Tre donne immorali?

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Tre donne immorali?
Titolo originaleLes Héroïnes du mal
Paese di produzioneFrancia
Anno1979
Durata116 min
Rapporto1,66: 1
Generedrammatico, erotico
RegiaWalerian Borowczyk
SoggettoWalerian Borowczyk,
André Pieyre de Mandiargues
SceneggiaturaWalerian Borowczyk
ProduttorePierre Braunberger
Produttore esecutivoMichel de Vidas
Casa di produzioneFilms du Jeudi
FotografiaBernard Daillencourt
MontaggioKadicha Bariha
MusicheOlivier Dessault,
Philippe d'Aram
ScenografiaJacques D'Ovidio
CostumiPiet Bolscher
TruccoChristine Fornelli
Interpreti e personaggi
Margherita
Marceline
Marie
Doppiatori italiani
  • Mario Erpichini: papa
  • Diego Michelotti: Michelangelo
  • Giulio Platone: Giulio Romano
  • Gianni Musy: Bernardo Bini
  • Silvio Noto: dottore
  • Sergio Di Stefano: Petrus
  • Lorenza Biella: Marie
  • Tre donne immorali? è un film a episodi del 1979 diretto da Walerian Borowczyk.

    Trama[modifica | modifica wikitesto]

    Primo episodio: Margherita
    Margherita detta “la Fornarina”, modella e amante di Raffaello Sanzio, viene conquistata dal banchiere Bernardo Bini, ma alla fine avvelena entrambi e torna dal fidanzato Tomaso.
    Secondo episodio: Marceline
    Basato sul racconto Le sang de l'agneau di André Pieyre de Mandiargues [1], narra di Marceline, adolescente trascurata che vuole bene solo al suo coniglietto bianco Fiorello. Quando i genitori glielo fanno mangiare arrosto, si concede al garzone di macelleria Pétrus che, credendo d'averla uccisa, s'impicca e, tornata a casa, sgozza nel sonno i genitori.
    Terzo episodio: Marie
    Marie, moglie borghese apparentemente soddisfatta, viene rapita, ma è liberata dall'adorato dobermann Cesare, che prima uccide il rapitore e poi il marito.

    Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

    Il film uscì in Italia nell'aprile del 1979, distribuito dalla Cinedaf. Il doppiaggio fu affidato alla SAS.

    Note[modifica | modifica wikitesto]

    1. ^ Edizione italiana: Il sangue dell'agnello, in Il museo nero, Il Saggiatore, 1997, ISBN 8842804673

    Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

    Cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema