Trakai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Trakai
città
Trakai – Stemma
Trakai – Veduta
Castello
Localizzazione
StatoLituania Lituania
ConteaVilnius County flag.png Vilnius
ComuneTrakai
Territorio
Coordinate54°38′N 24°56′E / 54.633333°N 24.933333°E54.633333; 24.933333 (Trakai)Coordinate: 54°38′N 24°56′E / 54.633333°N 24.933333°E54.633333; 24.933333 (Trakai)
Altitudine155 m s.l.m.
Superficie11,5 km²
Abitanti5 266 (stima 2010)
Densità457,91 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postaleLT-21001
Fuso orarioUTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Lituania
Trakai
Trakai
Trakai – Mappa
Sito istituzionale

Trakai (in polacco: Troki) è una cittadina della Lituania, appartenente alla Contea di Vilnius. È capoluogo del comune distrettuale di Trakai ed è una delle più note mete turistiche del paese baltico.

Trakai vanta un illustre passato e un importante patrimonio artistico, essendo stata uno dei principali centri del Granducato di Lituania. All'interno della città vive una delle più importanti e antiche comunità caraite d'Europa.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Trakai sorge in una regione lacustre a 30 km ad ovest dalla capitale lituana Vilnius. La città è circondata da diversi laghi: Luka (Bernardinai), Totoriškės, Galvė, Akmena e Gilušis.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Trakai venne menzionata per la prima volta in una cronaca dei cavalieri teutonici del 1337. Tra il 1397 ed il 1398 il granduca Vitoldo, reduce da una campagna contro l'Orda d'Oro, fece trasferire in città una comunità caraita dalla Crimea. Nel 1409 la città venne fregiata dei diritti di Magdeburgo. Con la nascita della Confederazione polacco-lituana e lo spostamento del centro del potere regale nella lontana Cracovia, Trakai perse progressivamente d'importanza. Nel corso della guerra russo-polacca la città venne saccheggiata e bruciata mentre il castello venne smantellato. Durante la grande guerra del Nord Trakai venne nuovamente saccheggiata. A seguito della terza spartizione della Polonia Trakai venne annessa all'Impero russo.

Alla fine della prima guerra mondiale la città ed il contado vennero annessi alla ricostituita Polonia. Nel 1929 le autorità polacche diedero il via libera alla ricostruzione del castello di Trakai. Durante la seconda guerra mondiale circa 5.000 ebrei della città e dei dintorni vennero assassinati dai nazisti. Nel 1944 durante l'Operazione Tempest la città venne liberata dai partigiani polacchi e da quelli sovietici. Al termine del conflitto Trakai venne annessa all'Unione Sovietica e inclusa nei territori della RSS Lituana. A seguito del passaggio di sovranità molti abitanti polacchi abbandonarono le loro case.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

È caratterizzata dall'omonimo lago nel quale, sopra un'isola, sorge fin dal XIV secolo un castello più volte ricostruito. Ospita, dal 1397, una piccola comunità di caraimi di origine turca. Degna di nota la Sinagoga caraita.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Lituania Portale Lituania: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lituania