Trebbiano di Romagna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Trebbiano di Romagna
Dettagli
StatoItalia Italia
Resa (uva/ettaro)300 q
Resa massima dell'uva70,0%
Titolo alcolometrico
naturale dell'uva
10,5%
Titolo alcolometrico
minimo del vino
11,0%
Estratto secco
netto minimo
17,0‰
Riconoscimento
TipoDOC
Istituito con
decreto del
31/08/1973  
Gazzetta Ufficiale del20/12/1973,
n 327
Vitigni con cui è consentito produrlo
  • Trebbiano di Romagna: 85,0% - 100,0%
[senza fonte]

Il Trebbiano di Romagna è un vino DOC la cui produzione è consentita nelle province di Forlì-Cesena, Ravenna, Rimini e in 10 comuni della Provincia di Bologna[1].

Caratteristiche organolettiche[modifica | modifica wikitesto]

  • colore: paglierino più o meno intenso.
  • odore: vinoso, gradevole.
  • sapore: asciutto, sapido, armonico.

Cenni storici[modifica | modifica wikitesto]

Il Trebbiano fu trapiantato dai Romani in Emila Romagna, quando nel 191 affrontarono i Galli Boi che si erano insediati nel IX secolo a:c. per sottometterli nel corso delle campagne che unirono l’impero dell’Urbe. A conquista avvenuta, trapiantarono la barbatelle dei vitigni a loro cari, tra questi il Trebulanus

Abbinamenti consigliati[modifica | modifica wikitesto]

Produzione[modifica | modifica wikitesto]

Provincia, stagione, volume in ettolitri

  • Bologna (1990/91) 22852,0
  • Bologna (1991/92) 13966,55
  • Bologna (1992/93) 18276,99
  • Bologna (1993/94) 22485,43
  • Bologna (1994/95) 24107,66
  • Bologna (1995/96) 7305,45
  • Bologna (1996/97) 9621,22
  • Forlì (1990/91) 38136,85
  • Forlì (1991/92) 39847,88
  • Forlì (1992/93) 47009,45
  • Forlì (1993/94) 48253,12
  • Forlì (1994/95) 50698,0
  • Forlì (1995/96) 31549,8
  • Forlì (1996/97) 24608,23
  • Ravenna (1990/91) 19724,74
  • Ravenna (1991/92) 12494,82
  • Ravenna (1992/93) 15505,95
  • Ravenna (1993/94) 36985,17
  • Ravenna (1994/95) 39054,13
  • Ravenna (1995/96) 15712,7
  • Ravenna (1996/97) 21103,02
  • Rimini (1996/97) 13388,47

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Romagna Trebbiano DOC, su consorziovinidiromagna.it. URL consultato il 21 maggio 2015.