Tour della Nazionale di rugby a 15 del Sudafrica 1996

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

Nel 1996, la federazione sudafricana di rugby, campione del mondo, invia in Argentina ed Europa addirittura due squadre contemporaneamente: la prima squadra e la Squadra "A"

Tour degli Springboks[modifica | modifica wikitesto]

Sono 10 le partite di cui 5 test match ufficiali. Solo due sconfitte in una partita di metà settimana contro la selezione universitaria francese e contro i Barbarians francesi

Sudafrica
in tour 1996
Destinazione Argentina ed Europa
G V N P
Totali 10 8 0 2
Test match 5 5 0 0
Avversari nei test match
Nazionale G V N P
Argentina Argentina 2 2 0 0
Francia Francia 2 2 0 0
Galles Galles 1 1 0 0

In Argentina[modifica | modifica wikitesto]

Rosario
5 novembre 1996
Rosario 600px Bianco nero orizzontale.png 36 – 45 Flag of South Africa.svg Sudafrica XV Duendes RC



Assai più agevole del previsto il primo test con i "Pumas" sommersi da 7 mete[1]

Buenos Aires
9 novembre 1996
Argentina Argentina 15 – 46 Sudafrica Sudafrica Stadio R. Etcheverri (16.000 spett.)
Arbitro Jim Fleming

Mendoza
12 novembre 1996
Cuyo 19 – 89 Flag of South Africa.svg Sudafrica XV Mendoza Rugby Club



Agevole anche il secondo test match, che precede la partenza per l'Europa di entrambi i team[2]

Buenos Aires
16 novembre 1996
Argentina Argentina 21 – 44 Sudafrica Sudafrica Stadio R. Etcheverri (20.000 spett.)
Arbitro Edward Murray


In Francia[modifica | modifica wikitesto]

Tolone
23 novembre 1996
French Barbarians Flag of France.svg 30 – 22 Flag of South Africa.svg Sudafrica XV


Lione
26 novembre 1996
Comité Lyonnais 20 – 36 Flag of South Africa.svg Sudafrica XV



Clou di questa parte del tour i due match contro i Francesi. Le due squadre si ritrovano per la prima volta dopo la discussa semifinale della Coppa del Mondo di rugby 1995. Nel primo match, a Bordeaux, sotto la pioggia come un anno prima, gli Springboks regolano la pratica nel primo tempo portandosi nettamente in vantaggio sino al 19-6[3]

Bordeaux
30 novembre 1996
Francia Francia 12 – 22 Sudafrica Sudafrica Parc Lescure (30.000 spett.)
Arbitro Brian Stirling

Lilla
3 dicembre 1996
Francia Studentedesca Flag of France.svg 20 – 13 Flag of South Africa.svg Sudafrica XV


Assai più "tirato" sarà il secondo match vinto per 13-12 a Parigi[4]

Parigi
7 dicembre 1996
Francia Francia 12 – 13 Sudafrica Sudafrica Parco dei Principi (40.000 spett.)
Arbitro Derek Bevan


In Galles[modifica | modifica wikitesto]

Il tour si chiude con una vittoria a Cardiff[5]

Cardiff
15 dicembre 1996
Galles Galles 20 – 37 Sudafrica Sudafrica (Arms Park(45.000 spett.)
Arbitro Steve Lander

Il tour della Nazionale "A"[modifica | modifica wikitesto]

Stella della squadra in questo tour sarà Marius Goosen, futuro leader del Benetton Treviso

Cambridge
2 novembre 1996
Università di Cambridge 600px cambridge rugby.png 11 – 57 Flag of South Africa.svg Sudafrica A


Il match tra Bedford e Sudafrica passa alla storia. Infatti nel giorno in cui questo viene reso possibile dalle nuove regole, avviene la prima sostituzione tattica della storia del rugby. Sino ad allora er possibile sostituire i giocatori solo in presenza di infortuni. I giocatori conoivolti in questo evento storico per il rugby furono la terza linea Shaun Cassidy che sostituiti Judd Marshall.[6]

Bedford
4 novembre 1996
Bedford 21 – 47 Flag of South Africa.svg Sudafrica A


Hawick
8 novembre 1996
Scozia A Flag of Scotland.svg 32 – 19 Flag of South Africa.svg Sudafrica A


Dublino
12 novembre 1996
Irlanda A IRFU flag.svg 28 – 25 Flag of South Africa.svg Sudafrica A


Oxford
16 novembre 1996
Università di Oxford Blu.png 12 – 49 Flag of South Africa.svg Sudafrica A Ifley Road


Match valido, come i due successivi, per la travagliata (per l'indisponibilità dei club di mettere a disposizione delle selezioni i migliori giocatori) "Counties of Origins Series"[7]

Exeter
21 novembre 1996
South West Counties 20 – 62 Flag of South Africa.svg Sudafrica A
Arbitro N Lasaga


Londra
23 novembre 1996
London Counties Flag of the City of London.svg 17 – 43 Flag of South Africa.svg Sudafrica A


Coventry
30 novembre 1996
Midlands 7 – 62 Flag of South Africa.svg Sudafrica A


Cardiff
9 dicembre 1996
Cardiff RFC 600px Cardiff RFC.png 7 – 40 Flag of South Africa.svg Sudafrica A


Contro Inghilterra "A"[modifica | modifica wikitesto]

Un successo netto contro quella che di fatto era la terza squadra inglese, chiuse il tour. In effetti il giorno prima un'altra "Inghilterra A" era scesa in campo contro l'Argentina e quindi il successo sudafricano appariva scontato[8]

Gloucester
11 dicembre 1996
Inghilterra A Flag of England.svg 20 – 35 Flag of South Africa.svg Sudafrica A Kingsholm Stadium
Arbitro Irlanda D. McHugh


In Galles[modifica | modifica wikitesto]

Il tour si chiude con un successo netto contro la selezione "emergenti" del Galles (antipasto del match previsto il giorno dopo a Cardiff tra le nazionali maggiori), Il successo arriva malgrado la bellezza di 31 punizioni assegnate contro gli "Junior Springboks"[9]

Swansea
14 dicembre 1996
Emerging Wales Flag of Wales.svg 26 – 42 Flag of South Africa.svg Sudafrica A St. Helen's
Arbitro Inghilterra Doug Chapman

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Springboks overcome slow start, in www.indipendent.co.uk, 12 novembre 1996.
  2. ^ (EN) Springboks sweep past Argentina, in www.indipendent.co.uk, 18 novembre 1996.
  3. ^ (EN) http://www.independent.co.uk/sport/french-fire-doused-1312552.html, in www.indipendent.co.uk, 1º dicembre 1996.
  4. ^ (EN) South Africa's double act, in www.indipendent.co.uk, 8 dicembre 1996.
  5. ^ (EN) Springboks submerge Wales, in www.indipendent.co.uk, 15 dicembre 1996.
  6. ^ (EN) Cassidy makes tactical history for Bedford, in www.indipendent.co.uk, 5 novembre 1996.
  7. ^ (EN) Rugby : Stroll for Springboks, in www.indipendent.co.uk, 21 novembre 1996.
  8. ^ (EN) Rugby: Springboks' late surge, in www.indipendent.co.uk, 12 dicembre 1996.
  9. ^ (EN) Springboks submerge Wales, in www.indipendent.co.uk, 15 dicembre 1996.