Trattato di Saint-Clair-sur-Epte

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Trattato di Saint-Clair-sur-Epte
Tipotrattato bilaterale
Firma911
LuogoSaint-Clair-sur-Epte, Francia
FirmatariPavillon royal de la France.svg Carlo III di Francia
Flag of Basse-Normandie.svg Rollone
voci di trattati presenti su Wikipedia

Il trattato di Saint-Clair-sur-Epte venne firmato nell'autunno del 911 fra Carlo il Semplice e Rollone, a capo dei Vichinghi, col proposito di insediare i Normanni in Neustria e proteggere il regno di Carlo da future invasioni di popoli del Nord.

Non ci è pervenuto alcun documento che riguardi la creazione del ducato di Normandia, ma si sa che Rollone venne battezzato e che sposò Gisele, figlia illegittima di Carlo, divenendo un vassallo del re. Quest'ultimo punto era complicato dal fatto che Rollone si rifiutò di inginocchiarsi di fronte al re e di baciargli il piede, ma venne raggiunto un compromesso secondo il quale il vichingo avrebbe dovuto prendere in mano il piede del re senza doversi inginocchiare. Egli però lo sollevò talmente in alto che il re perdette l'equilibrio e cadde rovinosamente a terra.

Controllo di autoritàGND: (DE4267891-2