Trachylinae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Trachylinae
Narcomedusae Tafel 16 Kunstformen der Natur Ernst Haeckel.jpg
Narcomedusae, da Kunstformen der Natur, Ernst Haeckel 1904.
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Cnidaria
Classe Hydrozoa
Sottoclasse Trachylinae
Haeckel, 1879
Sinonimi

Automedusae Lameere, 1920

Ordini

Trachylinae Haeckel, 1879 sono una sottoclasse degli idrozoi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La fase polipoide di questo gruppo è molto ridotta oppure assente. Le meduse sono craspedote (ossia con velum) e con tentacoli che, nella maggior parte dei casi, nascono sull'esombrella. Il bordo dell'ombrello è molto sviluppato.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Quasi tutte le Trachylinae sono dioiche. Dalla medusa si forma una larva planula che si sviluppa direttamente per formare una larva actinula, che subisce una metamorfosi per diventare una medusa adulta.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Le Trachylinae sono considerate come ordine in alcune classificazioni alternative e includono unicamente le famiglie Narcomedusae e Trachymedusae[1]. Actinulidae è comunque considerato un ordine separato e anche Limnomedusae, che era tradizionalmente piazzato nel gruppo parafiletico Hydroida, appartiene molto probabilmente a Trachylinae. Le narcomeduse sono un gruppo monofiletico discendente da un comune antenato delle Trachylinae, non è però chiaro se le limnomeduse e le trachimeduse siano ugualmente gruppi monofiletici[2].

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ AA.VV., Lineamenti di zoologia sistematica, Zanichelli, 1994, ISBN 88-08-09318-2.
  2. ^ (EN) Collins, A. G, Bentlage B., Alberto L., Lindsay A., Haddock D., Jarms G., Norenburg J. L., Jankowski T., Paulyn, C., Phylogenetics of Trachylina (Cnidaria: Hydrozoa) with new insights on the evolution of some problematical taxa, in Journal of the Marine Biological Association of the United Kingdom, vol. 8, nº 88, 2008, pp. 1673-1685.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • (DE) Haeckel, E., Das System der Medusen. Erster Teil einer Monographie der Medusen, in Denkschriften der Medicinisch-Naturwissenschaftlichen Gesellschaft zu Jena, Jena, 1879.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]