Train (gruppo musicale)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Train
INXS TO ROCK THE HUNTER! - Train.jpg
Paese d'origineStati Uniti Stati Uniti
GenereRock
Pop rock
Roots rock
Rock alternativo
Folk rock
Jam band
Periodo di attività musicale1993 – in attività
EtichettaColumbia, Aware
Album pubblicati8
Studio7
Live1
Sito ufficiale

I Train sono un gruppo musicale rock statunitense fondato a San Francisco e vincitore di tre Grammy Award. Tre dei loro album hanno raggiunto le prime 10 posizioni del Billboard 200 ed hanno venduto oltre quattro milioni di copie negli USA. Tre dei loro brani sono stati presenti nella top 10 della Billboard Hot 100, compresa la loro canzone di maggior successo Drive By. Attualmente il gruppo è composto da Pat Monahan (voce), Jimmy Stafford (chitarra), Jerry Becker (tastiere e chitarra), Hector Maldonado (basso), Drew Shoals (batteria), Sakai Smith (cori) e Nikita Houston (cori).

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Esordio[modifica | modifica wikitesto]

Dopo lo scioglimento della sua cover band dei Led Zeppelin, il cantante Pat Monahan, alla fine del 1993, lasciò la sua città natale di Erie, in Pennsylvania e si stabilì in California, dove incontrò Rob Hotchkiss, che si esibiva in caffè e club locali. I due cantavano entrambi, in più Hotchkiss suonava la chitarra e l'armonica, mentre Monahan le percussioni, tra cui un conga modificato attaccato a un tamburo con un pedale. Hotchkiss era stato il cantante degli Apostles di Los Angeles. Dopo aver deciso di formare una band completa, il duo reclutò Jimmy Stafford, ex chitarrista degli Apostles, alla chitarra, Charlie Colin al basso e Scott Underwood alla batteria, consolidando così, nel 1994, la formazione dei Train. Nel 1996 i Train tentarono di ottenere un contratto sotto la Columbia Records, ma furono respinti. Successivamente, la band decise di pubblicare il suo primo album, omonimo, indipendentemente. Dal 1997, i Train iniziarono una tournée a livello nazionale, aprendo i concerti per band più famose come i Barenaked Ladies, gli Hootie & the Blowfish, i Cracker e i Counting Crows.

Train (1998)[modifica | modifica wikitesto]

La band si auto-finanziò il primo album, Train, la cui produzione costò 25000$. Esso fu pubblicato il 24 febbraio 1998, con una lista delle tracce diversa rispetto a quella proposta dopo la sua registrazione nel 1996, la quale era stata rifiutata. Dopo aver ascoltato il primo album del gruppo, la Columbia Records decise di concedergli un contratto sotto la Aware Records.

Da questo album furono pubblicati tre singoli. Il primo singolo, Free, ottenne subito numerosi passaggi nelle "rock radio" più importanti, fino a diventare un successo, ma non riuscì a sfondare in altre radio.

Successivamente la band pubblicò nel 1999 come secondo singolo la canzone Meet Virginia, che divenne subito una hit nelle principali radio ed entrò nelle Top 20 delle principali classifiche, tra cui la Billboard Hot 100, raggiungendone la posizione numero 20.

Il terzo e ultimo singolo estratto dall'album ad essere pubblicato, nel 2000, fu I Am, il quale però, nonostante fosse riuscito a raggiungere la posizione numero 35 nella Adult Top 40, al contrario del singolo precedente, che ebbe molto successo, non riuscì nemmeno ad entrare nella Billboard Hot 100.

Il successo di Meet Virginia spinse il loro album a tal punto da fargli raggiungere la posizione numero 76 nella Billboard 200 e a far sì che venisse certificato come disco di platino dalla RIAA. L'album portò quindi la band ad ottenere un discreto successo, e a iniziare a lavorare al suo secondo album, Drops of Jupiter.

Drops of Jupiter (2001)[modifica | modifica wikitesto]

Prima dell'uscita del suo secondo album, la band realizzò il singolo Drops of Jupiter (Tell Me). Il brano fece il suo ingresso nelle Top 100 il 10 marzo 2001 per poi rimanerci per oltre un anno (54 settimane). Raggiunse la posizione numero 5 nella Billboard Hot 100. Il brano vinse un Grammy Award come miglior brano rock ed uno come miglior arrangiamento strumentale, il quale fu scritto da Paul Buckmaster, noto per i suoi arrangiamenti per Elton John (la band ha riferito di aver assunto Buckmaster espressamente per creare un suono simile al suo arrangiamento per "Burn Down the Mission" di Elton John).

L'album, intitolato Drops of Jupiter, uscì il 27 marzo 2001 e divenne ben presto il primo disco dei Train ad ottenere vari dischi di platino, grazie anche alla spinta del precedente singolo. Venne prodotto da Brendan O'Brien, in passato produttore di artisti come Pearl Jam, King's X, Bob Dylan, Korn, Bruce Springsteen & The E-Street Band e Neil Young. Questo fu dunque il primo album della band ad entrare nelle Top 10 degli USA, raggiungendo inoltre il sesto posto nella Billboard 200. Anche in Inghilterra entrò nella Top 10 raggiungendo l'ottavo posto.

Dall'album furono estratti altri due singoli, che però non ottennero lo stesso successo del precedente. Il secondo singolo ad essere estratto dall'album fu Something More, il quale però non riuscì ad entrare nella Billboard Hot 100, raggiungendo solo la posizione numero 15 nella Bubbling Under Hot 100 Singles.

Il terzo e ultimo singolo dell'album fu She's on Fire, il quale ebbe un discreto successo e fu presentato nella commedia del 2001 Animal.

Durante il tour di Drops of Jupiter, la band pubblicò un DVD live di un concerto tutto-esaurito nella sua città natale San Francisco nel The Warfield. Il DVD fu intitolato Midnight Moon e presentava successi dei Train tratti dai loro primi due album. Il concerto fu registrato il 26 maggio 2001.

Nel 2002 fu chiesto ai Train di realizzare una cover della canzone degli Aerosmith Dream On che venne trasmessa da MTV durante il programma Icon interamente dedicato agli Aerosmith. Da allora i Train, dopo averne realizzato anche una versione studio, ripropongono il brano in molti loro concerti. L'anno successivo, Rob Hotchkiss lasciò la band per divergenze creative. Secondo le interviste alla band, Hotchkiss si offese per essere stato escluso come cantautore e decise di andarsene[1]. Hotchkiss iniziò a perseguire una carriera da solista, dopo aver contribuito a sei delle undici canzoni presenti nell'allora prossimo album My Private Nation. Il suo album da solista, Midnight Ghost, fu pubblicato nel 2004.

Il 1º maggio 2012, Drops of Jupiter (Tell Me) fu pubblicato come DLC per il videogame Rock Band 3.

My Private Nation (2003)[modifica | modifica wikitesto]

Il terzo album della band, My Private Nation, venne realizzato nel giugno 2003 con il brano Calling All Angels a fare da singolo principale. E infatti divenne il terzo brano dei Train ad entrare nella Top 20, essendo anche uno dei maggiori successi nella Billboard Hot Adult Contemporary Tracks. Il singolo è stato certificato come disco d'oro dalla RIAA. La canzone fu un inno non ufficiale della squadra di baseball dei Los Angeles Angels of Anaheim; fu eseguita all'Angels Stadium prima di ogni partita durante la stagione 2010, mentre lo schermo dello stadio mostrava un montaggio della storia della squadra (in aggiunta, la band ha eseguito la canzone dal vivo e di persona prima dell'Home Run Derby degli All-Star Game del 2010, che si tenne all'Angels Stadium). La canzone fu anche presentata nella prima stagione dello show di successo della Warner Bros., One Tree Hill.

Il secondo singolo dell'album fu When I Look to the Sky, che entrò nella Top 100. La canzone fu anche usata per il trailer del film del 2004 Jersey Girl.

Intanto, nell'ottobre 2003 il bassista Charlie Colin fu costretto a lasciare la band per abuso di sostanze stupefacenti. Secondo il cantante Pat Monahan, Colin era "un disastro". Dopo una presentazione live in Oregon, il cantante convocò una riunione di emergenza, nella quale affermò, rivolgendosi alla band: "Potete avere il vostro bassista, o potete avere il vostro cantante".[2]

Sempre nel 2004, il loro singolo inedito Ordinary, tratto dall'album live Alive at Last, venne incluso nella colonna sonora del film Spider-Man 2, mentre il video entrò in rotazione su MTV, anche se la canzone si posiziona solo la Adult Top 40. Il brano verrà poi nuovamente utilizzato nel 2007 per la serie Heroes della NBC.

Nel luglio del 2005, dopo che il brano venne utilizzato dalla Cingular per la propria campagna pubblicitaria, la band produsse l'ultimo singolo dell'album My Private Nation, Get to Me. Il singolo raggiunse la nona posizione della Adult Top 40. Paul Buckmaster ritornò nell'album My Private Nation con degli arrangiamenti per le tracce Lincoln Avenue e Your Every Color. L'album intanto fu certificato come disco di platino dalla RIAA.

Intanto, nel 2004, il gruppo realizzò il proprio primo album live, Alive at Last, da cui poi venne estratto il singolo Ordinary. L'album vinse in seguito un Radio Music Award come miglior artista.

For Me, It's You (2006)[modifica | modifica wikitesto]

I Train iniziarono le registrazioni del loro quarto album, For Me, It's You, ad Atlanta nell'estate del 2005. Registrarono il primo singolo Cab il 14 novembre 2005 e terminarono l'album il 31 gennaio 2006. La canzone raggiunse la nona posizione nella Adult Top 40 e l'album raggiunse la decima posizione nella Billboard 200. Tuttavia sia l'album sia il singolo furono una delusione sul piano delle vendite, e For Me, It's You rimane tuttora l'unico album a non essere stato certificato come disco d'oro dalla RIAA. Quest'album fu l'unico a essere registrato col contributo di Johnny Colt e Brandon Bush, rispettivamente al basso e alle tastiere.

Intanto, sempre nello stesso anno, furono pubblicati altri due singoli, Give Myself to You e Am I Reaching You Now.

Pausa (2006-2009)[modifica | modifica wikitesto]

A partire da novembre 2006, la band prese una pausa di tre anni dalle registrazioni e dai tour per stare con amici e familiari. Il cantante e compositore della band Pat Monahan pubblicò un album da solista, Last of Seven, il 18 settembre 2007, a cui seguì, nel 2008, una versione live dell'album, dal titolo Last of Seven Acoustic. L'album raggiunse la posizione numero 82 nella Billboard 200. I due singoli di successo dell'album, Her Eyes e Two Ways to Say Goodbye raggiunsero rispettivamente la posizione numero 9 e la numero 21 nella Adult Top 40. Her Eyes raggiunse anche la posizione numero 10 nella Bubbling Under Hot 100 Singles. Pat Monahan scrisse anche The Truth per il vincitore di American Idol Kris Allen. The Truth raggiunse la posizione numero 17 nella Adult Top 40. Comunque, in un'intervista a Billboard.com, Pat Monahan annunciò che già durante il tour di For Me, It's You i Train erano pronti a riunirsi per realizzare il loro quinto album, che sarebbe poi stato intitolato Save Me, San Francisco.

Save Me, San Francisco (2009)[modifica | modifica wikitesto]

L'11 agosto 2009, sempre per l'etichetta discografica CBS, fu pubblicato il quinto album del gruppo, intitolato Save Me, San Francisco, prodotto dallo svedese Martin Terefe (James Morrison, KT Tunstall, Jamie Cullum).

La promozione del disco avvenne attraverso la pubblicazione il 27 ottobre 2009, come primo singolo, del brano Hey, Soul Sister, che riscosse un notevole successo sia negli Stati Uniti che in Europa[3]. Il singolo divenne il secondo dei Train a raggiungere la top 10 della Billboard Hot 100 nella sua sedicesima settimana in classifica, dopo un'impennata dalla posizione numero 23 alla numero 7 durante la settimana del 30 gennaio 2010, soprattutto grazie a un incremento dell'81% degli sconti digitali rispetto alla settimana precedente. Come il loro precedente successo Get to Me, questa canzone guadagnò ulteriore popolarità quando fu usata per promuovere la televisione 3D della Samsung durante gli Oscar. È ad oggi il singolo della band che ha raggiunto la posizione più alta nella Billboard Hot 100[4], la canzone più riprodotta nella storia della radio australiana, la canzone più scaricata da iTunes nel 2010, il singolo che ha venduto di più nella storia della CBS Records, ed è stata certificata come quintuplo disco di platino dalla RIAA. L'album in sé ha raggiunto la posizione numero 17 nella Billboard 200.

Il secondo singolo tratto dall'album, If It's Love, raggiunse la posizione numero 34, divenendo tra i singoli tratti per secondi da qualsiasi loro album, quello più di successo, e fu anche certificato disco d'oro dalla RIAA. Pat Monahan rivelò in un'intervista a Billboard.com[5]:

(EN)

«I feel incredible – not just motivated but like I've found this special place in myself as a writer. I also feel like this means that people want to hear more Train music, and that gets me excited. I want to do that. I want to create something cool.»

(IT)

«Mi sento incredibile - non solo motivato ma come se avessi trovato questo posto speciale in me stesso come scrittore. Mi sento anche come se questo significasse che la gente vuole sentire più canzoni dei Train, e questo mi eccita. Voglio farlo. Voglio creare qualcosa di eccezionale»

I Train pubblicarono il loro terzo singolo dall'album, Marry Me, il 25 ottobre 2010. Il brano debuttò nella Billboard Hot 100 alla posizione numero 95, facendo così in modo che per la prima volta i Train avessero tre singoli consecutivi in questa classifica. La canzone raggiunse come posizione più alta nella Billboard Hot 100 la numero 34. Marry Me fu presentato su One Tree Hill il 1º febbraio 2011. Fu inoltre certificato come disco d'oro dalla RIAA.

I Train pubblicarono come quarto singolo una canzone natalizia intitolata Shake Up Christmas. Fu presentata nel 2010 come canzone di sottofondo delle pubblicità della Coca Cola. Il singolo raggiunse la posizione numero 12 nella Billboard Hot Adult Contemporary Tracks. Raggiunse inoltre la posizione numero 99 nella Billboard Hot 100[6].

Il quinto singolo tratto dall'album fu Save Me, San Francisco, il quale raggiunse la posizione numero 75 nella Billboard Hot 100, la 22 nella Adult Contemporary e la 7 nella Adult Top 40[6]. I Train eseguirono la canzone insieme a Shakira il 12 marzo a Bogotà, come parte della data in Sudamerica del The Sun Comes Out World Tour di Shakira.[7].

Il 1º aprile 2012, Pat Monahan eseguì una cover di Martina McBride di Marry Me con Martina McBride agli ACM Awards[8].

California 37 (2012)[modifica | modifica wikitesto]

Il loro sesto album, California 37, uscì il 17 aprile 2012. Il giorno seguente l'album raggiunse la prima posizione su iTunes. L'album era stato preceduto dal singolo Drive By, pubblicato il 10 gennaio 2012. Il singolo raggiunse, dopo 35 settimane in classifica, la posizione numero 10 nella Billboard Hot 100, divenendo così il quinto singolo della band a entrare nella Top 20 e il terzo nella Top 10.

Il 27 marzo 2012, i Train eseguirono il loro singolo Drive By e altre tre canzoni, compresa una cover di Van Halen, al The Howard Stern Show. La band eseguì la canzone anche da David Letterman il 26 marzo 2012[9]. Il 22 maggio 2012 la band eseguì delle canzoni in versione acustica all'Opie and Anthony show su Sirius XM. Il 10 giugno 2012 i Train eseguirono Drive By al Dancing with the Stars australiano.

L'11 giugno 2012 venne pubblicato il secondo singolo tratto dall'album, 50 Ways to Say Goodbye. Il 3 ottobre 2012, dopo 16 settimane in classifica, il singolo raggiunse la posizione numero 20 nella Billboard Hot 100, divenendo così la sesta canzone della band a entrare nella Top 20. Il 28 luglio 2012 i Train annunciarono sul loro sito ufficiale che il 20 agosto sarebbero ritornati da David Letterman per cantare il loro allora ultimo singolo 50 Ways to Say Goodbye.

Il 9 novembre 2012 venne pubblicato come terzo singolo estratto dall'album il brano Bruises, registrato insieme alla cantante country Ashley Monroe. Lo stesso giorno venne presentato, solo negli USA, e sul canale CMT, il video musicale, che pochi giorni dopo, il 12 novembre 2012, fu caricato anche su YouTube. Il singolo raggiunse la posizione numero 79 nella Billboard Hot 100.

Nel frattempo i Train pubblicarono, il 7 dicembre 2012 una cover della canzone natalizia Joy to the World per l'album "A Very Special Christmas - 25 Years Bringing Joy to the World" e lo stesso giorno caricarono il relativo video su YouTube.

Il 27 dicembre 2012 il brano Mermaid venne pubblicato come quarto singolo estratto dall'album. Il singolo non entrò nella Billboard Hot 100, ma raggiunse la posizione numero 5 nella Billboard Bubbling Hot 100.

Bulletproof Picasso (2014)[modifica | modifica wikitesto]

A fine 2013 i Train dichiarano di stare lavorando a un nuovo album. A maggio 2014 la band annuncia che il primo singolo estratto sarà Angel in Blue Jeans. Il 6 giugno 2014 il batterista Scott Underwood pubblica un messaggio sul sito ufficiale della band ringraziando i fan per il loro supporto in quanto lascia la band per perseguire una carriera nella scrittura, nella produzione e in altre attività legate alla musica[10][11]. I Train annunciano successivamente che il nuovo batterista è Drew Shoals. Inoltre, Jerry Becker, Hector Maldonado, Sakai Smith e Nikita Houston, dal 2008 collaboratori regolari e membri nei tour, entrano a far parte della band.

Il 9 giugno 2014 i Train pubblicano Angel in Blue Jeans, come primo singolo estratto dall'album Bulletproof Picasso.

Il 29 luglio 2014 la band pubblica come primo singolo promozionale la traccia omonima dell'album, Bulletproof Picasso.

Il 19 agosto 2014 viene pubblicata come secondo singolo promozionale la prima traccia dell'album, Cadillac, Cadillac.

Il 25 agosto 2014 viene pubblicata come terzo singolo promozionale la traccia Wonder What You're Doing for the Rest of Your Life.

Il 2 settembre 2014 Give It All viene pubblicato come quarto singolo promozionale.

Il 29 settembre Cadillac, Cadillac viene pubblicato come secondo singolo dell'album.

Christmas in Tahoe (2015)[modifica | modifica wikitesto]

Il 14 maggio 2015, la band annuncia di star lavorando a un album natalizio. L'album, intitolato "Christmas in Tahoe", viene pubblicato il 13 novembre 2015, esclusivamente su Amazon.

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Pat Monahan (a sinistra) e Jimmy Stafford (a destra) durante un concerto del gennaio 2011

Membri attuali[modifica | modifica wikitesto]

Membri del passato[modifica | modifica wikitesto]

Collaboratori nei tour[modifica | modifica wikitesto]

Storyline dei componenti e dei collaboratori regolari[modifica | modifica wikitesto]

Storyline delle registrazioni[modifica | modifica wikitesto]

Ruolo Album
Train
(1998)
Drops of Jupiter
(2001)
My Private Nation
(2003)
For Me, It's You
(2006)
Save Me, San Francisco
(2009)
California 37
(2012)
Bulletproof Picasso
(2014)
Voce Pat Monahan
Chitarra solista Jimmy Stafford
Chitarra ritmica Rob Hotchkiss Jimmy Stafford
Basso Charlie Colin Johnny Colt Hector Maldonado
Batteria Scott Underwood Drew Shoals
Tastiere Scott Underwood Brandon Bush Jerry Becker
Cori N/A Sakai Smith e Nikita Houston

Discografia[modifica | modifica wikitesto]

Album in studio
Live
EP
Singoli

Premi e nomination[modifica | modifica wikitesto]

Grammy Awards[modifica | modifica wikitesto]

I Grammy Awards vengono assegnati annualmente dalla National Academy of Recording Arts and Sciences. I Train hanno ricevuto 3 premi dalle loro 8 nomination.

Anno Lavoro in Nomination Premio Risultato
2002 Drops of Jupiter (Tell Me) Record of the Year Candidato/a
Song of the Year Candidato/a
Best Rock Performance by a Duo or Group with Vocal Candidato/a
Best Rock Song Vincitore/trice
Best Instrumental Arrangement Accompanying Vocalist(s) Vincitore/trice
2004 Calling All Angels Best Rock Performance by a Duo or Group with Vocal Candidato/a
Best Rock Song Candidato/a
2011 Hey, Soul Sister (Live) Best Pop Performance by a Duo or Group with Vocal Vincitore/trice

American Music Awards[modifica | modifica wikitesto]

Gli American Music Awards sono determinati da un sondaggio di acquirenti di musica. I Train hanno ricevuto 3 nomination.

Anno Lavoro in Nomination Premio Risultato
2010 Train Favorite Band, Duo or Group (Pop/Rock) Candidato/a
Favorite Artist (Adult) Candidato/a
2012 Train Favorite Artist (Adult) Candidato/a

Billboard Music Awards[modifica | modifica wikitesto]

I Billboard Music Award sono sponsorizzati dalla rivista Billboard. Il premio viene consegnato annualmente a dicembre, dal 1990. I Train hanno ricevuto 2 premi.

Anno Lavoro in Nomination Premio Risultato
2011 Train Top Rock Artist Vincitore/trice
2011 Hey, Soul Sister Top Rock Song Vincitore/trice

ASCAP Pop Music Awards[modifica | modifica wikitesto]

Gli ASCAP Pop Music Awards sono assegnati annualmente ai propri associati di spicco. I Train hanno ricevuto un premio.

Anno Lavoro in Nomination Premio Risultato
2011 Hey, Soul Sister Song of the Year Vincitore/trice

CMT Music Awards[modifica | modifica wikitesto]

I CMT Music Awards vengono assegnati per i videoclip e gli spettacoli televisivi di genere country. I Train hanno ricevuto una nomination.

Anno Lavoro in Nomination Premio Risultato
2011 A Broken Wing (con Martina McBride) CMT Performance of the Year Candidato/a

Nickelodeon Kids' Choice Awards[modifica | modifica wikitesto]

I Nickelodeon Kids' Choice Awards vengono assegnati per premiare il meglio dell'anno nella televisione, nel cinema e nella musica, scelto dai telespettatori di Nickelodeon. I Train hanno ricevuto una nomination.

Anno Lavoro in Nomination Premio Risultato
2011 Hey, Soul Sister Favorite Song Candidato/a

People's Choice Awards[modifica | modifica wikitesto]

I People's Choice Awards sono un premio statunitense a suffragio popolare che si assegna ogni anno a gennaio, che premia, per diverse categorie (in modo paragonabile a come avviene negli Oscar), i migliori personaggi della stagione televisiva, cinematografica e musicale. I Train hanno ricevuto una nomination.

Anno Lavoro in Nomination Premio Risultato
2013 Train Favorite Band Candidato/a

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Farley, Mike, Interview with Rob Hotchkiss, su BullzEye.com, 29 ottobre 2004.
  2. ^ Behind the Music: Train, su VH1.
  3. ^ Hey, Soul Sister su acharts.us, su acharts.us. URL consultato il 22 aprile 2010.
  4. ^ Billboard: Train Song Debut: "Hey Soul Sister", Billboard, 10 agosto 2009. URL consultato il 10 agosto 2009.
  5. ^ Up for Discussion Jump to Forums, Train Plots 'Save Me, San Francisco' Follow-up, Billboard.com, 14 settembre 2009. URL consultato il 6 luglio 2011.
  6. ^ a b Train Album & Song Chart History, Billboard.com. URL consultato il 27 aprile 2012.
  7. ^ Concierto de Shakira en Bogotá - Noticias de Entretenimiento, Espectáculos, Arte y Cultura en Colombia, Eltiempo.Com. URL consultato il 6 luglio 2011 (archiviato dall'url originale il 10 luglio 2011).
  8. ^ Martina McBride and Pat Monahan perform during wedding at Academy of Country Music awards, Newsday.com. URL consultato il 27 aprile 2012.
  9. ^ Posted by Train on March 27, 2012 at 5:12pm View Blog, "Drive By" on Letterman - Train, Trainline.com, 27 marzo 2012. URL consultato il 22 giugno 2012 (archiviato dall'url originale il 18 luglio 2012).
  10. ^ A message from Scott, su Savemesanfrancisco.com, 5 giugno 2014 (archiviato dall'url originale l'8 giugno 2014).
  11. ^ Train drummer, Scott Underwood leaves the band…, i106 Hits, 22 maggio 2014. URL consultato il 7 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 2 agosto 2014).

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]


Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN160435253 · WorldCat Identities (ENviaf-160435253
Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock