Tracker (album)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tracker
ArtistaMark Knopfler
Tipo albumStudio
Pubblicazione16 marzo 2015
Durata60:41
Dischi1
Tracce11
GenereRoots rock
EtichettaBritish Grove Records
ProduttoreMark Knopfler, Guy Fletcher
RegistrazioneBritish Grove Studios (Londra), 2013-2014
FormatiCD, LP
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[1]
(vendite: 60 000+)
Dischi d'oroAustria Austria[2]
(vendite: 7 500+)
Germania Germania[3]
(vendite: 100 000+)
Svizzera Svizzera[4]
(vendite: 15 000+)
Dischi di platinoPolonia Polonia[5]
(vendite: 20 000+)
Mark Knopfler - cronologia
Album precedente
(2012)
Album successivo
(2016)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic[6] 3.5/5 stelle
Rolling Stone[7] 3.5/5 stelle

Tracker è l'ottavo album discografico del cantautore e chitarrista britannico Mark Knopfler, pubblicato il 17 marzo 2015 dalla British Grove Records.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i brani sono di Mark Knopfler, fatta eccezione per Oklahoma Ponies (testo di Mark Knopfler, musica tratta dalla melodia tradizionale Shove the Pig's Foot (A Little Closer to the Fire) e arrangiata da Mark Knopfler)[8].

Edizione internazionale[modifica | modifica wikitesto]

  1. Laughs and Jokes and Drinks and Smokes – 6:40
  2. Basil – 5:45
  3. River Towns – 6:17
  4. Skydiver – 4:38
  5. Mighty Man – 5:55
  6. Broken Bones – 5:30
  7. Long Cool Girl – 5:06
  8. Lights of Taormina – 6:10
  9. Silver Eagle – 5:02
  10. Beryl – 3:11
  11. Wherever I Go (feat. Ruth Moody) – 6:27

Durata totale: 60:41

Bonus tracks edizione «deluxe» e cofanetto[modifica | modifica wikitesto]

  1. .38 Special – 2:47
  2. My Heart Has Never Changed – 3:49
  3. Terminal of Tribute To – 5:52
  4. Heart of Oak – 1:46
  5. Oklahoma Ponies (disponibile solo all'interno del cofanetto) – 5:19
  6. Time Will End All Sorrow (disponibile solo all'interno del cofanetto) – 2:59

Bonus track edizione tedesca[modifica | modifica wikitesto]

  1. Hot Dog – 2:53

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2015) Posizione
massima
Australia[9] 12
Austria[9] 1
Belgio (Fiandre)[9] 1
Belgio (Vallonia)[9] 3
Canada[10] 4
Danimarca[9] 1
Finlandia[9] 5
Francia[9] 6
Germania[9] 1
Irlanda[11] 5
Italia[9] 3
Norvegia[9] 1
Nuova Zelanda[9] 4
Paesi Bassi[9] 1
Polonia[12] 3
Portogallo[9] 2
Regno Unito[13] 3
Repubblica Ceca[14] 2
Spagna[9] 2
Stati Uniti[10] 14
Stati Uniti (americana/folk)[10] 1
Stati Uniti (rock)[10] 2
Stati Uniti (tastemaker)[10] 3
Svezia[9] 3
Svizzera[9] 2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) BRIT Certified, British Phonographic Industry. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  2. ^ (DE) Verband der Österreichischen Musikwirtschaft, IFPI Austria. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  3. ^ (DE) Gold/Platin Datenbank, Bundesverband Musikindustrie. URL consultato il 4 febbraio 2017.
  4. ^ (DE) Edelmetall, Schweizer Hitparade. URL consultato il 14 febbraio 2016.
  5. ^ (PL) Przyznane w 2015 roku, ZPAV. URL consultato il 14 febbraio 2016.
  6. ^ (EN) Stephen Thomas Erlewine, Tracker, su AllMusic, All Media Network. URL consultato il 4 dicembre 2015.
  7. ^ (EN) Will Hermes, Tracker, in Rolling Stone, 17 marzo 2015. URL consultato il 4 dicembre 2015.
  8. ^ (EN) Guy Fletcher, Guy Fletcher, home of Dr Fletch, Mark Knopfler Keyboard Player and Solo Artist, Guy Fletcher – Sito ufficiale, 21 marzo 2015. URL consultato il 22 marzo 2015 (archiviato il 22 marzo 2015).
  9. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p (NL) Mark Knopfler - Tracker, Ultratop. URL consultato il 19 maggio 2015.
  10. ^ a b c d e (EN) Mark Knopfler - Chart history, Billboard. URL consultato il 19 maggio 2015.
  11. ^ (EN) TOP 100 ARTIST ALBUM, WEEK ENDING 26 March 2015, GFK Chart Track. URL consultato il 19 maggio 2015.
  12. ^ (PL) OLiS - Sales for the period 16.03.2015 - 22.03.2015, OLiS. URL consultato il 19 maggio 2015.
  13. ^ (EN) Official Albums Chart Top 100: 22 March 2015 - 28 March 2015, Official Charts Company. URL consultato il 19 maggio 2015.
  14. ^ (CS) Hitparáda – Týden – 13. 2015., International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 19 maggio 2015.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock