tre Colori) è un canto patriottico romeno, inno della Repubblica Socialista di Romania, dal 1977 al 1989, anno del cambiamento politico alla direzione del Paese; quando venne sostituito con Deșteaptă-te, Române!.

Il testo originale e la melodia furono entrambi composti da Ciprian Porumbescu, tuttavia nella versione adottata come inno nazionale, si notano alcune modifiche apportate per elogiare la politica comunista sulla quale era basata la Romania. Il titolo e alcuni versi fanno riferimento al tricolore rumeno, cioè alla bandiera composta dalle tre bande verticali di eguale misura e dai colori: blu, giallo e rosso; che risale al 1848 e richiama gli ideali della Rivoluzione francese del 1789.

Testo[modifica | modifica wikitesto]

Versione comunista[modifica | modifica wikitesto]

In rumeno Romania

Trei culori cunosc pe lume,
Amintind de-un brav popor,
Ce-i viteaz, cu vechi renume,
În luptă triumfător.

Multe secole luptară
Străbunii nostri eroi,
Să trăim stapîni în ţară,
Ziditori ai lumii noi.

Roşu, galben şi albastru
Este-al nostru tricolor.
Se înalţă circă un astru
Gloriosul meu popor.

Suntem un popor în lume
Strîns unit si muncitor,
Liber, cu un nou renume
Şi un ţel cutezator.

Azi partidul ne uneşte
Şi pe plaiul românesc
Socialismul se cladeşte,
Prin elan muncitoresc.

Pentru-a patriei onoare,
Vrajmaşii-n luptă-i zdrobim.
Cu alte neamuri sub soare,
Demn, în pace, să trăim.

Iar tu, Românie mîndră,
Tot mereu să dăinuieşti
Şi în comunista eră
Ca o stea să straluceşti.

In italiano Italia

Tre colori conosco al mondo,
che richiamano un popolo galante,
che sin dai vecchi tempi, con gloria
in battaglia fu trionfante.

Per molti secoli,
i nostri antenati lottarono;
conquistando questa terra,
e costruendo il nostro futuro.

Rosso, giallo e blu,
è il nostro tricolore,
altro come una stella,
è la gloria di questo popolo.

Siamo un popolo nel mondo,
siamo uniti e laboriosi,
liberi, con nuova fama
e con un audace traguardo.

Oggi, il Partito ci unisce,
e sulla terra romena,
verrà instaurato il Socialismo,
attraverso le gesta dei lavoratori.

Per l'onore della nostra patria,
annientammo i nostri nemici,
ma vivremo una storia pacifica
con tutti i popoli, in chiara luce.

Prode Romania, mia più cara terra,
vivi per sempre splendente!
Nella nuova era Comunista,
come una stella, brillerai!

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]