Tragedia della discoteca Kiss

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Fiori depositati sul luogo della tragedia.

La tragedia della discoteca Kiss è avvenuta il 27 gennaio 2013 in un locale di Santa Maria, in Brasile.[1]

Il fatto e le ricostruzioni[modifica | modifica wikitesto]

Durante la notte tra sabato 26 e domenica 27 gennaio, la discoteca ospitava una festa universitaria con presenza prevalente di adolescenti.[2] Mentre si stava celebrando uno spettacolo pirotecnico, i bengala e i fuochi d'artificio utilizzati avrebbero colpito il soffitto della discoteca, bruciandone la plastica e divampando in un incendio.

Il rapido dipanamento del fuoco all'interno del locale avrebbe precluso ai presenti la possibilità di salvarsi; la porta di uscita, che si trovava vicino ai bagni, è stata presa d'assalto dalle persone causando un ingorgo che ha impedito l'abbandono in sicurezza del locale. Oltre ai danni provocati dalle fiamme, le vittime (il cui numero, secondo le stime ufficiali della polizia, ammonterebbe a 232) sarebbero morte anche per la calca formatosi e l'asfissia derivata dal fumo. Il corpo dei vigili del fuoco riusciva a domare l'incendio solamente dopo tre ore, essendo costretto allo sfondamento delle pareti per l'intervento.[3]

Gravità dell'incidente[modifica | modifica wikitesto]

La stampa locale ha definito l'incidente come il più grave verificatosi negli ultimi 50 anni.[4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]