Transformers (G2)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Transformers G2
serie TV d'animazione
Lingua orig.The Transformers: Generation 2
PaeseStati Uniti
1ª TV20 agosto 1993 – 23 settembre 1993
Episodi52 (completa)
Durata ep.20 min

The Transformers: Generation 2 (noto anche come Generation Two o G2) era una serie televisiva Transformers che andava in onda dal 1992 al 1994, in concomitanza con una corrispondente serie di giocattoli e serie di fumetti. La precedente serie televisiva Transformer, i fumetti e i giocattoli sono stati conosciuti come Generation 1 o G1 in modo retroattivo e sono ora ufficialmente indicati giocattoli Hasbro, anche se il termine non è mai stato usato ai tempi della serie G1. La seconda generazione è stata interrotta come il primo Beast Wars: Transformers, ma i giocattoli dei Transformers hanno iniziato a riempire gli scaffali.

Linea giocattolo[modifica | modifica wikitesto]

I giocattoli Transformers G2 sono stati per i primi due anni versioni ristampate dei giocattoli G1 degli anni '80. Alcuni di questi hanno ricevuto nuovi lanciamissili a molla o accessori elettronici con luci lampeggianti e suoni, molti di loro sfoggiano nuovi schemi di colori vividi. Il trade dress per la linea di giocattoli includeva un nuovo logo con simboli Autobot e Decepticon alternativi.

Poiché i giocattoli G1 rilasciati durante G2 rappresentavano solo una piccola parte della linea di giocattoli G1 esistente, molti dei personaggi presenti nello show non avevano controparti G2 nei negozi. Il fatto che molti schemi di colori siano stati modificati radicalmente significava che questi personaggi non corrispondevano più alle loro controparti animate. Il 1994 il 2° di G2 presentava personaggi completamente nuovi, tra cui giocattoli europei mai offerti in America.

Nel 1995, l'ultimo anno di G2 vide molti dei giocattoli nella sua linea confezionati su carte che non portavano il sottotitolo G2 sotto il nome Transformers. Le due linee più importanti sotto questo stendardo erano i Cyberjets and the Go-Bots (utilizzando un marchio acquisito da Hasbro di Tonka). I Go-Bots erano auto in scala 1:64 (compatibili con alcune tracce Hot Wheels e Matchbox) con assi funzionanti che si trasformavano in robot ugualmente piccoli. Inizialmente esistevano sei diversi stili di Go-bots, a cui alla fine venivano assegnati nuovi colori e venivano assegnati i nomi dei caratteri G1. I Cyberjets erano piccoli aerei a reazione con lanciamissili e tra i primi Transformers incorporavano giunti snodati a incastro per la modalità robot. C'erano tre modelli disponibili in un totale di sei stili, tre Autobot e tre Decepticon. È interessante notare che due dei Cyberjets di Autobot (Jetfire e Strafe) erano decorati con simboli G2 Decepticon sulle loro pinne caudali.

Un certo numero di giocattoli sono stati pianificati per il G2 per il quale sono stati creati prototipi, ma non sono mai stati venduti come parte della linea di giocattoli G2. Alcuni di questi giocattoli sono stati rivisitati in linee successive come Machine Wars e Robots in Disguise, in cui i giocattoli venivano offerti con gli assortimenti Flipchangers e Spychangers.

Fumetti[modifica | modifica wikitesto]

La Marvel Comics ha prodotto una serie di 12 fumetti Transformers: Generation 2. Prodotto all'inizio della linea di giocattoli, presenta alcuni nuovi personaggi G2, oltre a molti personaggi della serie originale. La storia riguardava una forma di Transformers che si chiamava Cybertronians, essendosi evoluti in passato con Autobot o Decepticon. C'era anche un nemico sovrastante, The Swarm, che si stava avvicinando lentamente alla Terra, minacciando tutti i Transformers sul suo cammino. Nella sua ricerca per scoprire la natura del nemico, Optimus Prime entrò nella matrice, scoprendo che The Swarm era in realtà un prodotto di una prima forma di riproduzione del Transformer. Nel Regno Unito, un fumetto di Transformers: Generation 2 di 5 numeri è stato pubblicato da Fleetway. Mentre i primi 2 numeri presentavano materiale esclusivo del Regno Unito, gli ultimi 3 numeri riportavano storie del fumetto americano.

Come parte della linea Generation 2, a diversi personaggi sono state date nuove forme, come Megatron che diventa un carro armato, grazie agli sforzi di Marvel's G.I. Joe: A Real American Hero n°139. Nuovi personaggi sono comparsi brevemente verso la fine della serie, tra cui Rotor Force, Laser Rods e Combat Hero edizione di Optimus Prime.

In Giappone, sia le pagine di storia di TV Magazine che i mini-fumetti confezionati con giocattoli hanno raccontato una storia diversa del G2. Ambientato nella timeline della serie animata (in particolare dopo la fine di Battlestars: Return of Convoy e quindi Operation Combination), la storia narra di un vero periodo di pace tra Autobots e Decepticon, noto come Cybertron Alliance, fino a quando i soldati umani ne uccidono accidentalmente uno dei seguaci più fedeli di Megatron, facendolo aggiornare alla sua forma di Combat Hero e facendo ricominciare la guerra. La trama presentava anche una trama piuttosto cupa e uno stile artistico in qualche modo simile ai fumetti Marvel, ma era diverso focalizzandosi maggiormente sui personaggi della nuova forma (es: The Laser Rods, Laser Cycles e Cyberjets) e introducendo cose come una matrice di riconfigurazione, che ha permesso a Prime di cambiare dalla sua forma Hero alla sua forma Laser dopo essere stato quasi ferito in battaglia contro Megatron. La storia si conclude con Laser Optimus Prime che sconfigge Megatron, che poi conduce i Decepticon nello spazio dopo la sua sconfitta, mentre lo stesso Prime viene aiutato fuori dal campo di battaglia, ferito, ma vittorioso.

I fumetti di Dreamwave, che hanno prodotto diversi titoli di Transformers, hanno creato diversi cameo nelle loro storie, tra cui i Turbomaster e gli Axelerator. (Anche se tecnicamente i Turbomaster sono stati rilasciati in Europa alla fine di G1, sono stati ripubblicati nella G2) IDW, l'attuale detentore di Transformers, ha anche avuto diversi personaggi di G2 nei loro fumetti, tra cui Skram, Deluge e Leadfoot.

Serie televisiva animata[modifica | modifica wikitesto]

L'unico nuovo filmato prodotto in associazione con G2 era una serie di primitive sequenze CGI usate per gli spot dei giocattoli Hasbro e una pubblicità per il titolo Marvel Comics. Una serie televisiva Transformers: Generation 2 è andata in onda, ma è stata una ritrasmissione della serie originale dei Transformers G1, utilizzando la pubblicità della Marvel Comics come sequenza principale del titolo e incorporando filmati in CGI dagli spot dei giocattoli da utilizzare come paraurti commerciali. Nuove transizioni di scene animate da computer sono state sovrapposte all'animazione già esistente, con le riprese occasionalmente rallentate alla fine di ogni atto per mascherare la dissolvenza originale.

Alcuni degli episodi sono stati leggermente abbreviati. Ad esempio, il primo episodio ha l'intera sequenza di acquisizione dei dati dai veicoli terrestri al fine di riparare gli Autobot e i Decepticon omessi.

Le storie originali sono state presentate come se fossero registrazioni di eventi storici da parte del Cybernet Space Cube. La contesa era che il cubo avrebbe mostrato scene della serie sui suoi sei lati, ruotando intorno a una nuova faccia del cubo durante le transizioni di scena. Questo ha sostituito i classici simboli Autobot e Decepticon rotanti originariamente usati come cambio di scena.

Alcune delle versioni di G2 degli episodi sono state rilasciate nel Regno Unito come DVD Region 2. Semplicemente intitolato Transformers: Generation 2, il DVD conteneva gli episodi More Than Meets The Eye 1-3, S.O.S. Dinobots e Heavy Metal War. Il DVD era disponibile insieme a compilation di DVD di episodi G1 originali misti. Queste prime versioni di DVD sono state soppiantate dai volumi di DVD della G1 e in seguito dalla serie completa.

Episodi[modifica | modifica wikitesto]

Gli episodi di Generation 2 sono stati tutti presi dalla serie televisiva Generation 1 che era stata prodotta in precedenza, ma con effetti e editing aggiuntivi. Questi episodi sono stati trasmessi tra il 1993 e il 1995.

  1. More Than Meets the Eye: Part 1
  2. More Than Meets the Eye: Part 2
  3. More Than Meets the Eye: Part 3
  4. Transport to Oblivion
  5. Roll for It
  6. S.O.S. Dinobots
  7. Fire on the Mountain
  8. War of the Dinobots
  9. The Ultimate Doom: Part 1 - Brainwash
  10. The Ultimate Doom: Part 2 - Search
  11. The Ultimate Doom: Part 3 - Revival
  12. Countdown to Extinction
  13. Heavy Metal War
  14. Autobot Spike
  15. Dinobot Island: Part 1
  16. Dinobot Island: Part 2
  17. Enter the Nightbird
  18. Changing Gears
  19. A Prime Problem
  20. Atlantis, Arise!
  21. Attack of the Autobots
  22. Microbots
  23. The Master Builder
  24. The Insecticon Syndrome
  25. Day of the Machines
  26. Megatron's Master Plan: Part 1
  27. Megatron's Master Plan: Part 2
  28. Auto Berserk
  29. City of Steel
  30. Desertion of the Dinobots: Part 1
  31. Desertion of the Dinobots: Part 2
  32. Blaster Blues
  33. A Decepticon Raider in King Arthur's Court
  34. The Core
  35. The Autobot Run
  36. The Golden Lagoon
  37. The Search for Alpha Trion
  38. Prime Target
  39. The Girl Who Loved Powerglide
  40. Triple Takeover
  41. Sea Change
  42. Masquerade
  43. Trans-Europe Express
  44. Cosmic Rust
  45. Kremzeek!
  46. Starscream's Brigade
  47. The Revenge of Bruticus
  48. Aerial Assault
  49. B.O.T.
  50. Fight or Flee
  51. Ghost in the Machine
  52. The Ultimate Weapon

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]